Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2011

GRANDE PARTECIPAZIONE DELL’IG. AMB.UGL SICILIA ALLA MANIFESTAZIONE GENERALE REGIONALE

Con  la  manifestazione regionale  del 28/5/2011,  abbiamo voluto  chiedere con forza a tutte le forze politiche e imprenditoriali  del settore – dichiara il Seg. Reg. Ig. Amb. UGL  Sicilia Gibilisco Silvano- , più responsabilità e coraggio negli investimenti futuri, per risolvere le grosse problematiche del settore Ig. Amb. della Sicilia.                                                                           ATO che non funzionano, discariche piene e senza sicurezza per i lavoratori - aggiunge  il sindacalista -  la maggior parte delle discariche sono  senza un adeguato impianto di isolamento.  La Regione Sicilia ha istituito, - spiega Gibilisco -  insieme ai sindacati, un tavolo di lavoro,  per risolvere le problematiche degli ATO,  per definire il successivo riordino e la chiusura degli stressi da 29 a 10,  un primo segnale positivo conclude il sindacalista -  per le   problematiche da noi espresse.

CONDORELLI UGL: IL MONDO DEL LAVORO È IN BILICO , L’ALLARME ESCLUSIONE SOCIALE È CONCRETO

Con questa manifestazione intendiamo chiedere a tutte le forze politiche regionali e nazionali - dichiara il Segretario Regionale Ugl Sicilia, Giovanni Condorelli - che la produzione delle aziende siciliane devono restare, per non gravare sull’esigua economia che resiste in Sicilia, il modo del lavoro è in bilico e temiamo una paurosa caduta in verticale dell’occupazione. I rimedi devono riguardare progetti lungimiranti, principalmente la fiscalità di vantaggio deve avere la priorità, perché solo così potremmo attrarre gli investimenti oltre il confine regionale e nazionale . E poi ci sono le infrastrutture. la Sicilia registra l’isolamento dal resto del paese - spiega il sindacalista - il gap è rappresentato dal minor livello di dotazione infrastrutturale, che non ci permette di essere competitivi nei confronti di quei paesi dell’Est europeo dell’India e della Cina. Il sindacato deve trovare la forza di condividere con aggregazione le criticità del mondo del lavoro - conclude il segret…

MANIFESTAZIONE REGIONALE DELL'UGL IN SICILIA: CONDORELLI E MARCHESINI (UGL) MASSICCIA LA PARTECIPAZIONE

Si è conclusa la 3 giorni dell'Unione Generale del Lavoro in Sicilia. La riuscita  manifestazione regionale, dedicata al tema della "delocalizzazione delle imprese italiane", ha registrato la massiccia partecipazione di almeno 5.000 lavoratori. Per Giovanni Condorelli , Segretario Generale dell 'Ugl  Sicilia e Claudio Marchesini Responsabile dell'Ugl di Palermo " l'ampia adesione della base,   al nostro corteo,  ha dimostrato all'opinione pubblica ed alle istituzioni,  la centralità dell'argomento delocalizzazione e la grande sensibilità  ed il conseguente impegno del nostro Segretario Generale Giovanni Centrella  e di tutta la nostra organizzazione,  nel portare avanti sia a livello regionale,  che nazionale,  tutte le iniziative di  lotta a difesa della centralità del lavoro in Italia".
Filippo Virzì Marianna La Barbera

SINDACATI: CENTRELLA "UNITÀ ANCORA LONTANA, MENO SALOTTI E PIÙ AZIONE"

PALERMO (ITALPRESS) – In Italia non ci sono ancora le condizioni per l’unità sindacale, e non ci saranno finchè i rappresentanti dei lavoratori non torneranno alle origini del loro ruolo, abbandonando ambizioni e argomenti più da salotto della politica che da catena di montaggio. Il segretario generale dell’Ugl, Giovanni Centrella, dà questa “diagnosi” della realtà sindacale italiana, nel corso di un forum nella redazione dell’agenzia di stampa ITALPRESS.
Alla vigilia di una manifestazione del sindacato contro le delocalizzazioni, che si terrà a Palermo, Centrella affronta i temi caldi dell’industria italiana, a cominciare dalla vertenza Fincantieri. “Una vicenda che non nasce oggi, ma due anni fa – spiega il leader dell’Ugl -, quando l’azienda ha chiesto determinati requisiti per i cantieri navali, tra cui la realizzazione dei bacini”. Condizioni che non sono state rispettate a Castellammare di Stabia e a Sestri Ponente, i cantieri che secondo il piano industriale saranno chiusi. “Il p…

