Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2013

UGL IGIENE AMBIENTALE, A ENNA TRACCIATE LE LINEE GUIDA PER LA SICILIA

Si è tenuto il 26 marzo, a Enna, il Direttivo Regionale della Federazione Regionale UGL Igiene Ambientale. La segreteria, al termine di un lungo pomeriggio di discussione sulle problematiche che affrontano i segretari provinciali e i dirigenti sul territorio siciliano, ha approvato un documento che indica le linee guida della politica sindacale da seguire sul territorio, rimodellata sulle necessità che il sindacato ha dovuto affrontare, inerenti la crisi che ha investito il mondo del lavoro in questi ultimi periodi in Sicilia. Soprattutto sono emerse le difficoltà che si vivono negli ATO della Sicilia, dove la UGL è fortemente presente e mette in campo ogni suo energia e dove, periodicamente, appaiono i comunicati stampa da parte della segreteria regionale  Ig. Amb.   di concerto con le segreterie provinciali di categoria. Si è stabilito, di comune intesa, la politica sindacale da adottare in questa realtà cosi precaria e piena di scorrettezze da parte dell’Istituzione regionale e locali…

ATTIVITÀ PRODUTTIVE : "MISURE PER LO SNELLIMENTO DEGLI ONERI AMMINISTRATIVI A CARICO DELLE IMPRESE", INCONTRO CON LE OO.SS.

In data 26/03/2013 si è tenuto presso l'assessorato Regionale delle attività produttive un incontro interlocutorio tra l'assessore Dott.ssa Linda Vancheri, il Presidente della Commissione attività produttive le OO.SS. Ugl Cisl e Uil e i rappresentanti delle associazioni di imprenditori del commercio, degli artigiani, delle cooperative, degli esercenti, per l'elaborazione di un T.U. per le attività produttive-"misure per lo snellimento degli oneri amministrativi a carico delle imprese".
 L'assessore ha esposto per macro categorie i punti da elaborare nell'arco di un mese:
1. commercio ; carburanti; industria; panificatori. 2.regimi autorizzatori e libere segnalazioni certificate. 3.Coinvolgimento dei Comuni per una programmazione territoriale per la grande distribuzione per evitare il proliferare di grandi centri commerciali non sostenibili. 4.Orari dei servizi commerciali partendo dalla normativa nazionale. 5.Difesa dei marchi storici commerciali della Sicil…

CREDITO : CONFERITI NUOVI INCARICHI SINDACALI NELL’UGL CREDITO SICILIANA

“Abbiamo deciso di conferire in un’ottica di potenziamento dei servizi offerti dall’Ugl Credito settore bancario in Sicilia, delle nuove deleghe operative - dichiarano i Segretari Responsabili Vito La Porta e Claudio Tosto - conferendo a Giuseppe Scimè e Salvatore Basile la responsabilità dello sviluppo territoriale a Salvatore Renda e Vito Petringa la delega alla formazione, a Massimo Castellano il settore ricerca e studi ed infine la responsabilità delle relazioni esterne e della comunicazione a Filippo Virzì ”. “L’Ugl Credito Sicilia – concludono i Segretari – è sempre più impegnata sul territorio regionale a fornire una tempestiva e qualificata assistenza ai propri associati ma anche ai propri quadri sindacali”.

E’ ALLARME SOCIALE, CHIUDE 1 AZIENDA OGNI 10 MINUTI, CREDITO DIFFICILE PER I COMMERCIANTI

Uno studio recente della Confcommercio conferma la flessione della domanda di credito da parte delle imprese. 
Nell'ultimo trimestre del 2012, infatti, il numero delle aziende che hanno chiesto un finanziamento alle banche è calato del 14% rispetto al trimestre precedente (-15,7%) e tra queste  aumenta il numero delle imprese che si sono viste rifiutare il credito o che lo hanno ottenuto per un ammontare inferiore. Nel quarto trimestre del 2012, secondo la Confcommercio, l'area dell'irrigidimento (ovvero le imprese che hanno visto accordarsi il credito con un ammontare inferiore a quello richiesto sommate alle imprese che non hanno visto accordarselo affatto) è stata pari al 38,6% superando l'area della stabilità pari al 30,2% (ovvero le imprese che hanno visto accordarsi il credito con un ammontare pari o superiore a quello richiesto). Fra le imprese del terziario il settore delle costruzioni, secondo fonti Anaepa Confartigianato, l'Associazione dei costruttori ader…

