Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2013

CARCERI: ARTICOLO TRATTO DAL QUOTIDIANO "LA SICILIA" DEL 30/07/2013

L'IRPEF DI CROCETTA, MONACO ( UGL), “METTE LE MANI NELLE TASCHE DEI SICILIANI”

“Non sono certo nuove tasse che potranno portare giovamento alle famiglie dei lavoratori siciliani. Ogni volta che nascono nuovi balzelli ai lavoratore viene spiegato che si tratta di "tasse utili", come ad esempio l'aumento dell'IRPEF in Sicilia alle cronache di questi giorni, i cui proventi (un miliardo di euro),  servirebbero per pagare i debiti che la Regione Siciliana ha contratto con le imprese” .  Lo dichiara il Segretario Generale dell’UGL Sicilia, Giuseppe Monaco , il quale ha aggiunto “fallita  la trattativa con lo Stato per ottenere un prestito di pari importo del gettito che sarebbe derivato da tale aumento, il governatore della Sicilia mette le mani nelle tasche dei siciliani, soldi che immessi nel circuito dello sviluppo darebbero un  po’  di respiro alle imprese siciliane, si giustifica il Presidente Crocetta, ma è respiro corto che viene tolto a lavoratori e pensionati i quali in nome dello sviluppo saranno gli unici che pagheranno ancora, come hanno p…

A PALERMO INCONTRO REGIONALE CON L’ASSESSORE DELL’ENERGIA E DEI SERVIZI DI PUBBLICA UTILITÀ, NICOLÒ MARINO

A Palermo si è tenuto  un incontro  presso l’Assessorato regionale dell’Energia e dei Servizi di pubblica Utilità, il Segretario Regionale di Federazione  Igiene Ambientale UGL Sicilia, Gibilisco Silvano e il Seg. Prov. Ig. Amb. di Palermo Antonio Vaccaro, con l’Assessore Dott. Nicolò Marino. Nel corso dell’incontro, sono state prospettate varie soluzioni sulle problematiche di trasformazione a ATO a SRR, sulla logistica e sul personale da transitare. L’Assessore prendendo atto delle indicazioni fornitegli dall’Ugl., ha espresso  l’intenzione di voler esaminare la rimandando  al prossimo incontro che si terrà giorno 06 agosto 2013, a Palermo, con CGIL CISL e UIL. Sulla vicenda è intervenuto il Segretario Regionale dell’Ugl Igiene Ambientale, Silvano Gibilisco il quale ha dichiarato “è chiaro che continua a persistere un grave problema nelle amministrazioni comunali che garantiscono il trasferimento di quanto dovuto alle società.  Stiamo quindi chiedendo l’autorevole intervento del Preside…

ALLARME DEI SINDACATI, BIBLIOTECA CENTRALE DELLA REGIONE SICILIANA A RISCHIO CHIUSURA

La storica Biblioteca Centrale della Regione Siciliana di Palermo, considerata tra le più prestigiose nel panorama nazionale per la sua tradizione, per il patrimonio librario e documentario posseduto e le diverse centinaia di utenti che quotidianamente accoglie, rischia di chiudere le porte per mancanza di risorse economiche. L’allarme viene segnalato dai Sindacati aziendali  UGL, COBAS, SI.A.D.,U.I.L., S.A.Di.R.S., che fanno rilevare come a fronte di un fabbisogno minimo richiesto di 235.000 euro per far funzionare la biblioteca nell’anno 2013 dal 1° gennaio c.a., ad oggi l’Istituto ha ricevuto dall’Assessorato Beni Culturali la somma di soli 6.500 euro. In queste condizioni quella che è stata definita la quinta biblioteca d’Italia si avvia verso il collasso. I sindacati hanno già rivolto un appello scritto al Presidente della Regione Rosario Crocetta, All’Assessore Regionale ai Beni Culturali Mariarita Sgarlata e al Direttore Generale Sergio Gelardi affinché trovino i fondi necessar…

PER L’UGL CATANIA PREOCCUPANTE L’INCREMENTO DELLA POVERTA’

Purtroppo ci risiamo con le tabelle dell’ISTAT che, secondo il rapporto annuale presentato, denuncia che in Italia ci sono circa 10 milioni di persone alle soglie di povertà, di cui la metà, ossia 5 milioni, in povertà assoluta! Di queste famiglie “povere” il Sud, e prevalentemente la nostra Sicilia, vanta il primato assoluto nelle statistiche elaborate dall’Istituto specializzato. Qualche settimana fa, al Ministero degli Interni è stato presentato il programma del PAC (Piano Azione di Coesione), dove si annunciavano sostegni economici per un importo di ben 232 milioni di Euro da destinare proprio alla nostra Isola nel triennio 2013/2015. Queste risorse sarebbero da assegnare direttamente ai comuni per destinarli alle cosiddette “fasce sociali deboli”, cioè famiglie povere con bambini e anziani. Inoltre, questi fondi servirebbero anche a creare nuove opportunità di lavoro, specie nel settore femminile, con sostegni alle loro famiglie. Quindi, una sorta di operazione Sociale – Economica c…

