Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2015

MIGRANTI TRAPANI. FASOLA (UGL), RICOLLOCARE I LAVORATORI PRIORITÀ DEL SINDACATO

“Siamo impegnati in prima linea per tutelare i livelli occupazionali messi a rischio dalla chiusura del Centro di prima accoglienza Cara di Salina Grande a Trapani.”. A dichiararlo, Franco Fasola, reggente dell’Unione territoriale del lavoro – Ugl di Trapani. “Il consequenziale esubero di 40 i lavoratori – prosegue Fasola - che rischiano di uscire dal sistema di accoglienza migranti della Provincia di Trapani, è il nodo centrale da sciogliere nei prossimi giorni e per il quale come Ugl siamo impegnati in prima linea per il ricollocamento di tutti i lavoratori”. “Abbiamo incontrato alcuni lavoratori del Centro di Identificazione ed Espulsione (CIE) di Milo a Trapani – dice il reggente di Ugl a Trapani – ai quali abbiamo confermato il nostro impegno totale per una soluzione positiva della vertenza sindacale ed abbiamo avuto un colloquio cordiale con il direttore della struttura, Maria Concetta Papa”. Sulla vertenza lavorativa interviene il Reggente di Ugl Sicilia, Giuseppe Messina. “Resta l…

NUOVI INCARICHI , LA PORTA (UGL CREDITO), SIAMO ORGOGLIOSI PER L’ELEZIONE DI VIRZI’ A CONSIGLIERE DELL' ASSOCIAZIONE NAZIONALE DEI CARABINIERI DI PALERMO

“Siamo veramente orgogliosi dell’elezione a consigliere  di Filippo Virzì , nostro Segretario Provinciale di Palermo del settore credito, e Responsabile Ufficio Stampa Ugl Sicilia,  nel Consiglio dell’Associazione  Nazionale dei Carabinieri sezione di Palermo”. A dichiararlo è Vito La Porta, Segretario Regionale dell’Ugl Credito  per la Sicilia Occidentale, il quale,  ha aggiunto si legge in una nota, “ l’elezione di Virzì a consigliere  dell’Anc di Palermo,  e  la delega  conferitagli  di Responsabile  Ufficio Stampa, Comunicazione e Relazioni Esterne, rappresenta  un  riconoscimento fiduciario e nel contempo anche professionale,  per l’attività giornalistica da lui svolta  in tutti questi anni con impegno e serietà”. (v.c.) PA: 29.05.2015

TRASPORTI SICILIA. MESSINA (UGL), “IL SISTEMA DEI TRASPORTI REGIONALI VA MESSO IN RETE”

Proseguono le polemiche dopo la presa di posizione del sindacato confederale Ugl che ha denunciato le condizioni da ‘terzo mondo’ in cui sono costretti a viaggiare anziani, turisti, pendolari sulla tratta ferroviaria che collega Palermo con Catania. A parlare il Reggente di Ugl in Sicilia, Giuseppe Messina. “Alla polemiche devono seguire i fatti e quindi le risposte – afferma Messina - la Sicilia deve essere vista come una grande area metropolitana”. “Cosi come a Palermo si è fatto un grosso investimento con il tram per collegare la periferia al centro garantendo tempi certi agli spostamenti – dice il Reggente di Ugl Sicilia - il governo Siciliano deve avere il coraggio di fare investimenti per collegare ogni piccolo paese con i grossi centri di interesse commerciale”. “Ma gli investimenti non bastano a Palermo come non bastano alla Sicilia – aggiunge il sindacalista –. E' necessario – prosegue - sedersi con tutti i rappresentanti del trasporto pubblico e privato e con le organizzazio…

GARANZIA GIOVANI: MESSINA (UGL): IN SICILIA SCARSE RICADUTE SULL’OCCUPAZIONE GIOVANILE

Il Piano Garanzia Giovani stenta a decollare in Italia così come restano le difficoltà nell’avviare al mondo del lavoro i giovani. E' quanto emerso dai lavori del Comitato di Sorveglianza del Pon “Iniziativa occupazione giovani” nell’ambito della programmazione europea Fse 2014- 2020. "Per quanto riguarda il programma Garanzia Giovani, a quasi un anno dal suo avvio, sono stati presentati i primi dati aggregati sulla iscrizione dei giovani al portale dedicato e i membri della Commissione europea hanno, infatti, richiesto che al più presto si passi alla fase successiva quella di transizione dei giovani nel mondo del lavoro. Il rapporto presentato oggi offre uno spaccato della realtà occupazionale ancora tristemente negativa. Bisogna fare di più, agire concretamente”. A renderlo noto Ornella Petillo, segretario confederale dell’Ugl, al termine dell’assemblea. Sul programma 'Garanzia Giovani' interviene il Reggente di Ugl in Sicilia, Giuseppe Messina. In Sicilia, alle genera…