REGIONE SICILIA: DISAVANZO DI BILANCIO, VIRZI’ (UGL SICILIA), E' ALLARME SOCIALE, URGONO POLITICHE ATTIVE SUL TERRITORIO

Il 22.03.2013 si è tenuta all’Ars l’audizione in seconda  commissione,   presieduta da Nino Dina con i sindacati Ugl, Cgil e Uil, assente la Cisl, sui contenuti dei documenti contabili per l’anno 2013 e per il triennio 2013-2015. “Allarmanti i dati emergenti,   - ha  dichiarato Filippo Virzì dell’Ugl Sicilia -  il preannunciato  disavanzo di bilancio,  anticipa una politica di rigore, ma che non sia lacrime e sangue e solo sulla pelle dei lavoratori e delle piccole e medie imprese, noi  siamo seriamente preoccupati,  oggi ogni 10 minuti chiude un’azienda,  i  documenti  contabili  della  Regione Sicilia,  -   conclude Virzì - saranno oggetto da parte nostra  di un accurato lavoro di approfondimento e analisi, noi abbiamo proposto l’istituzione di tavoli tematici, attraverso i quali mettere sul campo  politiche attive di crescita , è allarme sociale, sia per le imprese che non ricevono più credito dalle banche, che per  i lavoratori senza lavoro , che per i giovani senza futuro “.

MANGANELLI, MONACO (UGL SICILIA), “E’ UNA GRANDE PERDITA PER LA NOSTRA SOCIETA’ CIVILE”

"Anche la Sicilia si unisce al profondo dolore dei familiari del Capo della Polizia, Antonio Manganelli”.
Lo  dichiara il Segretario Generale dell'Ugl Sicilia, Giuseppe Monaco,  sottolineando  "Manganelli è  stato un uomo vicino alla gente ed a tutti i suoi colleghi, sempre impegnato in prima linea fra la gente, la sua vita è stata costellata da grande umanità e  professionalità”.  "Con lui scompare - conclude Gianfranco Giacalone, Segretario Regionale per la Sicilia dell’Ugl  Polizia di Stato -  un  uomo con ideali profondi, decisamente   una persona carismatica”.

FORMAZIONE PROFESSIONALE : VIA AL TAVOLO TECNICO, PROVENZALE (UGL FORMAZIONE), NOSTRA PRIORITÀ SALVAGUARDARE L’OCCUPAZIONE

“Abbiamo accolto con soddisfazione la decisione del governo di costituire un tavolo tecnico per affrontare il delicato problema della Formazione Professionale in Sicilia - lo ha dichiarato Toni Provenzale, coordinatore regionale UGL Formazione Professionale - ci auguriamo che il dialogo tra il governo, le parti sociali, l’università, gli imprenditori e le associazioni, possa portare finalmente a quella riforma del settore che i Lavoratori invocano da anni”. Condividiamo la dichiarazione dell’Assessore di volere riformare il settore ripartendo dalla legge 24/76 e dalle garanzie, per i Lavoratori, in essa contenute  - spiega  Provenzale - ed è perché condividiamo questa dichiarazione  che ci permettiamo di sottolineare all’Assessore la grande emergenza che stiamo attraversando”. “I Lavoratori, da mesi, approfondisce il sindacalista - continuano a non percepire le retribuzioni e non comprendiamo perché dal mese di gennaio 2012, non gli viene nemmeno garantita la quota di integrazione alla …

ABOLIZIONE PROVINCE: ECCO IL ROVESCIO DELLA MEDAGLIA, PICCIONE (UGL INTESA), TANTI I RISVOLTI NEGATIVI

Sulla recente abolizione delle province siciliane da parte del Governo Crocetta non tarda a pervenite un fermo disappunto dell’Ugl Intesa FP Sicilia per voce del suo massimo esponente, il Segretario Regionale Giuseppe Piccione il quale ha dichiarato “la politica dei tagli è la più facile da attuare, anche perchè moltiplicatrice di consensi elettorali, ma ciò che si dimentica sempre è portare alla conoscenza dell’opinione pubblica anche i risvolti negativi che vi si nascondono dietro. Se da un canto si presume un risparmio economico sostanziale, da un altro, l’abolizione delle province proposta dalla Giunta Crocetta e votata dalla maggioranza all’ARS, porterà presumibilmente a pesanti ripercussioni per i lavoratori di Stato e Parastato”. “Sembra quasi di vivere un Monti bis , - aggiunge Piccione -  ovvero un Governo che taglia alla cieca senza pensare alle riflessioni negative che scaturiranno a danno della categoria dei Dipendenti in questione. Abolire le province, significa invogliar…

