Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2010

IGENE AMBIENTALE: SBLOCCATA L’ANNOSA VICENDA DELLA DISCARICA DI CONTRADA BOMMISCURO IN TERRITORIO DI NOTO

Una riunione convocata dal presidente della Provincia regionale di Siracusa On Nicola Bono ha sbloccato l’annosa vicenda della discarica di contrada Bommiscuro in territorio di Noto e nei pressi del territorio di Rosolini; discarica da anni chiusa ma che presenta problemi di inquinamento e di sicurezza per la salute pubblica. Ieri Bono ha incontrato i sindaci di Noto Corrado Valvo e di Rosolini Nino Savarino, oltre all’assessore provinciale all’Ambiente Enzo Reale, tecnici della provincia, della regione, dell’ARPA e il Seg. Reg. Igiene Ambientale UGL Sicilia Gibilisco Silvano. Dopo una approfondita disamina di tipo legale, amministrativo, tecnico sindacale, si è stabilito di procedere verso la soluzione del problema attraverso i seguenti passaggi: la Provincia e l’assessorato regionale Energia e Rifiuti, attraverso il Dipartimento regionale Acqua e Rifiuti ( Ex A.R.R.A.) invieranno una ultima definitiva diffida alla società privata titolare della discarica ad adempiere alle attività d…

A POTENZA CONVEGNO DEI QUADRI SINDACALI DEL SUD DELL'UGL

POTENZA - Grande partecipazione dei quadri sindacali del Sud Italia alla conferenza tenutasi in data 27/11/2010 a Potenza. La delegazione siciliana dell'Ugl era rappresentata dal Segretario Responsabile Giovanni Condorelli e da alcuni componenti della Segreteria  Franco Fasola, Ernesto Lo Verso e Maurizio Calivà. La Conferenza Quadri Sindacali , che è stata la tappa conclusiva del ciclo di conferenze iniziato a Milano per le regioni del Nord e proseguito a Roma per il Centro, ha avuto come tema: "Fisco, federalismo, gli effetti della crisi economica su lavoro, imprese e famiglie". "E´ una coincidenza significativa che questo importante appuntamento dei quadri sindacali del Mezzogiorno si sia celebrato all´indomani del via libera del Consiglio dei Ministri al piano per il Sud, un progetto che può dare nuovo slancio alla nostra e alla vostra quotidiana attività sindacale".
Fisco, federalismo,imprese e famiglie
Questa la dichiarazione di apertura del Segretario Gene…

AVVIATO A CATANIA IL PERCORSO FORMATIVO UGL SU “LA TUTELA DELLA PARITÀ, PARI OPPORTUNITÀ E MERCATO DEL LAVORO”

La Responsabile del Dipartimento Pari Opportunità per tutti di UGL Sicilia – Gianna Dimartino-comunica che ieri 25 novembre è stato avviato a Catania ,presso il Palzzo della Cultura,il Percorso formativo su “La tutela delle Parità,Pari opportunità e Mercato del lavoro”,organizzato e promosso dalla stessa insieme all’ENOF/UGL e approvato dalla Consigliera regionale di Parità,prof.Natalina Costa.Ha portato il saluto di apertura il Segreatrio generale Giovanni Condorelli,il Segretario UTL di Catania,Carmelo Mazzeo eil Caposegreteria regionale UGL,Franco Fasola. Il Corso è rivolto a donne sindacaliste,Dirigenti sindacali a vari livelli,in modo da dare alle numerose iscritte provenieneti dalle 5 strutture provinciali UGL della Sicilia orientale, una conoscenza più approfondità sulla legislazione di parità vigente,una “vision” aggiornata sulle dinamiche del Mercato del lavoro in Sicilia e sugli strumenti necessari per attuare la piena agibilità nei percorsi di uguaglianza e rappresentanzadi …

L'UGL METALMECCANICI ESPRIME SCONCERTO PER IL GRAVE FATTO E SOLIDARIETÀ ALLA FAMIGLIA DEL GIOVANE RIMASTO UCCISO A PANTANO D'ARCI

La zona industriale di Catania rimane teatro di cronaca nera. Oggi purtroppo abbiamo assistito nuovamente alla morte di un giovane lavoratore, anche se stavolta non si e’ trattato del solito incidente stradale, come spesso capita per la mancanza di manutenzione delle strade o per la mancanza di illuminazione, né di un incidente sul lavoro. Stavolta la causa e’ stata una rapina in pieno giorno, in un orario di punta per l’alta densità di persone che si recano al lavoro per il cambio turno o nei vari punti di ristoro per pranzare.
Qualche tempo fa incontrammo il Prefetto, il comandante dei Carabinieri, il Questore e tutti i soggetti responsabili dell’area industriale per trovare soluzioni ad un degrado da terzo mondo. In quella occasione ricevemmo promesse che dopo anni non trovano pero’, a tutt’oggi, riscontri validi. In particolare riteniamo, ancora una volta, improcrastinabile la presenza stabile delle forze dell’ordine e di una postazione di pronto soccorso, infatti le sole telecame…