FORMAZIONE: IMPUGNATIVA COMMISSARIO DELLO STATO DEL DDL , STUPORE DELL' UGL

 
L’Ugl  Sicilia apprende con stupore dell'impugnativa del comma 2 dell'art.2 del DdL 720 da parte del Commissario dello Stato perche' si recita: " distorcerebbe i principi del Durc in quanto assicurerebbe l'erogazione del finanziamento agli enti di formazione professionale anche se questi ultimi non abbiano provveduto a regolarizzare le posizioni contributive e assicurative dei propri dipendenti ". Senza entrare minimamente nelle motivazioni assunte dal Commissario, Carmelo Aronica, a sostegno dell'impugnativa, dichiarano Condorelli e Messina di UGL SICILIA, stupisce semmai come si sia arrivati all'ennesimo stallo politico-amministrativo dopo che qualche istante prima della votazione finale del testo nella Seduta Pubblica n.256 dello scorso 18 maggio all'ARS, l'Assessore Centorrino abbia ampiamente assicurato e confortato, sull'esito positivo del contenuto riguardante il DURC, le sigle sindacali non firmatarie dell'accordo quadro per…

VENERDI' E SABATO IL SEGRETARIO GENERALE DELL’UGL GIOVANNI CENTRELLA A PALERMO

Visita del segretario generale dell’Ugl Giovanni Centrella venerdì  e sabato a Palermo. Venerdì 27, il segretario visiterà nel corso della mattinata, l’Ismett e il carcere Pagliarelli; nel pomeriggio, incontrerà gli operatori dei call center cittadini e successivamente si recherà presso la Presidenza della Regione in via Magliocco. Sabato mattina, insieme al segretario dell’Ugl Sicilia Giovanni Condorelli, Stefano Conti e Daniele Ruisi, rispettivamente segretario nazionale e regionale delle Telecomunicazioni e al segretario provinciale dell’Ugl Claudio Marchesini, Centrella parteciperà alla manifestazione contro la delocalizzazione organizzata dal sindacato che si terrà in città, con partenza a piazza Croci e comizio conclusivo a piazza Verdi in tarda mattinata.

Filippo Virzì
Marianna La Barbera

CONDORELLI (UGL) : MANIFESTEREMO IL 28 MAGGIO PER SOSTENERE IL LAVORO E LO SVILUPPO SICILIANO

Non lasceremo che si continui a gestire la situazione occupazionale in Sicilia, solo con le dichiarazioni di intenti gonfie di retorica – lo afferma il Segretario Generale dell’UGL in Sicilia, Giovanni Condorelli – tutti i dirigenti sindacali di Catania, Siracusa e Messina, saranno presenti per la grande mobilitazione , che vedrà la presenza del Segretario Nazionale Giovanni Centrella, il 26 a Catania alle ore 17,00 presso il Parco degli Aragonesi in Viale Kennedy, ed il 27 mattina a Palermo  visita all'Ismett, ai Pagliarelli e Almaviva Contact mentre il pomeriggio incontro con tutti i Dirigenti sindacali di Palermo, Trapani, Enna , Caltanissetta e Agrigento , presso la Presidenza Regione Siciliana di Via G. Magliocco 46 (alle spalle di Via Mariano Stabile) dalle ore 15.30 alle ore 17.30. Il 28 Maggio la città di Palermo, ospiterà la grande manifestazione sindacale - conclude il Segretario Condorelli – il corteo che partirà da Piazza Croci, si mobiliterà per rappresentare gli inter…

UGL: PRESERVARE LA PRODUZIONE INDUSTRIALE E IL LAVORO IN SICILIA

L’industria siciliana, le prospettive post – crisi e le possibili strategie da adottare,  saranno anche  al centro del dibattito sindacale  – lo dichiarano  in una nota il Segretario Generale dell’Ugl in Sicilia  Giovanni Condorelli  ed il Segretario Responsabile dellUgl/Utl di Palermo Claudio Marchesini – in attesa della visita in Sicilia, del  26 a Catania del  27 a Palermo  del Segretario Generale Nazionale dell'Ugl Giovanni Centrella,  per discutere sul rischio  delocalizzazioni,  che culminerà il 28 Maggio nella manifestazione regionale. Dagli studi di Confindustria  (Area per il  Mezzogiorno), - spiega Condorelli - sono emerse le criticità delle imprese siciliane durante il biennio della crisi economica, l’indagine dimostra che i paesi  in  fase di industrializzazione sono molto concorrenziali, questo è  un fattore – rimarca il sindacalista - che spinge verso la delocalizzazione di una parte della produzione. Secondo i dati rilevati per il Sud,  - approfondisce Claudio Marches…