NOMINE : L’UGL ENTRA A FAR PARTE DEL COMITATO DI SIRACUSA E IGIENE DEL LAVORO PORTUALE, MONACO (UGL SICILIA), “ IMPORTANTE RICONOSCIMENTO PER IL NOSTRO SINDACATO”

Arriva dalla Capitaneria di Porto di Siracusa un importante riconoscimento per l’Ugl Siracusana, entrano a far parte con decreto 23/2013 del Ministero e delle Infrastrutture e dei Trasporti, del Comitato di Siracusa e Igiene del Lavoro Portuale, i rappresentanti ugiellini Salvatore Abramo in qualità di titolare e Giuseppe Vattiata in qualità di supplente.
Il Comitato, - dichiara Giuseppe Monaco, Segretario Generale dell’Ugl Sicilia - rappresenta oltre che un importante riconoscimento dell’impegno profuso in questi ultimi anni dal nostro sindacato sul territorio siracusano, anche un utile strumento di partecipazione e d’impulso per le iniziative dirette a migliorare le misure di prevenzione e di tutela della sicurezza e dell’igiene del lavoro degli addetti alle operazione ed ai servizi portuali”.

UGL POLIZIA DI STATO : LETTERA ALL'AMICO SCOMPARSO PREFETTO MANGANELLI

ALLA SEGRETERIA GENERALE R  O  M  A

ALLE SEGRETERIE PROVINCIALI  S I C I L I A

Oggi è deceduto il Capo della Polizia Prefetto Antonio Manganelli, mi si conceda scrivere qualche frase per ricordarlo. Lo conobbi personalmente durante il suo incarico di Questore di Palermo, ma la sua fama lo precedeva come poliziotto e investigatore di punta della nostra Polizia di Stato. Un pomeriggio fui chiamato personalmente da Lui e da sua moglie Adriana perché avevano bisogno di portare il loro amato cane “ un pastore americano” dal veterinario e non conoscendo la città avevano bisogno di qualche dritta per indirizzarli presso lo studio di un serio professionista. Pensai sarà la solita richiesta da parte di un Questore famoso che non voleva perdere tempo di chiedere in giro, comunque con un po’ di curiosità e di altrettanto rispetto verso la persona famosa quale era, andai all’appuntamento. Fui immediatamente colpito dalla cortesia ed eleganza dei due coniugi verso i miei confronti, e dell’amore svis…

GESIP: MONACO (UGL) , L’ACCORDO PER CIG E’ UN PRIMO PASSO, MA NON BASTA

A seguito dell’accordo raggiunto con  le parti sociali ed il  Comune di Palermo e la Regione siciliana per la concessione di sei mesi di cassa integrazione alla Gesip, è intervenuto Giuseppe Monaco, Segretario Generale dell’Ugl Sicilia , il quale ha dichiarato “il risultato raggiunto è stato voluto fortemente dal nostro sindacato ed è decisamente apprezzabile, pertanto esprimiamo la nostra soddisfazione, ma non basta, la vertenza Gesip  va risolta  radicalmente, ci auspichiamo di avere tracciato un solco che  porti tutte le parti coinvolte  ad ottenere la stabilità dei lavoratori e la serenità delle loro famiglie”.

GESIP, ACCORDO RAGGIUNTO PER CIG MA SERVONO PIÙ FONDI DA ROMA

Al termine a Palazzo d’Orleans di un vertice durato quasi due ore tenutosi il 18.03.2013,  le parti sociali hanno raggiunto un accordo con il comune di Palermo e la Regione siciliana per la concessione di sei mesi di cassa integrazione alla Gesip, ma contestualmente chiederanno al ministro Fornero maggiori risorse per la Cig siciliana.