SINDACATO: A PALERMO IL NEO COMMISSARIO DELL’ UTL/UGL GIUSEPPE MESSINA, INCONTRA I SEGRETARI PROVINCIALI CITTADINI

A Palermo mercoledì 27 maggio, si è tenuto il primo incontro fra il neo Commissario dell’Utl/Ugl Palermo Giuseppe Messina e i Segretari Provinciali di categoria, alla presenza del  Segretario Confederale  Ugl,   con delega alle politiche per il Mezzogiorno, Giovanni Condorelli. E’ stato affrontato con grande partecipazione dei Segretari presenti, il tema del rilancio su Palermo dell’organizzazione sindacale  e della rivitalizzazione dei rapporti fra le Federazioni di categoria,  in sinergia e  piena condivisione con le attività programmatiche e strategiche  della confederazione nazionale.

TRASPORTI IN SICILIA , PER L’UGL UN’ODISSEA SENZA FINE , VIAGGIARE CON IL TRENO UN’AVVENTURA , GRAVI DISAGI PER LA COMUNITA’

Sul tema dei trasporti in Sicilia, dopo  il  cedimento del  viadotto Himera sulla A19,   con particolare riferimento al  trasporto ferroviario regionale,  è intervenuto il sindacato Ugl. Per Giovanni Condorelli, Segretario Confederale  con delega alle politiche per il Mezzogiorno, “Crocetta ancora una volta dimostra  la sua inadeguatezza  nel governare la  Sicilia, né sono stato testimone  viaggiando sulla tratta Catania - Palermo,  con un treno stracolmo di gente,  con anziani, minori,  giovani e turisti,   costretti a viaggiare in condizioni di grave disagio,  per tutto il percorso”. “Chiediamo -  aggiunge  Condorelli -  al  governatore Crocetta  e a quanti  lo sostengono, al  Ministro  delle Infrastrutture e dei Trasporti,  Delrio, di intervenire sulla vicenda, anche  investendo il Capo dello  Stato,  affinché  vigili ed intervenga,  per porre fine a questo grave disservizio pubblico per tutta la comunità siciliana”.
La vicenda del collegamento ferroviario Catania – Palermo,  denunci…

SANITÀ E MEZZOGIORNO: CAPONE OGGI IN SICILIA, A ENNA

Il segretario generale dell’Ugl, Francesco Paolo Capone, torna in Sicilia e precisamente a Enna per continuare la sua opera di rilancio della sigla sindacale, stavolta mirato al settore della Sanità, e per dare concretezza alla centralità del Mezzogiorno nelle politiche sindacali. Oggi, lunedì 25 maggio, Capone insieme al segretario confederale, Giovanni Condorelli, al segretario nazionale dell’Ugl Sanità, Daniela Ballico, sarà a Enna per un incontro che si terrà alle ore 15.00 presso la sede dell’Utl di Enna, in via Aidone 23, con i quadri dirigenti  ed i rappresentanti aziendali dell’Ugl Sanità sia del pubblico sia del privato. Sarà un’occasione per discutere delle principali problematiche degli operatori del comparto e confrontarsi con i dirigenti della Federazione e rilanciare l’azione sindacale.

TRAPANI. MESSINA (UGL); CHIUDE IL CARA DI SALINA GRANDE, 40 LAVORATORI A RISCHIO

“Ci preoccupa il futuro di 40 operatori della cooperativa sociale Badia Grande che potrebbero ritrovarsi licenziati per effetto della chiusura del CARA di Trapani decisa dalla Prefettura e prevista per il 31 maggio prossimo”. Così il Reggente di Ugl Sicilia, Giuseppe Messina, intervenendo sulla vertenza lavorativa dei dipendenti della Cooperativa Badia Grande di Salina grande, alle porte di Trapani. “La decisione di chiudere il CARA di Salina grande – prosegue Messina - arriva in un momento in cui il flusso continuo e in forte aumento di sbarchi di migranti in Sicilia farebbe pensare, invece, ad un ulteriore potenziamento delle strutture di prima accoglienza sul territorio”. “Siamo preoccupati per il futuro dell’ospitalità complessiva che la provincia di Trapani sarà in grado di offrire ai migranti – sostiene il Reggente di Ugl in Sicilia -.  Che aggiunge “La costituzione dell’albo regionale presso l’assessorato regionale alla Salute e l’introduzione dei requisiti igienico-sanitari mini…