L’UGL CONTRO LA DELOCALIZZAZIONE, SABATO A PALERMO MANIFESTAZIONE CON IL SEGRETARIO CENTRELLA

“Delocalizzare è tradire l’Italia. Basta delocalizzare: difendiamo il lavoro”: con questo slogan l’Ugl scenderà in piazza a Palermo, sabato 28 maggio, per ribadire il proprio no al fenomeno del trasferimento di beni e servizi produttivi delle imprese dall’Italia verso altri Stati, per ragioni prevalentemente legate al basso costo del lavoro e a regimi fiscali più vantaggiosi. Una vera e propria piaga per l’economia nostrana, contro la quale il sindacato ha sempre manifestato la propria contrarietà a partire dal settore delle telecomunicazioni che ha visto, negli ultimi anni, il massiccio ricorso a operatori di call center stranieri. All’iniziativa, che vedrà il coinvolgimento di tutte le segreterie provinciali siciliane, parteciperà il segretario generale del sindacato Giovanni Centrella, che chiuderà con il proprio intervento in piazza Verdi la manifestazione che partirà da piazza Croci alle 9:00.
FilippoVirzì
Marianna La Barbera

SCUOLA/RSU : L'UGL A CALTANISSETTA SI AFFERMA CON LA PROPRIA CANDIDATA PRESSO LA SCUOLA MEDIA "G. VERGA"

A Caltanissetta  presso la scuola media Giovanni Verga, netta affermazione dell'Ugl,  per il rinnovo delle RSU, con la propria candidata, Salvatrice Cusimano, la quale ha vinto  sugli altri competitor, ottenendo quasi il 60% (20 preferenze)dei voti, a seguire il candidato della UIL con circa il 26% (9 preferenze), e ancora il candidato della CGIL che si è attestato intorno al 14 % (5 preferenze). "L'ottimo risultato ottenuto dalla Prof. Cusimano", spiega Mario Cusimano, Segretario responsabile dell'Ugl /Utl di Caltanissetta, è la riconferma del buon lavoro svolto in Provincia dall' Ugl negli ultimi 2 anni, dove è notevolmente cresciuta, decuplicando addirittura, in alcuni settori, le adesioni, rafforzando così massicciamente la presenza nel territorio". "La continuità di tanti risultati positivi" , afferma il sindacalista Mario Cusimano, "è grazie all'impegno e la serietà con cui l’organizzazione tutta, svolge il proprio lavoro, con l…

CONDORELLI (UGL): IL RICORDO DI GIOVANNI FALCONE E DEL SUO SACRIFICIO PER LA LEGALITÀ

Nel diciannovesimo anniversario della morte del Giudice Giovanni Falcone – il Segretario Generale dell’Ugl in Sicilia, Giovanni Condorelli -  ricorda il sacrificio del giudice che ha combattuto la mafia, per una Sicilia migliore e per un futuro basato sulla legalità per le nuove generazioni.

Una delle sfaccettature della  questione meridionale è la legalità, strettamente legata  alle nuove generazioni ed alla loro coraggiosa volontà di uscire da un tunnel che grava sullo progresso sociale ed economico della Sicilia. La scure della criminalità organizzata, dovuta alla pressione estorsiva al riciclaggio di denaro provenienti da attività delittuose incidono sulla nostra economia – approfondisce Condorelli – condizionando gli investimenti e vessando le attività imprenditoriali.  Per intendere  l’ idea di legalità, dobbiamo modificare una matrice culturale e politica, che sia  in grado di farsi carico con fatti concreti dell’occupazione dei giovani, che potrebbero diventare le nuove leve de…

RINNOVO DEL CCNL DEL CREDITO, ASSEMBLEA AL ROUGE ET NOIR VIRZÌ (UGL): “ INTERVENTI URGENTI A DIFESA DEL SALARIO”

Si terrà a Palermo lunedì 23 maggio l’assemblea dei lavoratori per la presentazione della piattaforma per il rinnovo del contratto collettivo nazionale del credito.

L’assise, che vedrà la partecipazione di alcuni segretari nazionali fra i quali  Giovanna Tripodidella Fisac/Cgil, Alessandro Spaggiari della Fiba/Cisl e dei Segretari Provinciali di Palermo dei sindacati di settore Ugl Credito, Uilca, Dircredito, Fabi, Fiba/Cisl, Fisac /Cgil e Sinfub, si svolgerà presso il cinema Rouge et Noir, in piazza Verdi 82, dalle 14:30 alle 17:00.