INCIDENTI SUL LAVORO. VIRZI' (UGL) L'INCIDENTE ALL'AMAT CI FACCIA RIFLETTERE

"Rabbia e costernazione esprime Filippo Virzì Responsabile per la Sicurezza dell'Ugl Sicilia per la morte di Francesco Franzella, trafitto da una molla pneumatica che lo ha colpito tra il torace e il collo mentre stava lavorando all'interno dell'officina dell'Amat, l'azienda per il trasporto pubblico di Palermo".
" L'ennesima morte sul lavoro dovrebbe farci riflettere sull'importanza della cultura della sicurezza nei luoghi di lavoro in termini di prevenzione e protezione" conclude Virzì "comunque ci auspichiamo che la magistrautra e la polizia facciano al più presto chiarezza sui fatti accaduti".
Valentina Corrao

SIRACUSA: GALIOTO (UGL) NON BASTA RINNOVARE GIUNTE E DICHIARARE CRISI MANCA LA PROGRAMMAZIONE SUL TERRITORIO

“Stiamo vivendo un momento di forte paralisi e gran difficoltà, in parte dovuta al momento politico che la provincia e l’interro territorio  Siciliano  sta attraversando. Siamo delusi dalla impostazione delle compagine politiche, non solo del presidente Raffaele Lombardo, non abbiamo nella Regione un’ interlocutore valido. Quattro governi in due anni, giunte che cambiano, così  non si può  iniziare nessun tipo di percorso o di progetto”. Di “buon risultato sul fronte amministrativo” , invece,  di sedersi in torno un tavolo per verificare quale iniziative occorrono  per il rilancio come  superare questo crisi, si parla di cambiamento delle giunte. Se questi sono i politici che ci rappresentano  questa provincia non solo non è rappresentata , rischia  come sta accadendo uscire totalmente  da ogni forma di sistema  paese.  Ma i nodi da affrontare per sindacati e politica è tanti: “E’ necessario un riordino che parta dalla capacità di ognuno degli attori di fare autocritica, per creare ad…

REGIONE SICILIANA: CONTRATTAZIONE PER I DIPENDENTI REGIONALI

In dara 18/11/2010  si è svolta la contrattazione sindacale per l’emanazione della direttiva governativa per il rinnovo del contratto dei dipendenti regionali (Comparto 2008/2009 economico e 2006-2009 giuridico, nonchè Dirigenza 2006-2009 economico e giuridico). Presenti per la parte datoriale l'Assessore alla Funzione Pubblica Dott.ssa Chinnici, il capo di gabinetto Dott. Cosimo Aiello e il D.G. Bologna. Si è conclusa la fase concertativa relativa alle linee guida presentate dall'Assessore alla Funzione Pubblica Dott.ssa Chinnici delegata del Governo regionale e condotta dal punto di vista tecnico dal DG Giovanni Bologna. Tali linee guida saranno utilizzate per la redazione della direttiva che sarà formulata all'ARAN Sicilia, Agenzia negoziale, che si occuperà con le OO.SS. di stilare il nuovo contratto di lavoro regionale 2006-2009 per il Comparto e per la Dirigenza, sia economico che giuridico. Dopo la fase concertativa, i due documenti andranno all'attenzione del gover…

FORMAZIONE PROFESSIONALE SICILIA: GOVERNO ALL'ASSALTO DEL SISTEMA FORMATIVO

Gli ultimi eventi che hanno contraddistinto l'azione di governo sul sistema formativo siciliano consacrano il chiaro tentativo volto al disfacimento di un mondo che, tra luci ed ombre, ha garantito la professionalizzazione di migliaia di giovani ed adulti in Sicilia dal 1976 ad oggi.
Un settore che annovera più di 9 mila lavoratori e dove la Regione Siciliana ha investito nell'ultimo decennio decine di milioni di euro per qualificare e riqualificare lavoratori, che ha poi destinato anche in attività di pubblica utilità finalizzate al potenziamento del sistema di rete tra territorio, fabbisogni effettivi ed offerta formativa; in una regione carente di una seria riforma del mercato del lavoro.
L'Amministrazione Attiva ha perorato atti amministrativi che, anziché accelerare il processo di spesa nel settore, ha posto un argine attentando alle residue speranze dei lavoratori di ottenere una giusta retribuzione. Qualcuno si è risvegliato nei giorni scorsi ricordandosi che nel 2006 …