LEGALITA’: L’ASSOCIAZIONE NAZIONALE DEI CARABINIERI DI PALERMO INCONTRA L’UGL SICILIA

Oggi  a Palermo,  in  un clima di gran cordialità,  presso  la Sala della Memoria della Legione Carabinieri Sicilia,  il Generale Michele  Di Martino, Presidente dell’Associazione  Nazionale  Carabinieri  sezione di Palermo,   ha  incontrato il Reggente del sindacato confederale, Ugl Sicilia, Giuseppe Messina.

“La legalità e  la cultura della stessa  fra i giovani  - dichiara il sindacalista  -  è stato il tema ispiratore  del nostro incontro con il Generale Di Martino,  rifacendoci  a quanto amava  fare il Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa con i ragazzi, cioè far capire alle nuove generazioni,   in che cosa credere, nelle istituzioni  e nella giustizia,  per una  limpida coscienza morale”. “Siamo stati testimoni quest’oggi  - aggiunge Messina -  dell’impegno profuso nei confronti dell’istituzione scolastica, da parte dal Generale Di Martino e della sezione palermitana intera,  nella fattispecie,  con una scolaresca in visita alla Sala della Memoria, nello spiegare con gran  passione,…

LAVORO: MESSINA (UGL), MANCATA RIFORMA SERVIZI PER L’IMPIEGO IN SICILIA AFFOSSA GIOVANI E LAVORATORI

“La fotografia dell’Istat sulle distorsioni del mercato del lavoro in Italia, commentata dal segretario confederale di Ugl, Fiovo Bitti in una dichiarazione riportata oggi dal quotidiano online Siciliaonpress.com , si ripercuote in Sicilia con effetti devastanti per il mondo del lavoro, soprattutto giovanile”. Così Giuseppe Messina, reggente in Sicilia di Ugl, sullo stato di salute del mercato del lavoro nell’Isola. “L’annunciata riforma dei servizi per l’impiego del Governo regionale resta ferma al palo – aggiunge il sindacalista – ed a pagarne le spese non sono solo i giovani, la cui disoccupazione in Sicilia tocca livelli di guardia, ma anche una platea di 1700 operatori esperti in politiche attive del lavoro che, dopo una qualificazione specifica, pagata con fondi pubblici e professionalizzazione conquistata sul campo con anni ed anni di attività, spesso al fianco degli impiegati pubblici dei Centri per l’impiego, si ritrovano con un pugno di mosche in mano dopo il disimpegno  dell’…

L’UGL SICILIA INCONTRA QUESTA SETTIMANA A PALERMO, L’ASSOCIAZIONE NAZIONALE DEI CARABINIERI

Proseguono gli incontri istituzionali dell’Ugl in Sicilia. Il 22 maggio, il Reggente dell’Ugl Sicilia, Giuseppe Messina, incontrerà a Palermo presso la Legione Carabinieri Sicilia, il neo eletto Presidente dell’Associazione Nazionale Carabinieri Sezione di  Palermo, Generale Michele Di Martino.

NUOVE NOMINE IN UGL, 6 SICILIANI IN CONSIGLIO NAZIONALE CONFEDERALE

Il Consiglio Nazionale Confederale dell’Ugl si arricchisce di 6 nuovi quadri sindacali siciliani, Giuseppe Messina, Francesco Fasola, Margherita Gambino, Paola Parisi, Rino Cumbo e Francesco Messina. “Sono adesso 17 i Dirigenti Sindacali espressi dalla Sicilia in seno al Consiglio Confederale Nazionale – dichiara Giovanni Condorelli, Segretario Confederale per il Mezzogiorno d’Italia – ma non è tutto, il nostro sindacato guarda avanti, sempre più al futuro, nell’ottica del rinnovamento meritocratico, nell’interesse primario dei lavoratori”. Roma: 18.05.2015
Filippo Virzì
Ufficio Stampa Ugl Sicilia