Ne dà notizia il segretario provinciale dell’Ugl Credito  di Palermo Filippo Virzì, che, in una nota sindacale, sottolinea la necessità di “superare la crisi  attraverso concreti interventi a difesa del salario per realizzare una banca socialmente responsabile, aperta all’occupazione giovanile e al servizio dell’economia per lo sviluppo del Paese”. M.L.

VECCHIO (UGL): RICOLLOCHEREMO I LAVORATORI MICRON

In data 20/5/2011  l'Ugl ha  incontrato i lavoratori della Micron di Catania insieme alla RSU per fare il punto della situazione in merito alla comunicazione aziendale che hanno subito. Premesso che dall’acquisizione di Numonyx da parte di Micron abbiamo denunciato l’inattività’ reiterata di alcune organizzazioni di lavoro, il 29 aprile scorso l’azienda aveva gia’ dichiarato ufficialmente presso il Ministero dello Sviluppo Economico l’intenzione di ricollocare una decina di lavoratori ridondanti per figure professionali e illustrato il piano industriale. Dopo diversi contatti, l’azienda pare che sia riuscita a distribuire meglio le attività. Per questo, le eccedenze sono state ridotte. Pur ritenendo che i lavoratori stiano subendo un danno morale e professionale, ricordiamo, infatti, che gli stessi furono ceduti da ST a Numonyx nel 2007, sosteniamo che, allo stato attuale, non esistano le condizioni per aggiungere ulteriore ansia ad un processo di stabilizzazione che e’ stato piu’ v…

SPETTACOLO/TV : FRANZETTI (UGL CREATIVI), GIUDIZIO NEGATIVO NUOVA TRASMISSIONE DI SGARBI

Sulle dichiarazioni di Mauro Mazza, direttore di RaiUno, il quale esclude il ritorno di Vittorio Sgarbi sull’ammiraglia Rai di nuove puntate di “Ora ci tocca anche Sgarbi”, lo show cancellato ieri dalla Rai dopo una sola puntata, che ha raccolto appena due milioni di telespettatori. ed il suo commento ironico “abbiamo già dato” interviene l’Ugl Creativi. Che orrore la testa di Sgarbi, con tutto il rispetto , ero presente in trasmissione ,dichiara Pietro Franzetti Coordinatore Regionale dell’Ugl Creativi - , condivido le dichiarazione del Direttore di Rai Uno Mauro Mazza,persona che stimo e valuto uno dei migliori direttori di Rai uno che negli ultimi anni ha avuto l'azienda pubblica. Una trasmissione spiega Franzettti, che doveva parlare di cultura, ma di cultura non se ne è parlato, per niente o poco, ma visto i costi e il programma iniziale , non è assolutamente giustificabile. Tutto il pubblico presente e da casa, - aggiunge il sindacalista - , ha avvertito da parte di Sgarbi una …

UGL: A TORINO ANCORA INTIMIDAZIONI, CONDORELLI SOLIDARIETA’ DALLA SICILIA

Sull’episodio intimidatorio che ha colpito la sede piemontese dell’Ugl a Torino, interviene con una nota il Segretario Generale dell'Ugl Sicilia, Giovanni Condorelli il quale ha dichiarato "il grave episodio , che si aggiunge ad altri, già perpetrati da ignoti conto la nostra organizzazione sindacale, in altre città d’Italia, non ultima Avellino, non ci fermerà, andremo avanti con coerenza, sempre vicini ai lavoratori, esprimiamo solidarietà ai colleghi di Torino”.


CONDORELLI (UGL): MANCATA OPPORTUNITÀ PER I TIROCINI FORMATIVI, CHIEDIAMO RISPOSTE IMMEDIATE DALLA REGIONE SICILIA

Ci auguriamo,  che la Regione Sicilia si sia resa conto del gravissimo danno arrecato ai 1.500 giovani, che speravano di poter accedere ad un tirocinio formativo aziendale – lo dichiara il Segretario Generale Ugl in Sicilia Giovanni Condorelli – per  il mancato avvio degli avvisi 6,7,8 e 12, rispettivamente  riguardano gli antichi mestieri,  work exsperience ,Sviluppo dei Saperi e Form- Fas – Fp, finanziati dal Fondo Sociale Europeo. Le  dimensioni economiche del progetto  sono rilevanti – spiega Condorelli - il finanziamento per le attività formative  ammonta a 333milioni di euro da spendere entro l’anno,  a fronte di una spesa già impegnata pari a 281mila euro, una somma assolutamente esigua, se si pensa che in Sicilia circa il 38%  dei giovani sono disoccupati,  di cui il 30% oltre a non lavorare, non sono impegnati in alcun percorso formativo e che, il disallineamento delle competenze professionali, allontana i giovani dai fabbisogni professionali richiesti dal mercato del lavoro. L…

LAVORO: UGL SICILIA, NUOVO BANDO OPERATORI SOCIO – SANITARI, A CHE GIOCO GIOCHIAMO ?

