Passa ai contenuti principali

Riconfermato in Sicilia Giuseppe Messina, Segretario Responsabile dell’UGL nell'isola


Si sono conclusi a Palermo quest’oggi i lavori dell’importante assise congressuale del III congresso regionale dell’UGL in Sicilia, il cui tema trattato è stato “LA DIGNITA’ E’ LA FORZA DEL LAVORO” Ricostruiamo INsieme il nostro futuro, presso la Sala Conference Hall dell’Hotel Federico II Central Palace, alla presenza di numerosi delegati provenienti da tutta la regione.
Fra le autorità presenti all’evento, il Vice Presidente della Regione Sicilia, Gaetano Armao, il deputato regionale dell’UDC Vincenzo Figuccia, il deputato regionale per il movimento Cinque Stelle, Sergio Tancredi, il Segretario Regionale della Lega, Alessandro Pagano, il rappresentante di Fdl-AN, Raoul Russo, la presenza accademica di Victor Ibanez Segretario Generale Università di Mendoza (Argentina), il docente di diritto costituzionale università di Messina, Pierangelo Grimaudo, il presidente Federterziario Sicilia,  Nino Reina, il Presidente del Comitato Consultivo Inail di Palermo, Michelangelo Ingrassia, la Consigliera di Parità, Fina Maltese, e il Coordinatore regionale della FABI, Carmelo Raffa.
Il III congresso nell’isola dell’UGL, ha proclamato e quindi rieletto Giuseppe Messina, premiando il suo operato da Commissario reggente, riconfermandolo quindi alla guida del sindacato nell’isola.
Presenti i vertici dell’UGL, con i Segretari confederali Claudio Durigon, Giovanni Condorelli e il Dirigente Nazionale  Fiovo Bitti.
Per Giuseppe Messina, così come dichiarato ai congressisti nel corso della sua relazione programmatica all’insegna dell’hashtag prescelto, #laforzadellavoro, “l’UGL non farà sconti a nessuno, non siamo secondi a nessuno e non cerchiamo privilegi o corsie preferenziali ma con fermezza rivendichiamo il nostro ruolo per contribuire attivamente con le nostre idee, con le nostre proposte e con l’energia e la professionalità della nostra straordinaria classe dirigente nelle scelte della politica, apportando i contributi necessari al processo decisionale dell’esecutivo regionale”.
“Quella che ci aspetta è una nuova stagione di riforme – ha spiegato – come la sanità, trasporti, rifiuti e acqua, burocrazia, infrastrutture, precariato storico, Camere di Commercio, forestali, formazione professionale. Senza dimenticare della riforma delle province, del servizio di riscossione dei tributi, dell’Istituto Regionale Vini ed Oli, dell’Ente Sviluppo Agricolo, del sistema delle dighe, dei Consorzi di bonifica, del triangolo industriale di Augusta, Priolo Gargallo e Melilli.
Tutti argomenti che non possono prescindere dalla drammatica crisi occupazionale che la Sicilia ed i siciliani stanno vivendo, senza perdere di vista il risanamento dei conti della Regione siciliana,rivedendo il rapporto con lo Stato centrale in tema di finanza”.
A Giuseppe Messina neo Segretario Responsabile per la Sicilia , si affianca nelle vesti di Segretario aggiunto, il dirigente sindacale Pippo Scannella.



Commenti

Post popolari in questo blog

Pesca. Messina (Ugl), pronta riforma del settore. Apprezzamento del sindacato

"Apprezziamo la presentazione del disegno di legge di riforma del settore della pesca professionale. Il Governo Musumeci ha dato un segnale forte ed inequivocabile ai pescatori ed alle imprese di pesca, dopo dieci anni di disinteresse della politica nel settore, a conferma del Buon lavoro in pochi mesi svolto dall'Assessore Bandiera, uomo sensibile e e vocato all'ascolto, a differenza di altri della giunta regionale ancora poco sensibili a questa antica e preziosa arte della politica e del dirigente generale Cartabellotta". A dichiararlo Giuseppe Messina, Segretario regionale Ugl Sicilia a margine della seduta della Commissione Consultiva regionale della Pesca che si è tenuta ieri pomeriggio presso la Sala Alessi a Palazzo D'Orleans, sede del governo della Regione Siciliana, alla presenza del presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, degli assessori dell'Agricoltura, Edy Bandiera, del Territorio e Ambiente, Totò Cordaro e dei dirigenti generali all…

Eletto Franco Fasola alla guida dell'UGL di Palermo

Cambio di testimone alla guida dell’UGL - Unione Territoriale del Lavoro di Palermo. Alla presenza di numerosissimi ospiti del mondo della politica, sindacale e sociale, i delegati partecipanti al IV congresso, che si è celebrato a Palermo sabato 29 settembre 2018, presso l’Hotel Federico II, in Via Principe di Granatelli n° 60, hanno eletto Franco Fasola, nuovo Segretario provinciale dell’UGL di Palermo. Fasola già Commissario dell’UGL di Trapani prende il posto dell’uscente Commissario, Giuseppe Messina, attuale Segretario regionale in Sicilia dell’Ugl. Il tema del congresso è stato: “La Dignità è la forza del lavoro” – Ricostruiamo Palermo dalla Cultura. Presenti il Segretario Generale dell’UGL, Francesco Paolo Capone, e il Segretario Confederale con delega per il Mezzogiorno, Giovanni Condorelli. Fra i numerosi ospiti, hanno anche partecipato l’Assessore regionale all’istruzione e alla Formazione, Roberto Lagalla, l’Assessore regionale al Territorio e Ambiente, Toto Cordaro e l’A…

#dirittienonconcessioni da Palermo parte la protesta dell'Ugl Polizia Penitenziaria

Si è tenuta lunedì 16 aprile, la manifestazione di protesta dinanzi la Prefettura di Palermo, organizzata dalla Ugl Polizia Penitenziaria Sicilia. Alla manifestazione hanno aderito anche esponenti sindacali della Polizia di Stato e della società civile che ringraziamo. Presente anche il Segretario Regionale Confederale della Ugl/Utl Giuseppe Messina. Una delegazione composta dai Segretari Regionali Antonino Piazza e Maurizio Mezzatesta insieme al Segretario Provinciale Maurizio Piazza e dallo stesso Segretario Ugl/Utl Giuseppe Messina, è stata ricevuta dal Capo Gabinetto del Signor Prefetto, Dott. Mazzocco, che si è fatto carico delle vicissitudini e delle istanze dei Poliziotti Penitenziari in servizio all'Ucciardone e più in generale nelle altre realtà di competenza del Governo territoriale.  Nella riunione si è discusso del continuo accorpamento dei posti di servizio, del non rispetto della programmazione dei turni, del gravoso carico di lavoro, del senso di trascuratezza che …