FINANZIARIA REGIONALE SICILIANA 2015 , PER L’UGL AUTONOMIE LOCALI, ERRORI PACCHIANI SENZA PRECEDENTI

Per i termini errati contenuti nelle norme pensionistiche dei Dipendenti Regionali, appena approvati nella recentissima Finanziaria Regionale 2015 e per altri piccoli errori materiali che conosceremo a breve, risulterebbe necessario ed urgente una integrazione legislativa a mo’ di interpretazione autentica  che deve necessariamente essere votata dal Parlamento Siciliano. La Commissione ARS di merito si è già riunita esitando positivamente tale tardiva soluzione governativa. Ci si domanda perché non hanno provveduto prima! Questo è quanto si legge in una nota diramata a firma del Segretario Provinciale Ugl/FNA, Marcello Ficile. Nella stessa nota si rileva il dubbio per questo notevole ritardo,  considerato la valenza e preparazione tecnico-giuridica  dei grandi esperti presenti nel Parlamento Siciliano, nei 90 Deputati Regionale, nonchè nella alta burocrazia parlamentare super pagata, ed in particolare, l’Assessore Regionale dell’Economia mandato da Roma in Sicilia, tutti comunque mostrano…

GH PALERMO, STABILIZZATI 40 PRECARI CON CONTRATTI A TEMPO INDETERMINATO, BAGLIONE (UGL), “SIAMO SODDISFATTI”

“Siamo soddisfatti per aver chiuso la vertenza sulla stabilizzazione dei precari storici della GH-Palermo. 40 precari dalla prossima settimana avranno un contratto a tempo indeterminato, sette mesi annui per 4 ore”. Lo dice Giuseppe Baglione, nella foto, responsabile nazionale Scali Sud dell’Ugl.
“La trattativa è andata avanti no stop, le polemiche non sono mancate, i risultati alla fine sono arrivati – continua Baglione – il contratto sarà revisionato laddove ci fossero nuovi servizi acquisiti. L’azienda, come da verbale, si rende disponibile ad rincontrare le organizzazioni sindacali a breve per valutare l’ingresso dei lavoratori e lavoratrici ex Alitalia”.

MAZZEO UGL: FORMAZIONE, VERGOGNA SICILIANA

di Carmelo Mazzeo
Ma lo sapete che, nonostante tante parole e “parate” su giornali e televisioni (compresa “Striscia la notizia”) non è ancora partito il 3° anno dei corsi di formazione di circa 3 mila ragazzi, i quali non possono completare così gli studi  per conseguire un misero diploma che possa consentire loro un eventuale impiego nelle categorie professionali da loro scelte (esempio meccanici, elettricisti, cuochi, camerieri, ecc.), in quanto la Regione siciliana, ancora alla data odierna, non è riuscita a varare la “voluta riforma” da parte di Crocetta, il quale, nella sua folle missione di scovare il marcio dappertutto, ha prodotto nei fatti il fermo totale di questa Regione in tutti i comparti! 
Nella fattispecie, questi studenti della formazione, hanno di fatto perso un anno in quanto ormai, per questi maledetti decreti regionali si dovrà aspettare già il prossimo autunno! E non mi venite a raccontare che il nostro Matteo Renzi, parlando a Bolzano, dove la disoccupazione giova…

UGL, A TRAPANI NUOVA DESIGNAZIONE ALLA GUIDA DELL’UNIONE TERRITORIALE DEL LAVORO

A seguitodi delibera assuntaa Romadalla Segreteria Confederale dell’Ugl,è stata commissariata l’Unione Territoriale diTrapani. A partire da oggi, assume l’incarico di nuovo Reggente dell’Utl trapanese, Giovanni Condorelli. PA: 07.05.2015

UGL, A PALERMO NUOVA DESIGNAZIONE ALLA GUIDA DELL’UNIONE TERRITORIALE DEL LAVORO

A seguito di delibera assunta a Roma dalla Segreteria Confederale dell’Ugl , è stata commissariata l’Unione Territoriale di Palermo. A partire da oggi, assume l’incarico di nuovo Reggente dell’Utl  di Palermo,  Giuseppe Messina.
PA: 06.05.2015