A seguito del nuovo bando emanato dalla Regione Siciliana rivolto agli enti che formeranno il personale, ben 2.600 posti, nella qualità di operatori socio- sanitari, interviene l’Ugl. Per l’Ugl Sicilia – non comprendiamo con quali criteri si creino repliche di figure professionali già esistenti e la Regione Siciliana non faccia riferimento ed attinga dai cosidetti “ex corsisti Ciapi ”, per i quali l’Ugl ha chiesto la stabilizzazione e che sono stati formati 10 anni fa e che hanno già operato in precedenza presso le ASP, ricoprendo dei ruoli che oggi vengono riproposti. Alla luce dei fatti- conclude l’Ugl Sicilia – il risultato sarà quello di rivedere un film già visto, ossia la creazione di nuovo precariato.

PAVONE (UGL SCUOLA) : IL CONTENIMENTO DEGLI ORGANICI IN SICILIA PER OGNI ORDINE E GRADO NON SONO IN LINEA CON LA RIFORMA !

 Il Segretario Regionale dell'ugl scuola Sicilia prof. Bartolo Pavone vuole invitare l'opinione pubblica a riflettere e a sostenere iniziative legittime per il recupero e per la tutela dei posti di insegnamento sottratti dalla legge 133/2008 alla Regione Sicilia in questi ultimi anni dal 2007-2010.Pavone ricorda:-" Se facciamo una verifica dettagliata,provincia per provincia, per ogni ordine e grado,possiamo rilevare che le percentuale applicate per le diminuzione dei posti di insegnamento con le diminuzione delle popolazioni scolastiche nelle varie provincie,probabilmente,potrebbero essere non veritiere.Da fonti sicure,ho ricevuto in questi giorni un documento in mio possesso,dove viene segnalato il superamento del limite derivante dalla variazione quantificativa dell'andamento dell'utenza sia dagli stessi obiettivi di riforma -".Pavone prosegue:-"Ho potuto rilevare che, nella scuola dell'infanzia i dati presunti dovrebbero aggiararsi su 7,17 volte…

MESSINAMBIENTE: GIBILISCO (UGL), VERSO UNA MORTE ANNUNCIATA

Si è concluso il presidio al Comune di Messina dai lavoratori di Messinambiente, rimane alta la soglia di attenzione in un momento molto delicato per il futuro della società. Le organizzazioni sindacali hanno incontrato l’amministratore unico della S.p.A. Armando Di Maria, per avere notizie sui pagamenti degli stipendi e sul futuro dei lavoratori, ma nulla di fatto. Questo è quanto si legge in una nota rilasciata da Silvano Gibilisco, Segretario Regionale dell’Ugl Igiene ambientale - venerdìprossimo, l’argomento gestito dei rifiuti e dunque Messinambiente verrà trattato nel corso di una seduta straordinaria del consiglio comunale, - prosegue il sindacalista, - in vista dell’altro appuntamento cruciale di lunedì prossimo, con l’assemblea dei soci, la quale dovrà decidere in merito alla messa in liquidazione della società. Il caso rifiuti - conclude Gibilisco - rischia di fare tre prossime vittime, i lavoratori, i cittadini e il servizio pubblico.

LAVORO: CALCARA (UGL), MOBBING ALLA CCIAA DI PALERMO

Alla Camera di Commercio di Palermo accade anche l’incredibile, protagonista un impiegato affetto da “balbuzie” che dall’ufficio Economato alla Camera di Commercio di Palermo, dopo tanti anni di servizio è stato trasferito al centralino.
Questo è quanto denuncia in una nota Dario Calcara, Coordinatore Regionale mobbing dell’Ugl Sicilia, il quale spiega, che tutto ciò è scaturito a causa di un banale alterco del dipendente oggetto del trasferimento, con la dirigente del Registro Imprese.
Per il sindacalista – appare evidente una volontà punitiva nel provvedimento del Segretario Generale della CCIAA di Palermo dott. Vincenzo Genco .