IN SICILIA I LAVORATORI DELLA MOTORIZZAZIONE CIVILE IN STATO DI AGITAZIONE

L’Ugl-FNA Sicilia a seguito delle Disposizioni 103137 del 23/10/2011 ed 47288 del 30/05/2013 a firma del Dirigente Generale del Dipartimento Trasporti con le quali si tendeva ad riorganizzare le sedute operative esterne consideratoche le stesse sono state diramate in palese violazione dell’artico 3 del C.C.R.L. in vigore e contengono indicazioni per il personale dipendente in contrastocon l’attuale prassi amministrativa dettata dal Ministero dei Trasporti in materia di prenotazioni,metodologiae tempi di effettuazione delle prove di esame per il rilascio della patente di guida e per l’accertamento tecnico sui veicoli a motore, ha dichiarato lo stato di agitazione di tutto il personale Esaminatore ed Operatore Tecnico delle Motorizzazioni della Sicilia. Ne dà notizia in una nota il sindacato dell’Ugl FNA Sicilia. “I dipendenti abilitati ad espletare mansioni di operatore tecnico ed esaminatore vengono comandati in servizio esterno per garantire la sicurezza stradale e non l’utile delle az…

RAPPRESENTATIVITA’ SINDACALE ALLA REGIONE SICILIA, L’UGL FNA SICILIA DENUNCIA ARAN PER COMPORTAMENTO ANTISINDACALE

“Violate le prerogative sindacali dell’Ugl nel comparto dirigenti della regione siciliana”.
Lo dichiara il Vice Segretario Regionale dell’UGL - FNA Sicilia, Aurelio Scavone, sottolineando il comportamento antisindacale dell’Aran che ritardando l’iter per la rappresentatività  al 31 dicembre 2012,  non convoca la rappresentanza dell’Ugl alla riunione per il riparto del fondo accessorio della dirigenza”. “L’Ugl continuerà -  aggiunge  Scavone -   a lottare affinchè   la democrazia rappresentativa possa avere valore in una regione dove le scelte individuali spesso, come in questo caso, diventano padronali”. “Per tali motivi  - conclude il sindacalista - l’Ugl si vedrà  costretta a denunciare  il responsabile dell’Aran Sicilia alle competenti autorità giudiziarie”.


OGGI CONFERENZA STAMPA DELL’UGL FNA SICILIA, SCAVONE (UGL), “ SULLA RAPPRESENTATIVITA’ CHIEDIAMO VERITA’ E GIUSTIZIA”

Conferenza stampa davanti i  cancelli dell’assessorato regionale agli enti locali di via Trinacria a Palermo, sede dell’Aran regionale dell’Ugl FNA,  mercoledì 17 luglio alle ore 15,00. “La motivazione  - dichiara il Vice Segretario Regionale dell’Ugl FNA Sicilia, Aurelio Scavone  riguarda la conta delle rappresentanze sindacali dei dipendenti regionali al 31 dicembre 2012,  infatti, dopo sette mesi ancora i dati non sono stati ufficializzati”. “La rappresentatività  dell’Ugl   - spiega Scavone - raggiunta con un impegno serio al di là delle appartenenze, dovrebbe consentire, per la prima volta, al nostro sindacato, la presenza in sede regionale e nei diversi tavoli decentrati,  oltre che a potere usufruire delle prerogative sindacali previste, che ovviamente per sette mesi saranno perse e non più’ recuperabili”. “Il  dubbio grave   - conclude il sindacalista - , e’ che ci possano essere equilibri consolidati nel tempo,  che la presenza dell’Ugl , potrebbe infrangere, quindi chiediam…

SUICIDIO DI UN ASSISTENTE CAPO DI POLIZIA PENITENZIARIA, D’ANTONI (UGL), “E’ UN FENOMENO CHE VA ARRESTATO , ABBIAMO BISOGNO DI CONCRETEZZA E TEMPESTIVITÀ”