PACHINO, OPERATORI ECOLOGICI SENZA STIPENDIO DA MESI SI INCATENANO DAVANTI AL MUNICIPIO: PAGATI 80 MILA EURO. MA NON BASTANO

Protesta, questa mattina, in via XXV luglio, davanti al Municipio. Gli operai della ditta Busso, che gestisce il servizio di igiene urbana in città, accusano l'amministrazione comunale di non aver versato all'impresa le somme dovute e di essere senza stipendio da tre mesi, quando il 15 maggio si compirà il quarto mese di attesa. 
“Il Comune di Pachino saldi immediatamente i debiti verso la Busso di Giarratana, consentendo così all’azienda di avere la liquidità necessaria per pagare gli stipendi”.
 Lo chiedono il segretario provinciale dell’Ugl Siracusa, Antonio Galioto, e il segretario provinciale dell’Ugl Igiene ambientale di Siracusa, Paolo Iacono, che oggi sono davanti alla sede dell’amministrazione comunale “dove– spiegano –i lavoratori Busso si sono incatenati per protestare contro i dirigenti locali che, con un comportamento irresponsabile, stanno mettendo a rischio il futuro dei dipendenti e delle loro famiglie, senza stipendio da 4 mesi”. 
Sono in corso alcune trattative …

FINANZIARIA: L’UGL FNA DI PALERMO STIGMATIZZA L’OPERATO DEGLI ONOREVOLI SICILIANI

“Bisogna aver studiato, non studiare! Questo motto che conoscono bene tutti coloro che hanno studiato al Don Bosco, motto dei Salesiani, ben rende l'idea di cosa è accaduto nella Finanziaria e lo rivolgiamo a tutti gli onorevoli che facendo opposizione non hanno saputo ben argomentare le motivazioni dei loro interventi in nostro favore in aula”.
Questo è quanto si legge da una nota diramata dall’Ugl Fna di Palermo. Nella stessa, si ringrazia ironicamente in particolare l'On.le Ardizzone, Presidente dell'Assemblea Regionale Siciliana,  che pavidamente prima ha parlato con le OO.SS. e poi non ha fatto nulla, non ha organizzato l'incontro promesso con i capo gruppi parlamentari, per mantenere i suoi privilegi, quelli dei 90 deputati dell'ARS, quelli dei suoi amici Sindaci, Assessori Comunali, Consiglieri comunali, Circoscrizionali e quelli dei Dipendenti dell'Assemblea Regionale Siciliana ed infine quelli dei vecchi e nuovi 50 portaborse parlamentari, svendendo ver…

SICUREZZA LUOGHI DI LAVORO, MESSINA (UGL), SI POTENZI ATTIVITA' PREVENZIONE E INFORMAZIONE

“In Sicilia la prevenzione, l’attività ispettiva e di vigilanza in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro è carente e soffre della disorganizzazione amministrativa che è lo specchio di una politica regionale troppo spesso distratta da altro”. A dichiararlo Giuseppe Messina, Reggente di Ugl Sicilia, in merito alle segnalazioni raccolte che testimoniano come spesso i lavoratori nelle strutture pubbliche del servizio sanitario regionale ed in certi casi anche in quelle private convenzionate, non siano in possesso delle informazioni utili a soddisfare il bisogno immediato di igiene e sicurezza sul posto di lavoro. “Abbiamo rilevato per esempio – prosegue Messina  - come gli uffici regionali del Dipartimento attività sanitarie e osservatorio epidemiologico (Dasoe), preposti al sistema regionale di prevenzione nei luoghi di lavoro, sia carente di personale. Incredibile per una regione che ha circa 19 mila dipendenti regionali”. “Lo riteniamo questo un fatto grave – sostiene il Reggente di …

DAL CONSIGLIO DI STATO, SI ALLA CIGD IN FAVORE DEI LAVORATORI SOSPESI DAL LAVORO NEL 2014

“I lavoratori della Formazione professionale hanno diritto all’indennità di Cassa integrazione in deroga maturata nel 2014 anche nei casi in cui gli accordi sindacali sono stati siglati dopo il primo agosto 2014”. A dichiararlo Giuseppe Messina, Reggente Ugl Sicilia, commentando il provvedimento del Consiglio di Stato del marzo scorso che, di fatto, da il via libera al riconoscimento dell’indennità di Cassa integrazione in deroga anche ai lavoratori degli enti economici che operano senza finalità di lucro. “La novità – dice Messina - è che i benefici previsti dall’articolo 2, comma 3 del decreto interministeriale n.83473 dell’1 agosto 2014, in tema di ammortizzatori sociali in deroga, sono estesi anche agli operatori economici che operano senza finalità di lucro e quindi anche gli enti formativi, non qualificabili come imprenditori ai sensi dell’articolo 2082 del Codice Civile”. “È stato il Consiglio di Stato, con l’Ordinanza n.01108/2015 depositata l’11 marzo 2015, di riforma dell’Ordin…