PALERMO PRIDE: FRANZETTI (UGL CREATIVI ), CONTRO OGNI FORMA DISCRIMINAZIONE

Sulla manifestazione “Palermo Pride” ,  anche  l’Ugl Creativi solidarizza contro  tutte  le forme di discriminazione.
Per Pietro Franzetti,  Responsabile Regionale dell'Ugl Creativi, - il  sindacato si batte per affermare e difendere i diritti dei lavoratori e per tale ragione, non possiamo che sentirci vicini a chi lotta quotidianamente contro ogni forma di discriminazione ed  anche per Palermo Pride,  l'arte e la cultura diventano elementi essenziali per argomenti di importanza nazionale e non solo.

CONDORELLI (UGL): PARTECIPAZIONE COOPERAZIONE E RESPONSABILITÀ SOCIALE PER UN WELFARE AZIENDALE

Chiedere una maggiore responsabilità sociale alle imprese è quanto mai difficoltoso, almeno per il momento, viste le risultanze rilevate da autorevoli studi – dichiara il Segretario Regionale Ugl in Sicilia Giovanni Condorelli – sui risultati d’impresa registrati nel 2010. Ma bisogna avere fiducia e invertire la rotta; serve una maggiore coesione, ma anche un grande sforzo di responsabilità . In questa nuova  logica  e consapevoli delle imperfezioni di uno Stato interventista – approfondisce Condorelli - il ruolo delle aziende è una manifestazione della sussidiarietà orizzontale riconosciuta dal dettato costituzionale di cui all’art 118, che riconosce l’autonoma iniziativa dei cittadini per lo svolgimento  di attività di benessere generale. Questa lunga prefazione –continua il sindacalista -  serve ad introdurre il nuovo modello  e nuovi piani per il welfare aziendale, il quale si fa carico dei lavoratori e delle loro esigenze familiari.  La maggiore coesione nelle aziende si assicura nel…

CONDORELLI (UGL): INACCETTABILE IL MODELLO GIAPPONESE RICHIESTO DALLA 3SUN

Non possiamo accettare di importare il modello di organizzazione dell’orario di lavoro che la 3Sun, produttrice di pannelli fotovoltaici sul territorio di Catania, vorrebbe applicare sulle prossime turnazioni di lavoro – lo dichiara in una nota il Segretario Generale Ugl in Sicilia Giovanni Condorelli –si tratta di una condotta sindacale scorretta e non il linea con il regime in materia di orario di lavoro prevista dal CCNL. L’allungamento della giornata lavorativa sino a 12 ore per i 319 lavoratori che verrannoassunti, condurrebbead unprogressivo indebolimentodella disciplina giuridica, con l’effetto di un ulterioreinnalzamento delle ore lavorative. Secondo i metodi teorizzati dal modello nipponico - approfondisce Condorelli – l’estensione delle ore di lavoro accresce il senso di appartenenza versa l’azienda rispetto alla vita familiare, esse si trovano in netta contrapposizione, con il modello di welfare italiano e di organizzazione dello stesso, che sta subendo dei cambiamenti strut…

VECCHIO (UGL): DALLA 3SUN SOLO PROPOSTE IRRICEVIBILI

Siamo preoccupati dall'esito dell’incontro odierno con 3sun, il colosso partecipato da st, sharp ed enel per la produzione di pannelli fotovoltaici. l’azienda, dalla sede di confindustria catania, dichiara luca vecchio segretario dell’uglmetalmeccanici in sicilia, ha avanzato una richiesta sull’organizzazione del lavoro, da attuare nei confronti dei 319 nuovi assunti, che abbiamo definito irricevibile. La richiesta di un orario di lavoro della durata di 12 ore giornaliere è ingiustificabile in un paese civile e in un regime di aiuti pubblici, in parte già erogati nella misura di 49milioni di euro a favore di 3sun. altresì, continua il sindacalista, non esistono i presupposti tecnici, infatti, la tipologia di fabbricazione non giustifica la presenza dello stesso operatore per tutta la durata del ciclo di lavorazione. Importare il modello di lavoro giapponese della Sharp – afferma Luca vecchio - è impossibile perché il nostro welfare non lo prevede. per questo, abbiamo invitato la 3…