PALERMO - Rischiava di trasformarsi in un altro vertice a vuoto, e invece sul finire è arrivato a sorpresa l'impegno del governatore Crocetta: sì a sei mesi di Cig per la Gesip, indipendentemente dalle decisioni del governo nazionale. E nonostante la contrarietà di una buona fetta delle parti sociali presenti al tavolo.
Questo l'epilogo di un summit cominciato intorno alle 19 del 18.03.2013  e protrattosi fino alle 21 passate, che ha messo intorno a uno stesso tavolo la Regione, rappresentata anche dall'assessore Ester Bonafede, il sindaco Orlando, accompagnato dal vice Lapiana e dall'assessore Abbonato, e 21 parti sociali e datoriali. E i…

CHE FINE HANNO FATTO I NOSTRI SOLDI PER LE ASSUNZIONI DEI GIOVANI ?

VI RICORDATE CHE ABBIAMO PAGATO CON UNA NOSTRA GIORNATA DI LAVORO QUEL FAMOSO Fondo nazionale per il sostegno dell'occupazione nel settore del credito (art.12 dell'accordo) CHE DOVREBBE “garantire una riduzione dei costi per un periodo predeterminato alle imprese che procedono ad assunzioni a tempo indeterminato” (comma 1 art.12 dell'accordo) CREDENDO CHE SI POTESSE FAVORIRE ANCHE L’OCCUPAZIONE DEI NOSTRI FIGLI? ED INVECE NULLA SI SA MENTRE L’AZIENDA CONTINUA NEL SUO ATTEGGIAMENTO DI CHIUSURA.
Il rinnovo contrattuale per i quadri direttivi e per il personale della aree professionali dipendenti delle imprese creditizie, finanziarie e strumentali si è formalizzato, agli inizi del 2012, in uno scenario caratterizzato dall'acuirsi dei debiti sovrani e dal peggioramento del quadro macroeconomico internazionale e dell'area dell'Euro, in particolare, scenario che ha reso il contesto economico e le condizioni delle banche del nostro Paese estremamente complessi. Le Par…

ARRIVA “IL PAPA NERO” , IL PRIMO PAPA GESUITA, UN RITORNO ALLE ORIGINI , “LA “CHIESA CAMMINI CON LA CROCE”

Non potevo esimermi nel  dare un mio personale contributo da “ateo/credente “,  esprimendo il mio umile pensiero sul nuovo “Vescovo di Roma” , Francesco I°.
Per l’appunto, il “Vescovo di Roma”, come lo stesso Jorge Mario Bergoglio,  amerebbe definirsi, adesso Francesco I° , apre gli scenari ad una nuova vera dimensione  pastorale   della Chiesa,  dopo anni e anni di “oscurantismo”.
Di formazione ignaziana e ritengo già sia una garanzia per tutti, un gesuita che ha scelto  di vivere come un francescano,  è un pastore che nasce fra il popolo, appartiene ai Gesuiti,  o più esattamente alla Compagnia di Gesù , fondata nel 1534 da Ignazio Di Loyola,   un ordine tra i più importanti della Chiesa e uno di quelli con la storia più ricca. In passato i Gesuiti hanno esplorato nuovi mondi, combattuto guerre e organizzato complotti, sono stati soppressi e poi rifondati, sono stati le guardie dei papi più intransigenti e le avanguardie del progressismo. Ritengo, sia una premessa doverosa, per capir…

GESIP, MONACO: “CROCETTA CI CONVOCHI A PROSSIMO TAVOLO SU CIG IN DEROGA ”

“Chiediamo al Presidente Crocetta di essere convocati, insieme alle altre sigle sindacali, per l’incontro di lunedì 18 sugli ammortizzatori sociali in deroga”. Ad avanzare la richiesta è il segretario regionale dell’Ugl Sicilia, Giuseppe Monaco, spiegando che “la scelta del Presidente Crocetta di non convocare la nostra sigla sindacale al tavolo rischia di portare ad una vera e propria protesta sociale. Lo scorso 12 febbraio – continua – noi non abbiamo firmato l’accordo quadro per la cig in deroga (invece frettolosamente sottoscritto dalle altre sigle sindacali), un accordo per noi ingiusto ed illegittimo e che determina scorrette distinzioni tra lavoratori”.
“Saremo presenti comunque all’incontro di lunedì – aggiunge il sindacalista – rivendicando il nostro diritto parteciparvi. Nell’attesa confidiamo nel senso di responsabilità del Presidente Crocetta a fare un passo indietro e rimettere tutto in discussione. In Sicilia il dramma economico, occupazionale e sociale si aggrava ogni …

