Passa ai contenuti principali

Festa della donna, iniziative sul territorio dell’UTL/UGL di Ragusa



In occasione della ricorrenza della Giornata internazionale della Donna, la Segretaria dell’UGL Ragusa, Gianna Dimartino, unitamente al gruppo del Coordinamento Donne UGL, interviene con alcune riflessioni importanti , e sottolinea che l’8 marzo è un giorno di triste memoria e nel contempo, del rinnovato impegno sindacale dell'UGL a sostegno e tutela del lavoro delle Donne, contro le discriminazioni di genere e ogni tipo di violenza, contro gli ostacoli per la Conciliazione dei tempi e le carriere professionali che vedono le Donne appena al 30% dei ruoli dirigenziali e apicali, contro contratti penalizzanti e disparità salariali, con retribuzioni di circa il 23% in meno degli uomini, e per cui l’Italia è tristemente il secondo Paese in Europa. Le donne si trovano spesso in condizione di svantaggio nel lavoro e nella società e spesso la loro debolezza fisica ed economica le porta ad essere vittime. Bisogna educare alla cultura del rispetto della donna soprattutto nelle nuove generazioni, partendo da una rivoluzione culturale nelle scuole e agendo soprattutto nei luoghi più “frequentati” dalle donne,dove purtroppo si subisce più facilmente violenza. 
Per Gianna Dimartino, “per noi ogni giorno è l’8 Marzo, e continuiamo le nostre battaglie sindacalisul campo: in primis la piaga sociale del Femminicidio che sembra non fermarsi,nonostante i primi positivi elementi di contrasto e le prime norme mirate, ma tanto ancora va fatto . A tal proposito giorno fa la Corte Europea ha condannato l’Italia per ritardi procedurali in un caso di tutela contro violenze domestiche. Poi “il buco nero” nel Mercato del lavoro: in Sicilia la disoccupazione femminile si attesta al 24,9% e quella giovanile intorno al 50%; le difficolta’ generali e la carenza di servizi hanno portato per tantissime donneperdita di posti di lavoro, mancata chance di carriera professionale, divario retributivo di genere . A ciò si sono aggiunte le nuove regole sulle assunzioni del recente Jobs Act, che cancellano l’art.18, che di fatto legittimano la precarietà permanente e la facilità al licenziamento. 
E’ indispensabile invece sollecitare l’attuazione di nuovePolitiche a sostegno del lavoro e della Famiglia, per concretizzare azioni di Conciliazione e di aiuti reali alle donne e alle famiglie, come sgravi fiscali,quoziente familiare,sostegni per la maternità,anzianità e disabilità, maggiori servizi primari (asili nido, mense scolastiche, strutture ricreative per ragazzi, trasporti pubblici, flessibilità oraria) e rimodulazione dei tempi delle città. Un Messaggio quindi di speranza e di lotte quotidiane da portare avanti perchè la strada per i pieni Diritti delle Donne è ancora in salita”. 

Commenti

Post popolari in questo blog

Pesca. Messina (Ugl), pronta riforma del settore. Apprezzamento del sindacato

"Apprezziamo la presentazione del disegno di legge di riforma del settore della pesca professionale. Il Governo Musumeci ha dato un segnale forte ed inequivocabile ai pescatori ed alle imprese di pesca, dopo dieci anni di disinteresse della politica nel settore, a conferma del Buon lavoro in pochi mesi svolto dall'Assessore Bandiera, uomo sensibile e e vocato all'ascolto, a differenza di altri della giunta regionale ancora poco sensibili a questa antica e preziosa arte della politica e del dirigente generale Cartabellotta". A dichiararlo Giuseppe Messina, Segretario regionale Ugl Sicilia a margine della seduta della Commissione Consultiva regionale della Pesca che si è tenuta ieri pomeriggio presso la Sala Alessi a Palazzo D'Orleans, sede del governo della Regione Siciliana, alla presenza del presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, degli assessori dell'Agricoltura, Edy Bandiera, del Territorio e Ambiente, Totò Cordaro e dei dirigenti generali all…

Eletto Franco Fasola alla guida dell'UGL di Palermo

Cambio di testimone alla guida dell’UGL - Unione Territoriale del Lavoro di Palermo. Alla presenza di numerosissimi ospiti del mondo della politica, sindacale e sociale, i delegati partecipanti al IV congresso, che si è celebrato a Palermo sabato 29 settembre 2018, presso l’Hotel Federico II, in Via Principe di Granatelli n° 60, hanno eletto Franco Fasola, nuovo Segretario provinciale dell’UGL di Palermo. Fasola già Commissario dell’UGL di Trapani prende il posto dell’uscente Commissario, Giuseppe Messina, attuale Segretario regionale in Sicilia dell’Ugl. Il tema del congresso è stato: “La Dignità è la forza del lavoro” – Ricostruiamo Palermo dalla Cultura. Presenti il Segretario Generale dell’UGL, Francesco Paolo Capone, e il Segretario Confederale con delega per il Mezzogiorno, Giovanni Condorelli. Fra i numerosi ospiti, hanno anche partecipato l’Assessore regionale all’istruzione e alla Formazione, Roberto Lagalla, l’Assessore regionale al Territorio e Ambiente, Toto Cordaro e l’A…

#dirittienonconcessioni da Palermo parte la protesta dell'Ugl Polizia Penitenziaria

Si è tenuta lunedì 16 aprile, la manifestazione di protesta dinanzi la Prefettura di Palermo, organizzata dalla Ugl Polizia Penitenziaria Sicilia. Alla manifestazione hanno aderito anche esponenti sindacali della Polizia di Stato e della società civile che ringraziamo. Presente anche il Segretario Regionale Confederale della Ugl/Utl Giuseppe Messina. Una delegazione composta dai Segretari Regionali Antonino Piazza e Maurizio Mezzatesta insieme al Segretario Provinciale Maurizio Piazza e dallo stesso Segretario Ugl/Utl Giuseppe Messina, è stata ricevuta dal Capo Gabinetto del Signor Prefetto, Dott. Mazzocco, che si è fatto carico delle vicissitudini e delle istanze dei Poliziotti Penitenziari in servizio all'Ucciardone e più in generale nelle altre realtà di competenza del Governo territoriale.  Nella riunione si è discusso del continuo accorpamento dei posti di servizio, del non rispetto della programmazione dei turni, del gravoso carico di lavoro, del senso di trascuratezza che …