REGIONALI : LO VERSO (UGL), RINNOVO DEL CCRL ANCORA IN ALTO MARE

Dalle parole pronunciate, , dai verticidell’ARAN alle OO.SS., si intuisce la volontà della politica di riclassificare il personale regionale a propriouso e consumo e di conseguire così un risultato “unilaterale”, lontano anni luce dalle richieste dei Sindacati, o almeno di parte di essi. L’ idea sconcertante dichiara - Ernesto Lo Verso Segretario Regionale Comparto Regione Sicilia, diriclassificare iniquamente le attualiquattro categorie in tre aree, allineandosigrosso modo al contratto degliEE.LL. , non solo svantaggia le categorie B-C-D, che si vedrebbero retrocedere,ma propone una “promozione” sul campo, per meriti speciali,dei dipendenti di categoria “A”,per il solo fatto che non si sa precisamente cosa fargli fare. Un sistema classificatorio – spiega il sindacalista - che propone inoltre una posizione SUPER nelle aree B e C,che verrebbe attribuita a pochi “meritevoli”, a spese dei molti “lavoratori” (FAMP), una riproduzione dei profili evoluti fortemente voluti e mai applicati per …

INVITO MANIFESTAZIONE REGIONALE DELL'UGL A PALERMO

FORMAZIONE: PROSEGUE ESAME TESTO, CONDORELLI (UGL), MA I SOLDI DOVE SONO?

Prosegue al Parlamento Siciliano, con corsia preferenziale, l’iter di approvazione del disegno di legge n.720/A recante: “Norme in materia di formazione professionale”.
E’ inaccettabile trasformare uno strumento straordinario, come il fondo di garanzia, per le politiche ordinarie nel settore della formazione professionale – dichiarano Condorelli e Messina di Ugl - secondo le previsioni il fondo dovrà essere utilizzato non solo per le massicce mobilità maanche per gli interventi di accompagnamento alla fuoriuscita del personale.
Restiamo fortemente critici sull’operato di Centorrino – proseguono i dirigenti di Ugl Sicilia - che rimane parziale, incerto e non garantisce copertura retributiva e contributiva ai lavoratori, in aperta violazione con la vigente normativa regionale a causa della mancata previsione di somme aggiuntive a copertura del Fondo di garanzia. Occorrono almeno 60 milioni di Euro per ognuno dei cinque anni di durata massima della copertura retributiva e lavorativa dei …

DELOCALIZZAZIONI: CONDORELLI (UGL) CHIEDIAMO RESPONSABILITÀ IMPRENDITORIALE E POLITICA PER SALVAGUARDARE IL SISTEMA INDUSTRIALE E OCCUPAZIONALE SICILIANO

E’ surreale guardare l’immagine dell’Italia e in particolare della Sicilia - dichiara in una nota il Segretario Generale UGL in Sicilia Giovanni Condorelli – alla luce degli sforzi che la politica sindacale  dell’Ugl ha intrapreso fin dalla sua costituzione. I vari confronti con le parti sociali hanno dato ai nostri lavoratori la possibilità di migliorare la qualità del lavoro, i diritti inalienabili che per la loro stessa natura, non  devono essere preclusi a nessuno e di trovare  la stabilità invocata dal sindacato. Eppure, ci ritroviamo di fronte all’emergenza  delocalizzazione. Il rischio paventato già qualche settimana fa in un intervento del Segretario Condorelli, denota che la strada che stiamo percorrendo condurrà alla desertificazione industriale. Al momento non ci sono i presupposti per poter iniziare una negoziazione per evitare una perdita esponenziale dei posti di lavoro. I distretti industriali siciliani non possono e non devono pensare che questa sia l’unica soluzione; la…

BANCA DEL SUD: CONDORELLI (UGL), L’ECONOMIA SICILIANA E LA BANCA DEL SUD PER LO SVILUPPO DELLLE IMPRESE MERIDIONALI

L’analisi  sul  dualismo che  divide il Nord e il Sud, evidenzia  il chiaro - scuro degli affari politici, industriali e creditizi; primo di essi è la Banca del Sud, la quale potrebbe  sortire un effetto placebo, oppure, riaprire una nuova stagione di relazioni creditizie. Per rispondere a questi interrogativi – dichiara il Segretario Confederale dell’Ugl Giovanni Condorelli,   -   prima dovremmo partire  dalla condizione  di partenza del Mezzogiorno e della Sicilia in particolare. La contrazione della redditività delle PMI – spiega il Segretario -  è il riflesso di un rallentamento della domanda del credito da parte delle aziende, di conseguenza le condizioni di offerta creditizia si sono irrigidite per una eccessiva prudenza; il risultato è un mercato ingessato. Dal bollettino economico n.64   - approfondisce il sindacalista - pubblicato in Aprile dalla  Banca d’Italia, emerge quanto sopra citato, ovvero, una restrizione applicata sui prestiti più rischiosi, mentre si segnala in liev…

CONDORELLI (UGL): SACCONI RILANCIA IL CONTRATTO DI APPRENDISTATO, BUONE LE PREMESSE PER L’OCCUPAZIONE DEI GIOVANI.