PALERMO: UGL, PREOCCUPATI PER PROCEDURE MOBILITA' 206 LAVORATORI APS

Palermo, 14 mar. - (Adnkronos) - Preoccupazione viene espressa dall'Ugl in merito all'avvio delle procedure di mobilita' per i 206lavoratori della societa' Acque potabili siciliane, annunciato dalcommissario straordinario Antonio Casilli a partire dal 19 marzo. La  consegna degli impianti scattera', invece, il prossimo 31 marzo. Secondo il sindacato, ''e' grave che cio' accada malgrado l'impegno di  segno opposto che lo stesso commissario aveva assunto con i sindacati  alla presenza del prefetto Umberto Postiglione''.  ''Temiamo - si legge in una nota siglata da Claudio Marchesini e  Margherita Gambino, rispettivamente capo della segreteria regionale del sindacato e segretario provinciale dell'Ugl Chimici - che l'avvio  delle procedure di mobilita' possa rappresentare un alibi per la  politica, ad oggi incapace di trovare soluzioni, a partire  dall'indisponibilita' manifestata dall'assessorato regionale  all&…

ALMAVIVA, L'APPELLO DELL'UGL: "DIVENTI PRIORITÀ PER CROCETTA"

Almaviva, l'appello dell'Ugl:"Diventi priorità per Crocetta". Il 22 marzo si terrà un nuovo vertice in Prefettura per salvare gli oltre 4mila posti di lavoro, ma i sindacati si appellano al governatore Crocetta perché intervenga.
PALERMO - “Ci sono a rischio migliaia di posti di lavoro, e non perché l’azienda non sia in salute ma solo per un problema logistico. Almaviva diventi la priorità del governo Crocetta”. A lanciare l’allarme è Claudio Marchesini, segretario palermitano dell’Ugl, che ha partecipato al tavolo convocato in Prefettura a Palermo tenutosi due giorni fa e che è stato riaggiornato al 22 marzo. “Almaviva è un’azienda che conta 15mila dipendenti – spiega il sindacalista – di cui 4mila a Palermo in due call center, in via Cordova e via Marcellini, a cui vanno sommati mille lavoratori a progetto. Ma rischiamo seriamente che da 500 contratti di solidarietà si arrivi a cifre ben più alte”. L’azienda, infatti, dovrebbe lasciare gli attuali locali e trasferirsi…

UGL CREDITO : RINNOVATI GLI ORGANISMI DELLA SICILIA OCCIDENTALE

Riunitosi in data 13.03.2013 a Palermo  presso la sala riunioni dell’Ugl Sicilia  il Consiglio Regionale dell’Ugl Credito per la Sicilia Occidentale. In Consiglio Regionale sono stati cooptati  in un ottica di potenziamento  Antonino Miceli,  Francesco  Marino di Sviluppo Italia Sicilia e Filippo Carollo Fiorentino con   Massimo Castellano di Unicredit Spa. Il Segretario Regionale Vito La Porta,  ha immediatamente scelto la sua Segreteria fiduciaria composta dai   dirigenti Giuseppe Scimè ,  Filippo Virzì, Salvatore Renda e  Massimo  Castellano al quale è stato conferito  l’incarico di Vice Segretario Regionale per la  Sicilia Occidentale.

ALMAVIVA : INCONTRO IN PREFETTURA CON CGIL, CISL, UIL, UGL

In data 12/03/2013  si è svolto presso la Prefettura di Palermo un incontro cosi' come richiesto dai Sindacati.
Oltre CGIL,CISL,UIL e UGL erano presenti per Almaviva la Dott.ssa Cristina Sola, per la Regione il capo di gabinetto dell'Assessorato Attività Produttive Dott.ssa Antinoro e l'Ingegnere Nicolosi, per la Prefettura che ha reso possibile l'incontro la Dott.ssa Maria Rosa Trio.
Le O.S. hanno chiesto con forza, di fare piena trasparenza,sullo stato dell'arte del complicato iter burocratico che,dovrebbe portare al trasferimento delle due sedi Almaviva di Palermo in un singolo sito produttivo.
Inoltre, si è espressa la grande preoccupazione per l'incertezza dei tempi utile alla risoluzione della vertenza,viste anche le ultime dichiarazioni di Almaviva, che non esclude la possibilità di trasferire altrove i volumi dei call center palermitani.
L'azienda ha ribadito la disponibilità,ad investire ancora in Sicilia,con particolare interesse sulle sedi di Palermo…

