Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2010

SANITA’: DOTAZIONI ORGANICHE ASP, (UGL) INCONTRO RUSSO UGL SICILIA

Professionalità, competenza e trasparenza negli atti amministrativi per i concorsi pubblici che verranno banditi nei prossimi mesi dalle ASP in tutto il territorio siciliano. E’ quanto ha garantito l’Assessore regionale alla salute, Massimo Russo, nel corso dell’odierno incontro con una delegazione di Ugl Sicilia, in merito ai contenuti della Circolare emanata nei scorsi giorni ed indirizzata ai Dirigenti Generali delle aziende sanitarie.
L’Assessore Russo si è anche soffermato sui contenuti delle Linee Guida nonché sulla bozza del “Piano della salute 2010-2012” peraltro già presentato più volte agli attori sociali ed alle OO.SS. in attuazione di quanto sottoscritto con i Sindacati nel Protocollo d’Intesa del 16 febbraio 2010.
Per Ugl Sicilia – dichiara Giovanni Condorelli (nella foto), Segretario Confederale e regionale di UGL SICILIA – i contenuti dell’incontro di stamane ci confortano rispetto ad un concreto sforzo dell’assessorato alla salute nell’invertire l’andazzo del passato fat…

FORESTALI: INTESA GOVERNO REGIONALE CON UGL PER RILANCIO DEL SETTORE FORESTALE

Sottoscritta intesa per l’avvio al lavoro, con effetto immediato, degli operai forestali utilizzati con contratto a tempo determinato dall’Azienda Foreste Demaniali, nonché per il completamento delle giornate lavorative.
E’ quanto emerso dall’odierno incontro a Palazzo D’Orleans tra l' Ugl Agroalimentare Sicilia ed il Presidente della Regione Siciliana, Raffaele Lombardo.
Abbiamo chiesto al Presidente Lombardo (nella foto a destra) - dichiara Giuseppe Messina, Segretario regionale Agroalimentare di Ugl Sicilia - il rilancio del comparto forestale attraverso il rispetto dell’accordo sindacale del 14 maggio 2009 per i due comparti (Azienda e Corpo Forestale), la ripresa immediata delle trattative per il rinnovo del CIRL, la liquidazione degli emolumenti relativi al 2010 e degli arretrati contrattuali 2006-2008.
Lombardo ha ben compreso le ragioni di Ugl Agroalimentare Sicilia - conclude Messina - ed ha assunto l’impegno di affrontare gli argomenti per una rapida soluzione in un success…

BUCCHERI LA FERLA, IL GIUDICE DEL LAVORO: LEGITTIMA LA PRESENZA

Pieno riconoscimento della rsa UGL all'interno dell'Ospedale Buccheri La Ferla, lo ha stabilito il giudice della sezione Lavoro del Tribunale di Palermo, respingendo il ricorso del Fatebenefratelli che, nei mesi scorsi, aveva sollevato obiezione in sede legale in merito alla legittimità della figura del rappresentante sindacale all'interno della struttura. Ne danno notizia Domenico Amato e Massimo Cravotta, rispettivamente segretario provinciale della Federazione Sanità e delegato sindacale aziendale.L'azienda ospedaliera spiegano aveva disconosciuto l'UGL come organizzazione firmataria del contratto collettivo nazionale di lavoro.Sulla scorta della documentazione prodotta dal sindacato, il giudice ha rigettato il ricorso proposto dai legali dell'azienda ospedaliera riconoscendo, in diritto, le prerogative sindacali e la piena legittimità dell'azione dell'UGL, firmataria del ccnl nel 2005. Fallito ogni tentativo di dialogo con i vertici aziendali, indisp…