PRIMO MAGGIO A BAGNOLI. MESSINA (UGL): BAGNO DI FOLLA PER IL SEGRETARIO GENERALE CAPONE

“Ugl Sicilia si associa alla soddisfazione generale di dirigenti e iscritti di tutta Italia per la straordinaria partecipazione di lavoratori alla manifestazione nazionale per il Primo Maggio celebrata dalla nostra organizzazione sindacale confederale nell'area di Bagnoli a Napoli”. A dichiararlo Giuseppe Messina, Reggente di Ugl Sicilia commentando la celebrazione della Festa del lavoro di ieri all’area dell’ex Italsider e della Città della Scienza a Napoli. “Le parole indirizzate a dirigenti e iscritti dal Segretario Generale Capone - aggiunge il reggente di Ugl Sicilia - hanno sgombrato il campo da ogni recondita perplessità di sparuti gruppetti di pseudo confusi, entusiasmando, invece, una folla di oltre 7 mila tra dirigenti e iscritti. Parole che hanno rincuorato, lungo lo Stivale, il popolo di Ugl". "La Sicilia, dopo aver sposato in toto il processo di cambiamento e rinnovamento del sindacato voluto da Capone, ha fatto ancora una volta la sua parte - conclude Messina…

REGIONALI, MUSUMECI (UGL), “RIGORE SOLO PER I DIPENDENTI, BACCEI CEDE ALLA VISIONE E LASCIA APPROVARE UNA SERIE DI EMENDAMENTI CHE PORTANO AD UN FINALE CON LE SOLITE SPARTIZIONE”

“Rigore solo per i dipendenti regionali - Baccei cede alla visione e lascia approvare una serie di emendamenti che portano ad un finale con le solite spartizione”. Così il vice segretario generale dell’Unione territoriale di Catania, Giovanni Musumeci, commentando la finanziaria approvata all’Ars. “Mentre la Consulta boccia la riforma Fornero – aggiunge il sindacalista - in Sicilia si consuma l'ennesima vergogna nei confronti dei dipendenti regionali con l'approvazione di norme che porteranno a costosi procedimenti giudiziari con condanna certa per  l'amministrazione regionale”. “Di contro – sostiene Musumeci - via libera a nuovi concorsi per incrementare la già eccessiva pianta organica dei dirigenti, via libera all' apertura di nuovi uffici da riempire con nuove assunzioni celate tra  gli articoli della finanziaria, via libera alla sanatoria per chi non ha pagato le concessioni demaniali, via libera a nuove consulenze  per valutare ancora una volta le società in li…

IL PRIMO DI MAGGIO L'UGL A BAGNOLI (NAPOLI), "L'ITALIA RIPARTE DAL LAVORO"

Per il #1maggio2015Ugl, questo l’hashtag da utilizzare sui social network, continua la mobilitazione della nostra Organizzazione affinché tornino ad essere prioritari nell’agenda politica e di governo temi essenziali per la crescita del Paese: il Lavoro, quello vero, le Tutele, per tutti, il Sud e l’Ambiente. I nodi delle politiche di rigore stanno venendo simultaneamente al pettine, ma all’orizzonte nessuna soluzione. Nel Jobs Act così come nel documento di programmazione economica e finanziaria del 2015 (Def), sono assenti risposte alla disoccupazione, alla povertà dilagante, al declino dell’industria e delle infrastrutture, all’incertezza e alla “svalorizzazione” della Scuola, della Pubblica amministrazione, della Sanità, dell’Ambiente, persino della Sicurezza. A partire dal governo tecnico guidato da Mario Monti fino ad arrivare all’esecutivo targato Renzi si assiste ad un sistematico abbandono del Sud. Scelte pericolose e inaccettabili, contrarie alla crescita e allo sviluppo, c…