FNA UGL: SICILIA, ANTONINO DRAGO ELETTO SEGRETARIO REGIONALE

  PALERMO (ITALPRESS) - Il palermitano Antonino Drago e' il nuovo segretario regionale della Federazione Nazionale Autonomie dell'Ugl. Eletto per acclamazione nell'ambito del congresso straordinario svoltosi a Palermo, Drago, cinquantasei anni, vanta un'esperienza ventennale nel sindacato. All'interno dell'Ugl attualmente ricopre anche l'incarico di coordinatore regionale della Sanita' pubblica. "La priorita' assoluta dell'Ugl - dichiara il segretario - e' la stabilizzazione dei precari negli Enti Locali;piu' in generale, il sindacato si impegnera' a salvaguardare la dignita' dei dipendenti pubblici mortificata dagli ultimi interventi della politica nazionale e locale, intensificando il contatto con il territorio".

CALTANISSETTA: CALATAMBIENTE, REVOCATO LO SCIOPERO PROCLAMATO DALL’ UGL IGIENE AMBIENTALE

Revocato a Caltanissetta lo sciopero proclamato dall’Ugl  per  Calatambiente. Per Silvano Gibilisco  Seg. Reg. Ig. Amb. Ugl Sicilia “finalmente dopo la revoca dello sciopero sono arrivati gli stipendi degli operatori ecologici. “L’annuncio è stato dato  dal sindaco di Caltanissetta  al’Ugl – aggiunge il sindacalista – nel corso di un’incontro a cui ha partecipato anche il  Seg. Prov. Ig. Amb. UGL di Caltanissetta Mario Lo Cicero".

LAVORO: RECUPERO TRATTENUTA DEL 2.50% LAVORATORI IN REGIME TFR ALLA DATA 01.01.2001

La sentenza n. 223 del 2012 della Consulta ha dichiarato incostituzionale il prelievo del 2,50% a titolo di rivalsa effettuato dalla PA sull’80% della retribuzione a decorrere dal 1.1.2011 a tutt’oggi. Ne consegue che le ritenute operate a ciascun lavoratore sono illegittime ed il datore di lavoro ha effettuato le ritenute indebitamente. Quindi la PA è obbligata a restituire tali somme ai lavoratori. L’Ugl Scuola Sicilia  ha avviato una iniziativa legale finalizzata a recuperare la trattenuta che il Ministero ha operato nei confronti dei lavoratori anche dopo il passaggio al regime di TFR, disposto dal DPCM 20 dicembre 1999. I dipendenti in regime di TFR sin dal 01.01.2001 che riscontrano nei cedolini o tramite il sito https://noipa.mef.gov.it/ l’effettuazione della trattenuta del 9.60% (anziché del 7.10%) possono pertanto inviare una mail al seguente indirizzo per avviare la relativa pratica di recupero. uglscuola.palermo@libero.italtrimenti chiamare al329 2215295 La nostra iniziativa è …

GESIP: UGL PALERMO, NO A ESCLUSIONE LAVORATORI DA AMMORTIZZATORI SOCIALI IN DEROGA

Palermo, 6 mar. - (Adnkronos) - ''Ci rifiutiamo di pensare che esistano lavoratori di serie A e di serie B, pertanto chiediamo che sia riservato a tutti lo stesso trattamento, e non solo in caso di possibili risorse aggiuntive''.  A dirlo e' il segretario provinciale di Palermo dell'Ugl, Claudio Marchesini, intervenendo sulla vicenda Gesip e ribadendo il no del sindacato, gia' piu' volte manifestato, all'esclusione dei dipendenti della societa' di servizi del Comune di Palermo dai benefici dell'accordo quadro sugli ammortizzatori sociali in deroga.  Rivolgendosi al presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta, l'Ugl chiede inoltre ''che le risorse derivanti dai tagli praticati alla spesa pubblica siano destinate al welfare e al lavoro: non solo alla salvaguardia di quello esistente, ma anche agli investimenti per dare vita a nuove attivita' produttive e creare cosi' sviluppo''.