DOPO LE PASSERELLE FERRAGOSTANE DEI POLITICI IL PERSONALE DI POLIZIA PENITENZIARIA CONTINUA A SUBIRE…

Ancora aggressioni!
Non sembra aver tregua l’escalation di aggressioni poste in essere da parte di detenuti nei confronti del personale del Corpo di Polizia Penitenziaria.
L’ennesima aggressione ai danni di un agente di p.p. è avvenuta nella mattinata odierna presso la struttura penitenziaria di Augusta, dove l’agente addetto al controllo e smistamento dei detenuti di un blocco detentivo, durante l’espletamento dei compiti affidatigli, veniva aggredito da un detenuto straniero solo per aver tentato di mettere fine ad una lite tra di loro.
Il Poliziotto, fortunatamente soccorso in tempi brevissimi, e con l’ausilio egregio di altri colleghi, non ha subito gravi danni alla persona, ma è stato comunque costretto a ricorrere alle cure dei medici prescrivendo alcuni giorni di convalescenza.
È davvero imbarazzante ed incredibile notare il silenzio dell’Amministrazione, il silenzio dello Stato dinanzi ai fatti gravissimi che si stanno susseguendo giorno dopo giorno nelle carceri d’Italia ed a far…

SCUOLA/ UGL SICILIA: SALVIAMO PRECARI CHIAMANDOLI PER LE PRIVATE

Ridurre il precariato scolastico adottando non più la chiamata nominativa, ma utilizzando i migliaia di candidati già inseriti nelle graduatorie ad esaurimento provinciali per svolgere supplenze nelle scuole paritarie o legalmente riconosciute: a proporlo è Bartolo Pavone (nella foto), segretario regionale dell'Ugl Scuola Sicilia, a seguito della soppressione, per il prossimo anno scolastico, di almeno 4mila cattedre nella regione per effetto dei tagli agli organici attuati dal governo. Per limitare i danni dei tagli, che si tradurranno in altrettanta mancata occupazione del personale non di ruolo, Pavone sostiene che "basterebbe formare classi di 20 alunni per ottenere circa 50.000 posti di lavoro, dove potrebbero essere chiamati i precari inclusi nelle graduatorie provinciali e successivamente in caso di esaurimento delle stesse chiamare dalle graduatorie interne di istituto". In questo modo "si eviterebbero disparità di trattamento e una giusta applicazione delle…

CARCERI: IL FERRAGOSTO DELL’UGL VICINO ALLA POLIZIA PENITENZIARIA

Gli incontri di Catania, Lecce, Potenza, Roma testimoniano ancora una volta che l’UGL mantiene le proprie promesse stando vicino alle donne e agli uomini della Polizia Penitenziaria anche nel giorno di Ferragosto” lo ha dichiarato il Segretario Nazionale Giuseppe Moretti parlando della iniziativa “Ogni promessa è un debito” lanciata per il giorno dell’Assunta dall’UGL Polizia Penitenziaria: Moretti prosegue affermando che “stante lo stato di abbandono in cui si trova il sistema penitenziario noi volevamo far sentire tutta la nostra partecipazione a chi opera in condizioni disastrose, con la massima dignità e professionalità”
Moretti ha dunque precisato che “oggi più che mai il problema delle carceri deve essere posto all’apice dell’agenda di Governo e di tutte le forze politiche e istituzionali, per superare le condizioni di assoluto disagio in cui vivono i circa 70 mila reclusi (rispetto ad una capienza di non oltre i 45 mila) e con loro il personale di Polizia Penitenziaria e le altr…

O.P.G. BARCELLONA POZZO DI GOTTO :MORETTI : “SITUAZIONE AL LIMITE, MA INGIUSTIFICATO ALLARME DELLA COMMISSIONE PARLAMENTARE”

“Abbiamo verificato con particolare attenzione lo stato in cui si svolge il complesso lavoro del personale di Polizia Penitenziaria nell’OPG di Barcellona Pozzo di Gotto, non riscontrando minimamente la grave situazione di abbandono in cui verserebbero gli internati ivi ricoverati, secondo quanto relazionato dalla Commissione Parlamentare che recentemente ha visitato (sembra in modo molto superficiale) la struttura in questione” lo ha dichiarato il Segretario Nazionale Giuseppe Moretti il quale prosegue affermando “certamente la situazione critica generale delle carceri può acuirsi in strutture che dovrebbero fornire in primis risposte psico/sanitarie, laddove la progressiva riduzione degli stanziamenti che negli anni ha compromesso anche l’ordinaria manutenzione delle strutture e dei mezzi a disposizione, costringe gli addetti ai lavori anche all’abbandono totale di progetti di recupero certamente più
validi di quelli attuali”. Moretti ha altresì precisato che “mentre è opportuno chia…

