Passa ai contenuti principali

INAUGURAZIONE ARCHIVIO DI STATO DI PALERMO

Sabato 17 aprile è stata inaugurata la sede restaurata dell’Archivio di Stato di Palermo ricavata all’interno dell’ex convento dei Teatini della “Catena” alla presenza del Presidente del Senato, Renato Schifani, del direttore generale per gli Archivi, Luciano Scala e dell’arcivescovo di Palermo mons. Paolo Romeo. Dopo aver tagliato il nastro inaugurale della struttura la seconda carica dello Stato è intervenuto al Convegno che ha fatto seguito alla cerimonia ponendo l’accento sulla importanza della tutela e salvaguardia del patrimonio documentale visto come testimonianza di storia e cultura del nostro Paese in un momento storico nel quale, i mezzi di comunicazione virtuale e lo stesso computer ci allontanano dalla “tangibile fisicità” della documentazione e suscitano in noi “la nostalgia per la carta”.
Il prestigioso edificio sito in Corso Vittorio Emanuele 31, dopo anni di lavoro di restauro, ha pertanto riaperto i suoi battenti riconsegnandosi alla cittadinanza con il suo patrimonio documentale di grande valore culturale. Le specifiche del recupero sono state illustrate dal direttore dell’archivio di Stato di Palermo, Claudio Torrisi nel suo intervento “Il recupero del Grande Archivio” a cui ha fatto seguito la prolusione di Giuseppe Giarrizzo, accademico dei lincei e già preside della Facoltà di Lettere e Filosofia di Catania, dal titolo “Il grande Archivio di Palermo e le origine della storiografia moderna della Sicilia”.
Alla manifestazione hanno preso parte numerosi esponenti del mondo culturale, civile e religioso; tra costoro, il vicesindaco di Palermo, Francesco Scoma, l’assessore dei beni culturali e dell’identità siciliana, Gaetano Armao, il soprintendente di Palermo, Adele Mormino, il direttore dell’archivio di Stato di Trapani, Santina Sambito, il direttore dell’Archivio di Stato di Catania, Aldo Sparti, Enrico Iachello, Preside della Facoltà di Lettere e Filosofia di Catania e Giuseppina Giordano, già soprintendente archivistico della Sicilia. L’evento, che si incardina all’interno della XII settimana della Cultura voluta dal Ministero per i Beni e le attività culturali, comporterà il trasferimento di parte dei fondi nella “rinnovata” sede da quella della “Gancia”(che ne ha garantito, durante il periodo di chiusura,la fruizione) e, grazie alle significative iniziative ad essa collegate, offrirà maggiori servizi rivolti all’utenza, all’insegna di nuove procedure per ottenere percorsi più funzionali in termine di efficienza ed erogazione delle informazioni richieste già dalla fine del mese.

Commenti

Post popolari in questo blog

Pesca. Messina (Ugl), pronta riforma del settore. Apprezzamento del sindacato

"Apprezziamo la presentazione del disegno di legge di riforma del settore della pesca professionale. Il Governo Musumeci ha dato un segnale forte ed inequivocabile ai pescatori ed alle imprese di pesca, dopo dieci anni di disinteresse della politica nel settore, a conferma del Buon lavoro in pochi mesi svolto dall'Assessore Bandiera, uomo sensibile e e vocato all'ascolto, a differenza di altri della giunta regionale ancora poco sensibili a questa antica e preziosa arte della politica e del dirigente generale Cartabellotta". A dichiararlo Giuseppe Messina, Segretario regionale Ugl Sicilia a margine della seduta della Commissione Consultiva regionale della Pesca che si è tenuta ieri pomeriggio presso la Sala Alessi a Palazzo D'Orleans, sede del governo della Regione Siciliana, alla presenza del presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, degli assessori dell'Agricoltura, Edy Bandiera, del Territorio e Ambiente, Totò Cordaro e dei dirigenti generali all…

Eletto Franco Fasola alla guida dell'UGL di Palermo

Cambio di testimone alla guida dell’UGL - Unione Territoriale del Lavoro di Palermo. Alla presenza di numerosissimi ospiti del mondo della politica, sindacale e sociale, i delegati partecipanti al IV congresso, che si è celebrato a Palermo sabato 29 settembre 2018, presso l’Hotel Federico II, in Via Principe di Granatelli n° 60, hanno eletto Franco Fasola, nuovo Segretario provinciale dell’UGL di Palermo. Fasola già Commissario dell’UGL di Trapani prende il posto dell’uscente Commissario, Giuseppe Messina, attuale Segretario regionale in Sicilia dell’Ugl. Il tema del congresso è stato: “La Dignità è la forza del lavoro” – Ricostruiamo Palermo dalla Cultura. Presenti il Segretario Generale dell’UGL, Francesco Paolo Capone, e il Segretario Confederale con delega per il Mezzogiorno, Giovanni Condorelli. Fra i numerosi ospiti, hanno anche partecipato l’Assessore regionale all’istruzione e alla Formazione, Roberto Lagalla, l’Assessore regionale al Territorio e Ambiente, Toto Cordaro e l’A…

Banche in Sicilia. Allarme sportelli, per l’Ugl grave errore abbandonare i piccoli centri

In Italia sempre meno filiali e meno sportelli aperti al pubblico.  Continua la trasformazione delle banche italiane: nei prossimi tre anni si prevedono altre 3mila chiusure ed i sindacati di categoria lanciano l'allarme. Il Sud Italia dove risulta una forte concentrazione di Filiali appare particolarmente colpito, in Sicilia il malessere è evidenziato dall’Ugl, che denuncia l’abbandono dei piccoli centri e l’indifferenza nei confronti degli anziani. 
“Siamo molto preoccupati per la regione Sicilia – dichiara Giuseppe Messina, Segretario regionale dell’Ugl Sicilia – siamo testimoni di una desertificazione sul territorio degli sportelli bancari, riteniamo la politica dei grandi gruppi bancari di abbandonare la nostra isola chiudendo ed in taluni casi accorpando gli sportelli bancari un gravissimo errore, con ricadute dal punto di vista occupazionale, infatti i grandi gruppi bancari preferiscono assumere nel ricco nord ovest e nord est dell’Italia e non nella nostra regione”. 
“…