Passa ai contenuti principali

Regione Sicilia. Messina (UGL): chiediamo al Presidente Musumeci uno sforzo ulteriore per una strategia competitiva nell’economia globale

“Sottolineiamo il grande sforzo del governo regionale che ha dotato la Sicilia dello strumento di pianificazione degli interventi nel settore del turismo, strategico per il rilancio dell’economia isolana e per la creazione di occasioni di lavoro. 
Nel contempo, chiediamo al Presidente Musumeci uno sforzo ulteriore nella direzione che condividiamo per un moderno modello di Governance al fine di dotare la Sicilia, attraverso la pianificazione e la gestione integrata delle risorse territoriali, di una strategia competitiva nell’economia globale attraverso un coordinamento ed una capacità di azione integrata per le necessarie strategie e azioni di sviluppo che si possano attuare nell’Isola con percorsi e strumenti di implementazione di Best Practices per lo sviluppo del territorio siciliano”. 
E’ quanto dichiara Giuseppe Messina, Segretario regionale dell’Ugl in merito alla proposta del sindacato, in linea con il Programma del Presidente Musumeci, volta alla risoluzione dei problemi dell’occupazione e del lavoro, l’efficace riorganizzazione dei soggetti di governance per lo sviluppo dell’Economia e del Turismo Sostenibile, e le soluzioni concrete proposte per facilitare e supportare le imprese Siciliane, startup innovative e attrarre i talenti in fuga dall’Isola. 
“La proposta dell’Ugl - aggiunge - include, la creazione delle ‘Città dello Sviluppo’, Poli strategici di Sviluppo Imprenditoriale Territoriale e sinergie e sistemi integrati con Università, Enti di Ricerca, Talenti sullo scenario globale che risolverebbero ogni bisogno di supporto per la nascita, sviluppo ed espansione internazionale delle imprese della Sicilia e attrazione delle attività delle multinazionali e dei talenti e centri innovativi per Istruzione e formazione, nonchè l’avviamento dell’iter di costituzione delle Città dei Mestieri e delle Professioni che potrebbero risolvere tanti aspetti per informazione, orientamento e assistenza ai cittadini, per l’attuazione di politiche efficaci dell’occupazione, del lavoro, della creazione di impresa”. 
“Siamo convinti – precisa Messina – che sia fondamentale la riorganizzazione della Governance regionale e del Turismo Sostenibile con la previsione di un unico Soggetto quale Centrale Regionale dello Sviluppo del Turismo Sostenibile facente anche funzione di DMO, e ridefinizione dello strumento delle DMO (Destination Management Organization) secondo best practices internazionali con apertura dell’ Info-Point Integrato Multitask”. 
“Un mix di proposte elaborate dall’esperto Dr. Angelo Arrigo,  – conclude il Segretario regionale Ugl - che si articola anche nella riorganizzazione della governance e creazione di un Soggetto di Governance Regionale dello Sviluppo dell’Economia e del Marketing Territoriale, della Centrale Strategica & Operativa per la Crescita e la Competitività delle Città Siciliane, e relative Dipartimento/Agenzia per il Marketing e lo Sviluppo delle Imprese Siciliane, e di altri strumenti riferiti agli ambiti della Cultura e dei Beni Culturali, Arte, e Produzione Cinematografica, e dell’Agri–Business Innovation Center”. 

Commenti

Post popolari in questo blog

Eletto Franco Fasola alla guida dell'UGL di Palermo

Cambio di testimone alla guida dell’UGL - Unione Territoriale del Lavoro di Palermo. Alla presenza di numerosissimi ospiti del mondo della politica, sindacale e sociale, i delegati partecipanti al IV congresso, che si è celebrato a Palermo sabato 29 settembre 2018, presso l’Hotel Federico II, in Via Principe di Granatelli n° 60, hanno eletto Franco Fasola, nuovo Segretario provinciale dell’UGL di Palermo. Fasola già Commissario dell’UGL di Trapani prende il posto dell’uscente Commissario, Giuseppe Messina, attuale Segretario regionale in Sicilia dell’Ugl. Il tema del congresso è stato: “La Dignità è la forza del lavoro” – Ricostruiamo Palermo dalla Cultura. Presenti il Segretario Generale dell’UGL, Francesco Paolo Capone, e il Segretario Confederale con delega per il Mezzogiorno, Giovanni Condorelli. Fra i numerosi ospiti, hanno anche partecipato l’Assessore regionale all’istruzione e alla Formazione, Roberto Lagalla, l’Assessore regionale al Territorio e Ambiente, Toto Cordaro e l’A…

Panineria Di Martino. Fiorino (UGL Terziario): “Grande vittoria del sindacato, annullato dal Tribunale di Palermo licenziamento lavoratore”

Un lavoratore iscritto all’Organizzazione Sindacale UGL dipendente della società cooperativa M.A.G. ed in servizio (in regime di fornitura di manodopera) presso famosa panineria “Di Martino”, in data 18.04.18 mentre svolgeva la propria attività lavorativa è stato improvvisamente licenziato in tronco per aver asseritamente assunto un “comportamento non consono a quanto previsto dalla normativa in merito all’atteggiamento ed ai toni da tenere sul luogo di lavoro”. “Questo è l’antefatto di una importante vittoria del sindacato - dichiara Letizia Fiorino- Segretario Provinciale dell’UGL Terziario di Palermo - la nostra azione si è svolta di concerto con il nostro Studio Legale rappresentato dagli Avvocati Ignazio Fiore, Andrea Pirrello e Giuseppe Varisco i quali hanno prontamente impugnato il licenziamento dimostrando come tale atto epurativo dovesse essere ricondotto all’interno del più ampio genus del licenziamento ontologicamente disciplinare, e quindi dovesse essere qualificat…

Banche in Sicilia. Allarme sportelli, per l’Ugl grave errore abbandonare i piccoli centri

In Italia sempre meno filiali e meno sportelli aperti al pubblico.  Continua la trasformazione delle banche italiane: nei prossimi tre anni si prevedono altre 3mila chiusure ed i sindacati di categoria lanciano l'allarme. Il Sud Italia dove risulta una forte concentrazione di Filiali appare particolarmente colpito, in Sicilia il malessere è evidenziato dall’Ugl, che denuncia l’abbandono dei piccoli centri e l’indifferenza nei confronti degli anziani. 
“Siamo molto preoccupati per la regione Sicilia – dichiara Giuseppe Messina, Segretario regionale dell’Ugl Sicilia – siamo testimoni di una desertificazione sul territorio degli sportelli bancari, riteniamo la politica dei grandi gruppi bancari di abbandonare la nostra isola chiudendo ed in taluni casi accorpando gli sportelli bancari un gravissimo errore, con ricadute dal punto di vista occupazionale, infatti i grandi gruppi bancari preferiscono assumere nel ricco nord ovest e nord est dell’Italia e non nella nostra regione”. 
“…