OSPEDALE PSICHIATRICO GIUDIZIARIO BARCELLONA POZZO DI GOTTO: MORETTI (UGL) IN VISITA IL 12 AGOSTO

"Gli Ospedali Psichiatrici Giudiziari restano un’assoluta ambiguità italiana essendo di fatto metà strutture sanitarie e metà carceri, nonostante la riforma che circa 2 anni fa ha trasferito la competenza esclusiva dal Ministero della Giustizia alle Aziende Sanitarie Locali, ad eccezione della Sicilia dove la competenza e' ancora inspiegabilmente del dicastero della Giustizia". Lo ha dichiarato il Segretario Nazionale dell'Ugl Polizia Penitenziaria Giuseppe Moretti (nella foto in alto), il quale sarà presente giovedì, 12 agosto.2010, presso l’O.P.G. di Barcellona Pozzo di Gotto, tra quelli che la commissione parlamentare ha definito in condizioni disastrose, per una visita incontro con quanti appartenenti al Corpo di Polizia Penitenziaria svolgono il servizio in quella sede.
"La visita - ha aggiunto Moretti - ha lo scopo di accertare le condizioni lavorative del personale al fine di sensibilizzare gli organi preposti sulla difficile situazione di una struttura de…

GIOVANI: CONDORELLI (UGL SICILIA) LODEVOLE LA PROPOSTA DEL PRESIDENTE LOMBARDO

Sulla proposta del Presidente della Regione Sicilia Raffaele Lombardo (foto a destra), indirizzata all’utilizzo dei giovani come consulenti esterni nella pubblica amministrazione, si registra il pronto intervento sul blog dell’Ugl Sicilia, del Segretario Generale Giovanni Condorelli (foto a sinistra) .
Per Condorelli “Lombardo ha giustamente interpretato le reali esigenze ed aspirazioni dei giovani siciliani, facendole sue, abbiamo in Sicilia dei giovani talenti, preparati con tanta voglia di fare, tesaurizziamo pure le loro fresche energie, quindi un plauso al Presidente per l’iniziativa, ma ad una condizione, che sappia concretamente attuare quanto dichiarato”.

FORMAZIONE PROFESSIONALE: PRONTA CIRCOLARE RIORGANIZZAZIONE SISTEMA F. P.

Introduzione dell’area “Orientamento, Formazione e Accompagnamento” nella programmazione dei corsi di cui al PROF 2011, è una delle proposte di UGL FP SICILIA accolte dall’Assessore Centorrino nel corso del Tavolo tecnico sul riordino del sistema formativo di stamane, alla presenza del Capo di Gabinetto, Nino Emanuele.
La proposta di Ugl FP Sicilia si fonda sulla necessità di integrare al meglio le politiche formative con le politiche attive del lavoro, attraverso un collegamento stretto con il territorio.
Si prevede una articolazione didattica che destini il 40% del monte ore programmato per corso a specifiche attività: Laboratorio Orientativo, Laboratorio Accompagnamento alla creazione d’impresa, Visite guidate in Azienda e Stage.
La proposta raggiunge anche una finalità di natura finanziaria potendosi trasferire la spesa per gli allievi su fondi extra regionali.
Le somme liberate potrebbero essere utilizzate per sanare debiti pregressi nei confronti degli Enti Gestori (Stipendi arretra…

FORESTALI: BRUCIA LA SICILIA, SENZA PREVENZIONE E PROGRAMMAZIONE SI MUORE

La Sicilia brucia e c’era da aspettarselo!
Sei incendi, divampati in diverse aree della Sicilia, diverse le zone interessate da roghi di vaste dimensioni interessanti parti del territorio siciliano; si va da Burgio e Lago Arancio a Menfi nell'agrigentino, per toccare il messinese con Roccella Valdemone e Cusa, Carini nel palermitano ed Erice, nel territorio di Trapani. Necessari interventi con il supporto di mezzi aerei e di terra della forestale.
Il decesso di un operaio della squadra antincendio della Forestale, precipitato in un burrone durante le operazioni di spegnimento di un incendio nell'area di Lago Arancio, vicino Menfi (Ag) che ha interessato ieri un rogo di imponenti dimensioni, necessitando l’intervento ed il supporto di mezzi aerei e di terra per le azioni di spegnimento, è l’ennesimo caso di un lavoratore che perde la vita sul luogo di lavoro in Sicilia.
Ugl Sicilia – dichiara Giuseppe Messina, Segretario regionale Agroalimentare – esprime il cordoglio del sindacat…