“Dopo le molteplici segnalazioni pervenute all’Ugl Polizia Penitenziaria circa le pessime condizioni in cui versano gli istituti penitenziari della Regione e dopo le numerose lamentele inviateci sulle carenze strutturali e igienico-sanitarie che mettono in serio pericolo la salute e l’incolumità psico-fisica del personale, giunge l’ennesima notizia del suicidio di un collega – spiega il Segretario Regionale  della Sicilia dell’Ugl  Polizia Penitenziaria, Francesco D’Antoni”. “È il secondo caso quello del 13 luglio  riguardante il collega  Assistente capo della Polizia penitenziaria, in servizio presso il carcere "Petrusa" di Agrigento,   in meno di una settimana ed il terzo in un mese - approfondisce il sindacalista - è una tristissima vicenda che alimenta sempre più sentimenti di rabbia e di frustrazione nei confronti di un sistema che non funziona ai livelli minimi di sicurezza e per la popolazione detenuta e per gli operatori penitenziari”.  “Siamo sgomenti e profondament…

CIG IN DEROGA, ECCO I SOLDI COPERTI GESIP E INDOTTO FIAT

Regione e parti sociali firmano la nuova intesa che grazie all'anticipazione dei fondi Pac decisa dal governo garantirà gli ammortizzatori sociali in deroga per tutto l'anno, ovvero cassa integrazione e mobilità, che dovrebbe riguardare circa ventimila lavoratori. 
Firma anche per Gesip. Crocetta: "Il dialogo è la strada giusta".
PALERMO - La Regione firma la prosecuzione, per tutto il 2013, dell’accordo quadro sugli ammortizzatori sociali in deroga, includendo anche duemila lavoratori in mobilità inizialmente esclusi: questo l’esito del tavolo tecnico tenutosi stamane a Palermo insieme alle parti sociali e datoriali. In totale, sul piatto ci sono circa 130 milioni di euro che serviranno a coprire il secondo semestre: 26 milioni sono quelli assegnati alla Sicilia dall’ultima conferenza Stato-Regioni, mentre il resto consiste nell’anticipazione dei fondi Pac decisa dal governo Crocetta. Secondo le stime dei sindacati, l'accordo sugli ammortizzatori sociali (ovvero c…

ALMAVIVA: UGL , “SEDE UNICA PER I DIPENDENTI CONTRO I DISAGI”

“L'Ugl chiede l’intervento del sindaco Leoluca Orlando affinchè trovi una soluzione ai disagi del lavoratori di Almaviva Palermo, causati dall’assenza di una sede unica”. E’ quanto si legge in una nota delle telecomunicazioni, che lamenta “il disinteresse delle istituzioni, malgrado le promesse e  l’apparente disponibilità”

UGL SCUOLA SICILIA, LA SICUREZZA NELLE SCUOLE COME NEGLI AMBIENTI DI LAVORO

La sicurezza negli ambienti di lavoro scolastici, e in tutti i luoghi della conoscenza, è per l’Ugl Scuola Sicilia un obiettivo centrale nell’azione sindacale. Affrontare i temi della sicurezza , significa richiamare due ordini di problemi che con l’applicazione del DLgs 626/94 e con il DLgs 81/2008, sono emersi con sempre maggior evidenza: uno di tipo strutturale e tecnico organizzativo, l’altro di tipo educativo e formativo. La sicurezza delle nostre scuole è ancora un traguardo lontano. Più di una scuola su cinque risultano assolutamente inadeguate rispetto alle necessarie condizioni di  sicurezza. Una su tre, raggiunge appena la sufficienza. La manutenzione degli edifici è carente, e soprattutto nelle aule, dove gli studenti trascorrono la maggior parte del tempo. Solamente una scuola su quattro, ha la certificazione di agibilità statica. Sono diverse le difficoltà che si riscontrano nel processo di messa in sicurezza delle scuole. Tra le principali “la mancanza di una vera programmazio…

A TUTTI I LAVORATORI DEL SETTORE DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE

Palermo 09 luglio 2013

all’On. Presidente della Regione Siciliana all’Assessore Regionale dell’Istruzione e della Formazione Professionale Al Dirigente Generale dell’Istruzione e della Formazione Professionale
Alle Associazioni degli Enti: FORMA CENFOP ASSOFOR ANFOP ANIEFOP - INTEREFOP ASEF CONFAP
Ai Coordinatori Provinciali UGL Scuola settore Formazione Professionale Alle RSA UGL Scuola Settore Formazione Professionale

Oggetto: proclamazione giornata di sciopero per venerdì 12 luglio 2013 La scrivente organizzazione sindacale, CONSTATATO il perdurare dello stato di crisi in cui continua a versare il settore della Formazione Professionale ed il mancato rispetto, da parte del Governo, degli impegni assunti;
CONSIDERATO che, la direttiva n. 45555, a firma dell’Assessore e del Dirigente Generale, non lascia intravedere soluzioni per il recupero dei Lavoratori licenziati e che, a parere della scrivente, non contiene soddisfacenti tutele per i Lavoratori assunti entro il 31/12/2008.
RITENENDO Insostenibile, per i…