Passa ai contenuti principali

Sicilia/Rifiuti. Ugl: basta chiacchiere, il Governo regionale attui la legge

“Ancora una volta nel settore dei rifiuti il Governatore Crocetta decide di non decidere ed ecco il caos in Sicilia. Eppure rischiando di passare per ripetitivi, l'avevamo già più volte detto, anche se ovviamente non cambia lo stato delle cose. Purtroppo ormai siamo abituati all’inadeguatezza del governo regionale e di quella parte della classe politica che lo ha sostenuto contribuendo ad etichettare questa legislatura, ormai alla fine, come fallimentare e mediocre”.
Ad affermarlo Giuseppe Messina, Responsabile regionale dell’Ugl e Alessandro Franchina, Reggente della Federazione Igiene Ambientale di Palermo e Trapani commentando i risultati raggiunti in oltre quattro anni dall’esecutivo regionale che ha dato tempistiche e modalità operative che hanno solo avuto l’effetto di aumentare la confusione e tamponare le continue emergenze.
“Altra promessa disattesa dal sapore preelettorale – aggiungono i due sindacalisti - è la mancata nomina dei super-commissari che dovevano insediarsi ed esautorare il presidente ed il collegio dei soci delle Srr (società di regolamentazione rifiuti) per dare piena attuazione, finalmente, alla legge regionale n.9 del 2010 perché l'ordinanza dello scorso 2 febbraio dettava una tempistica perentoria che dava il 15 febbraio come data ultima per il transito di tutto il personale Ato rifiuti alle Srr. Ed invece ci troviamo ancora ad oggi con un nulla di fatto che vuol dire mortificazione degli oltre 3 mila lavoratori delle ex Ato poste in liquidazione, che oltre a non percepire stipendi con regolarità, con svariati mesi di arretrato, non possono accedere al microcredito”.
“Tutta questa incertezza – sostengono Messina e Franchina - provoca caos nell’Isola come il caso della Srr di Enna dove si vorrebbe dare attuazione ed avviare il sistema come già avvenuto nella Srr Trapani Provincia Sud, od ancora quello che avviene nella provincia di Palermo dove solamente la Srr Palermo Provincia Est è al nastro di partenza, le altre due sono ferme al palo e si susseguono soltanto false promesse ed accordi disattesi che lasciano in un limbo i 275 lavoratori licenziati a seguito del fallimento dell’Ato Pa 2 Alto Belice Ambiente ed i 180 licenziati ex Coinres”.
“Alla luce di tutto ciò, ovviamente, non resterebbe che tornare a chiedere le immediate dimissioni del Presidente Crocetta e dell'Assessore all’energia – concludono - ma per rispetto di tutti i lavoratori interessati chiediamo, invece, l'immediata attuazione della legge con o senza commissari perché quando si vuole le cose si fanno, ma soprattutto non c'è bisogno dell'approssimarsi delle elezioni per destarsi da un lungo letargo che avrebbe l’amaro sapore della beffa”.

Commenti

Post popolari in questo blog

Forestali: vittoria dell’UGL Sicilia, riconosciuta la mansione superiore di Capo Squadra ai lavoratori A.I.B., la Corte di Appello di Caltanissetta ha confermato la Sentenza emessa dal Giudice del Lavoro di Enna

La Corte di Appello di Caltanissetta ha respinto l’appello proposto dall’Assessorato del Territorio e dall’Assessorato dell’Agricoltura avverso le sentenze emesse dal Giudice del Lavoro del Tribunale di Enna che avevano riconosciuto la mansione superiore di caposquadra ai lavoratori forestali dell’antincendio boschivo, nominati preposti alla sicurezza. L’affermazione in grado di appello del diritto dei lavoratori forestali, che non ha precedenti, rappresenta il culmine di una battaglia intrapresa dal sindacalista Francesco (nella foto in alto) Arena dell’UGL con l’avvocato Carmelo Sebeto (nella foto in basso)  del foro di Enna. Gli assessorati regionali, nell’anno 2014, avevano provveduto a formare e nominare alcuni lavoratori delle squadre dell’antincendio boschivo preposti alla sicurezza, nonostante la squadra di operai fosse sfornita del caposquadra, conferendo agli stessi enormi oneri e responsabilità ma senza riconoscere, di contro, alcun adeguamento retributivo e professionale. …

Pesca. Messina (Ugl), pronta riforma del settore. Apprezzamento del sindacato

"Apprezziamo la presentazione del disegno di legge di riforma del settore della pesca professionale. Il Governo Musumeci ha dato un segnale forte ed inequivocabile ai pescatori ed alle imprese di pesca, dopo dieci anni di disinteresse della politica nel settore, a conferma del Buon lavoro in pochi mesi svolto dall'Assessore Bandiera, uomo sensibile e e vocato all'ascolto, a differenza di altri della giunta regionale ancora poco sensibili a questa antica e preziosa arte della politica e del dirigente generale Cartabellotta". A dichiararlo Giuseppe Messina, Segretario regionale Ugl Sicilia a margine della seduta della Commissione Consultiva regionale della Pesca che si è tenuta ieri pomeriggio presso la Sala Alessi a Palazzo D'Orleans, sede del governo della Regione Siciliana, alla presenza del presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, degli assessori dell'Agricoltura, Edy Bandiera, del Territorio e Ambiente, Totò Cordaro e dei dirigenti generali all…

De Ninnis nominato Coordinatore UGL delle politiche sindacali comparto CC.I.AA

“Nell’ottica di un rinnovamento e migliore efficienza dell’attività sindacale, utile ai rapporti con le Camere di Commercio e le politiche di riferimento Regionali, considerato il nuovo assetto organizzativo delle CC.I.AA. della Sicilia, e la complessità delle competenze e dei nuovi confini territoriali di cui occuparsi, che hanno reso più difficoltoso il ruolo dei sindacalisti aziendali nell’espletamento del proprio ruolo istituzionale, Fabio De Ninnis è stato nominato Coordinatore delle politiche sindacali e dei rapporti con l’Assemblea Regionale Siciliana per il comparto delle CC.I.AA”. Questo è quanto si legge in una nota dell’UGL FNA a firma del Commissario regionale, Ernesto Lo Verso, che aggiunge “ De Ninnis, da ventuno anni svolgere egregiamente il proprio ruolo di Dirigente sindacale, contribuendo una costante crescita degli iscritti, adoperandosi con dedizione e professionalità a rendere più concreta e funzionale l’azione sindacale, auguro buon lavoro e nuove conquist…