OPERAIO MORTO A MENFI (AG): IL CORDOGLIO DELLA UGL-AGR. e FORESTALI

Un operaio della Forestale e' morto precipitando in un burrone durante lo spegnimento di un incendio nella zona di Lago Arancio, a Menfi (Ag).La vittima, 40 anni, si chiama Girolamo Clemente. Ne dà notizia la UGL-AGRICOLI e FORESTALI siciliana, che, in una nota, esprime “cordoglio” e “vicinanza e solidarietà” con la famiglia, del lavoratore. “Occorre adesso che sia fatta piena luce - dice Michele Gallo (nella foto a sinistra), segretario regionale della UGL agricoli e forestali siciliana e Antonino Mulè, segretario provinciale di Agrigento - sulla dinamica dell’incidente e accertate le eventuali responsabilità. Quello che ci strazia – aggiunge - è che, nonostante l’impegno che il sindacato profonde sul tema della sicurezza, le strage continui, è inaccettabile continuare a subire la scia di sangue provocata dalle inarrestabili morti sul lavoro, urge un cambiamento culturale, utilizzando i nuovi strumenti di legge messi a disposizione dal nuovo Testo Unico”.
Con molta amarezza regist…

FORMAZIONE PROFESSIONALE: CONDORELLI, NECESSARIA MANOVRA DA 54 MLN

Una manovra da 54 milioni di euro per garantire retribuzioni fino al 31/12/2010 al personale del sistema formativo, è la voce unitaria emersa nel corso dell’audizioni congiunta delle Commissioni legislative dell’ARS Bilancio e Lavoro alla presenza dei Presidenti Savona e Fagone, degli Assessori Leanza e Centorrino, della dott.ssa Alessandra Russo, delle OO.SS. e delle Associazioni degli Enti Gestori.
Nello specifico, il fabbisogno prevede 18 milioni di euro (di cui 6 milioni già assegnati in sede di finanziaria e derubricati per mero errore) per il soddisfacimento delle necessità degli Interventi Formativi, 19 milioni di euro per la copertura delle attività dell’OIF e 17 milioni di euro per garantire il servizio di interesse pubblico erogato dagli Sportelli Multifunzionali fino al 30 settembre 2010.
Il quadro emerso dalla seduta – dichiara Giuseppe Messina (nella foto), Responsabile regionale Dipartimento politiche economiche e del lavoro - ha evidenziato in tutta la sua gravità gli sco…

FORMAZIONE PROFESSIONALE: CONDORELLI, URGE RIFORMA MERCATO LAVORO

Il 3 agosto le Commissioni legislative II e V dell’ARS tornano a riunirsi in seduta comune per affrontare le urgenti necessità dei tre pezzi del sistema formativo. A) interventi: variazione di bilancio riguardante il PROF. 2010 dopo la ricusazione del visto del Progetto Futuro Semplice e tentativo di disinnescare l’attivazione di procedure di mobilità; B) copertura piano 2010/2011 (1^ annualità) degli interventi in obbligo formativo; C) ulteriore proroga dei progetti attuativi degli sportelli multifunzionali e copertura finanziaria.
Per Ugl FP Sicilia – dichiara Giuseppe Messina, Responsabile regionale Dipartimento politiche economiche e del lavoro di Ugl Sicilia – è inaccettabile l’ambiguità con la quale continua ad operare l’Amministrazione regionale rispetto alla condivisione di un percorso volto alla salvaguardia del posto di lavoro di 1832 lavoratori dei servizi formativi.
Stessa cosa può dirsi per il “Progetto Futuro Semplice” che interessa circa 500 lavoratori – prosegue Messina …