Passa ai contenuti principali

DALL’UGL SCUOLA UN GRIDO DALL’ALLARME, IN SICILIA LA DISPERSIONE SCOLASTICA È UN DATO INEQUIVOCABILE

Francesco Messina
"In Sicilia c’è il record di ragazzi, che non studiano e non lavorano.Ma i dati dell’evasione scolastica anche nel periodo dell’obbligo provano che il fenomeno ha raggiunto livelli allarmanti e unici. Due giovani su quattro in Sicilia non lavorano e non studiano, non fanno neanche uno stage. Sono giovani condannati a consumare senza il diritto di produrre e senza il diritto di sapere.Sono anni che nella scuola siciliana si osservano i dati dell’abbandono e i dati del fallimento delle politiche educative, mentre lo sguardo della politica siciliana rimane completamente assente o decisamente inadeguato. Sono anni che lo denunciamo a interlocutori assenti e distratti”.Lo dichiara il Vice Segretario Regionale dell’Ugl Scuola Sicilia , Francesco Messina,  il quale ha aggiunto “ le cifre sono da vergogna e le innumerevoli azioni a contrasto  sono sempre inadeguate, quando ci sono, non nel vero interesse dei ragazzi, ma nell’interesse di altri. Su questo fronte l’Ugl Sicilia lancia alcune proposte spiega Messina “dotare la Sicilia di una percentuale congrua di asili (fondamentali nel determinare il successo scolastico del ciclo di studi dei bambini), assicurare il tempo pieno nella scuola primaria e il tempo prolungato alla scuola media (adeguando edifici e organici), agire in modo organico nel recupero delle debolezze in italiano e matematica nel primo ciclo scolastico con risorse professionali provenienti dalle graduatorie scolastiche piene di docenti abilitati e vincitori di concorso adeguatamente preparati a tale azione di soccorso e non ultimo un piano programmato per l’edilizia scolastica”. “Sono le azioni programmatiche a lungo termine, quelle necessarie e urgenti per gli studenti siciliani - chiarisce il sindacalista – l’Ugl Scuola Sicilia   chiede al presidente Crocetta  di agire subito”. “La Sicilia  - conclude Messina-  ha potestà esclusiva nel campo dell’istruzione, potrebbe rivoltare le scuole e il destino dei ragazzi, ma quello a cui assistiamo è lo sfacelo.Abbiamo le condizioni scolastiche peggiori d’Italia, se non d’Europa.Siamo costretti noi siciliani a vergognarci di fronte ai ragazzi per le condizioni in cui versa la scuola siciliana.Un’istruzione di qualità è il mezzo più efficace per contrastare la crisi ma, soprattutto, la criminalità. Padre Puglisi è morto perché voleva togliere i ragazzi dalla strada per portarli a scuola, la politica siciliana ne sta favorendo il ritorno per strada”.

Commenti

Post popolari in questo blog

Eletto Franco Fasola alla guida dell'UGL di Palermo

Cambio di testimone alla guida dell’UGL - Unione Territoriale del Lavoro di Palermo. Alla presenza di numerosissimi ospiti del mondo della politica, sindacale e sociale, i delegati partecipanti al IV congresso, che si è celebrato a Palermo sabato 29 settembre 2018, presso l’Hotel Federico II, in Via Principe di Granatelli n° 60, hanno eletto Franco Fasola, nuovo Segretario provinciale dell’UGL di Palermo. Fasola già Commissario dell’UGL di Trapani prende il posto dell’uscente Commissario, Giuseppe Messina, attuale Segretario regionale in Sicilia dell’Ugl. Il tema del congresso è stato: “La Dignità è la forza del lavoro” – Ricostruiamo Palermo dalla Cultura. Presenti il Segretario Generale dell’UGL, Francesco Paolo Capone, e il Segretario Confederale con delega per il Mezzogiorno, Giovanni Condorelli. Fra i numerosi ospiti, hanno anche partecipato l’Assessore regionale all’istruzione e alla Formazione, Roberto Lagalla, l’Assessore regionale al Territorio e Ambiente, Toto Cordaro e l’A…

Panineria Di Martino. Fiorino (UGL Terziario): “Grande vittoria del sindacato, annullato dal Tribunale di Palermo licenziamento lavoratore”

Un lavoratore iscritto all’Organizzazione Sindacale UGL dipendente della società cooperativa M.A.G. ed in servizio (in regime di fornitura di manodopera) presso famosa panineria “Di Martino”, in data 18.04.18 mentre svolgeva la propria attività lavorativa è stato improvvisamente licenziato in tronco per aver asseritamente assunto un “comportamento non consono a quanto previsto dalla normativa in merito all’atteggiamento ed ai toni da tenere sul luogo di lavoro”. “Questo è l’antefatto di una importante vittoria del sindacato - dichiara Letizia Fiorino- Segretario Provinciale dell’UGL Terziario di Palermo - la nostra azione si è svolta di concerto con il nostro Studio Legale rappresentato dagli Avvocati Ignazio Fiore, Andrea Pirrello e Giuseppe Varisco i quali hanno prontamente impugnato il licenziamento dimostrando come tale atto epurativo dovesse essere ricondotto all’interno del più ampio genus del licenziamento ontologicamente disciplinare, e quindi dovesse essere qualificat…

Oggi a Palermo si celebra il IV congresso provinciale dell’UGL

A Palermo sabato 29 settembre si celebrerà alla presenza di numerosi ospiti del mondo sindacale, politico e del sociale presso l’Hotel Federico II, in Via Principe di Granatelli n° 60, il IV congresso dell’UGL/Unione Territoriale del Lavoro Palermo, a partire dalle ore 10,00. Il tema del congresso sarà: “La Dignità è la forza del lavoro” – Ricostruiamo Palermo dalla Cultura. Gli hashtag di indirizzo da utilizzare sui social sono esclusivamente i seguenti: #ilsindacatochevogliAmo #laforzadellavoro Presenti il Segretario Generale dell’UGL, Francesco Paolo Capone, e il Segretario Confederale con delega per il Mezzogiorno, Giovanni Condorelli. Il congresso si potrà seguire in real time anche tramite la pagina ufficiale facebook, "UGL-UTL Palermo".