Uno degli elementi che determinano le difficoltà di ingresso dei giovani nel mercato del lavoro è l’insufficiente offerta formativa e contrattuale - lo dichiara in una nota il Segretario Confederale Ugl Giovanni Condorelli –  ai  giovani che si trovano alla prima esperienza lavorativa, dobbiamo fornire  delle certezze non solo sul lavoro ma anche dal punto di vista previdenziale.  A fronte di questa urgenza, -  aggiunge il sindacalista -  il Ministro Sacconi richiama l’attenzione delle parti sociali, con la riforma del contratto di apprendistato; la riforma  in fase di negoziazione con le Regioni,  viene definita dal d.lgs come un contratto di lavoro a tempo indeterminato finalizzato all’occupazione dei giovani Le linee guide offerte per il rilancio dell’apprendistato, approfondisce Condorelli - rappresentano la valorizzazione delle competenze dei giovani e sostengono la produttività del lavoro; è fondamentale in una fase così delicata rendere occupabili i giovani attraverso una discipl…

IGIENE AMBIENTALE/ATO : GIBILISCO (UGL), IL TERRITORIO E' GRAVEMENTE COMPROMESSO

Ieri si è tenuto a Palermo presso l’Assessorato dell’Energia e dei Servizi di Pubblica Utilità, l’incontro con i sindacati  regionali di categoria, UGL, CGIL, CISL, UIL e FIADEL,  per discutere del riordino degli ATO in Sicilia. “ I punti discussi sono stati, l’impianto organizzativo e logistico del riordino degli ATO, con il passaggio alle SRR -  dichiara   Silvano Gibilisco Segretario Regionale Igiene Ambientale UGL Sicilia –  il percorso negoziale è iniziato quasi un anno e mezzo fa, per cercare di far rientrare i debiti e gli spreghi da parte dei comuni e dalle aziende del settore, con la ricollocazione definitiva dei lavoratori del settore”. Il  sindacalista  spiega   “sarebbe riduttivo, dire che oggi ci sia un dissesto nel nostro territorio con gli ATO, tutto ciò è a dir poco sconcertante,  tutte le speranze dei lavoratori  sono rivolte al riordino del settore stesso , l’Ugl  non accetterà accordi preconfezionati, valuteremo le proposte con obiettività e serietà”.

FORMAZIONE/CENTORRINO: MESSINA (UGL) BASTA PROCLAMI, SERVE POLITICA SOSTEGNO REDDITI

"Comprendiamo lo sforzo dell’Assessore Centorrino di tirare fuori dal cilindro tutto ciò che può servire per difendere il disegno politico che sta dietro la strutturazione del nuovo modello di offerta formativa in Sicilia, ma appare anacronistico e precario ogni ragionamento che non sia fondato su dati scientifici bloccati e verificabili”. Lo dichiara Giuseppe Messina Responsabile regionale  Dipartimento politiche economiche e formative dell’Ugl in Sicilia, per il sindacalista “ non siamo critici per definizione, ma se veramente l’assessore Centorrino è in possesso di dati certi ed inconfutabili, tali da modificare i percorsi formativi attraverso l’individuazione preventiva di figure specialistiche, non si comprende come non li abbia messi a confronto con le Parti Sociali”. “Siamo pronti al confronto -  conclude Messina -  ma non sulla base di proclami, ma di certezze, serve una seria e concreta politica di sostegno al reddito dei lavoratori della formazione professionale, stanchi …

CREDITO: LA PORTA (UGL), ADESSO SI PARTE CON LA MOBILITAZIONE DELLA CATEGORIA DEI BANCARI SICILIANI

"Adesso è giunto il momento di mobilitare la categoria dei bancari, a giorni  partiranno in Sicilia  le assemblee con i lavoratori per la  presentazione e l'approvazione della nostra piattaforma rivendicativa, successivamente da  negoziare  a livello nazionale con  Abi".
Lo dichiara il Segretario Regionale della Sicilia Occidentale dell'Ugl credito Vito La Porta, a seguito dell'attivo unitario tenutosi ieri a  Palermo a cura dei sindacati  firmatari della piattaforma Dircredito, Fabi, Fiba Cisl , Fisac Cgil, Sinfub, Ugl Credito e Uilca.
Per il sindacalista, "il rinnovo contrattuale dovrà passare necessariamente attraverso un corretto recupero del potere d'acquisto delle retribuzioni e da un opportuno ridimensionamento dell'atteggiamento provocatorio di Abi".