L’UGL INCONTRA LE REALTÀ TERRITORIALI PALERMITANE: QUESTA VOLTA LA DIRIGENZA DEL CARCERE PAGLIARELLI

Palermo. Si è tenuto lo scorso 16 novembre 2010 presso gli uffici amministrativi della Casa Circondariale di Pagliarelli di Palermo un incontro conoscitivo/propositivo tra i vertici associativi  dell’UGL Sicilia – nelle persone del Segretario Generale Giovanni Condorelli e di Franco Fasola, Capo Struttura della sezione regionale – e quelli direttivi della stessa Casa Circondariale, la cui direttrice, dott.ssa Francesca Vazzana, già direttore aggiunto a partire dal dicembre 2008, ha mostrato grande carattere e volontà di collaborazione sin dalle prime battute dell’incontro. A fare da trade union fra le due realtà è stato inoltre Francesco D’Antoni,  Segretario Regionale della Federazione Polizia Penitenziaria di Ugl Sicilia che, in un clima di pacifica contrattazione sindacale “in divisa” ha, in primo luogo, dato atto della rinnovata dinamicità gestionale con cui i rapporti professionali e sociali hanno trovato nuovo slancio collaborativo non tralasciando tuttavia, nella migliore tradi…

UGL TERZIARIO: INCONTRO A PALERMO CON I QUADRI SINDACALI

In data 16.11.2010 si è tenuto a Palermo un incontro dei quadri dirigenti UGL presso la sede regionale UGL Sicilia di via Tripoli n.11 per discutere sul rinnovo del CCNL Terziario e per informare la base sul nuovo regolamento statutario confederale.
L'incontro è stato organizzato  dal Segretario Regionale Terziario Letizia Fiorino.
Hanno parteciapato all'incontro il Segretario Nazionale di federazione Giancarlo Bergamo ed  il Segretario Nazionale sindacato sicurezza civile Salvatore Licciardi.

FORMAZIONE PROFESSIONALE SICILIA: CEFOP, CHIAREZZA SUI CONTI A GARANZIA DEL PERSONALE

Si rincorrono voci confuse circa la posizione dell’Ente CEFOP nei riguardi dell’Amministrazione regionale che hanno spinto decine e decine di lavoratori a chiedere informazioni certe sul reale stato della vicenda legate alla situazione precaria in cui versa l’Ente con il conseguente appesantimento del clima, aggiungendo all’attesa per le retribuzioni un latente stato di incertezza sul futuro dei 1.031 lavoratori del suddetto Ente Gestore operante ex L.r. 24/76 da oltre 30 anni.
A tutela dei lavoratori interessati, questa O.S. Confederale ha approfondito la questione attraverso un appurato studio sulla situazione contabile per informare gli stessi sul reale stato delle cose.
Si precisa, intanto, che la Conferenza dei Servizi, convocata inizialmente dall’Assessore alla istruzione e formazione professionale e successivamente dal Presidente del Comitato regionale lavoro, occupazione e politiche sociali della Presidenza della Regione, non è ancora pervenuta ad una definizione.
L’Assessore Cen…

CASA DI RECLUSIONE AUGUSTA: L' UGL DENUNCIA LO STATO DI GRANDE DISAGIO

Questa O.S. non poteva esimersi dall’ informare dell’eroico gesto di un assistente capo ed un v. sovrintendente della Polizia Penitenziaria che nell’espletamento delle proprie funzioni hanno evitato il peggio. È infatti  salvo il giovane detenuto extracomunitario che nella serata del 08 novembre 2010 ha tentato di suicidarsi impiccandosi nella propria cella della Casa di Reclusione di Augusta. L’uomo si era legato dei stralci di lenzuolo al collo e stando alle dinamiche dei fatti non sembra esserci alcun dubbio circa la chiara volontà del detenuto di togliersi la vita ma, ancora una volta l’alta professionalità, l’ intuito,  la prontezza ed uno straordinario senso d’umanità dei “baschi blu” hanno prevalso,  consentendo così l’ennesimo eccellente intervento, nel quale i due poliziotti “Angeli Custodi”, sono riusciti in pochi attimi  a coordinarsi in modo tale da liberare il detenuto dal cappio, apportare le prime manovre di soccorso e, quindi, sottoporlo alle cure del medico di guardia…

UN LIBRO BIANCO SULLE EMOGLOBINOPATIE IN SICILIA

A Palazzo dei Normanni è stato presentato oggi un Libro Bianco sulle emoglobinopatie: talassemia e drepanocitosi. Stato dell’arte in quanto a centri di terapia, ricerca, prevenzione, speranza di guarigione. A cura della Lega Italiana per la lotta contro le emopatie, in collaborazione con la Regione Sicilia e la casa farmaceutica Novartis. La Talassemia, detta anche anemia mediterranea, è una malattia genetica, che può venire trasmessa alla prole quando entrambi i genitori sono portatori sani e presentano, cioè, le mutazioni geniche caratteristiche della malattia, senza manifestarne, però, alcun sintomo evidente. Quando si manifesta, la malattia può essere lieve o grave, a seconda della numerosità delle mutazioni geniche che la sostengono. Nel primo caso si chiamerà Talassemia minor, nel secondo caso major.Lamalattia comporta un’alterazione dei globuli rossi, che diventano più piccoli del normale e, dunque, meno in grado di trasportare la quantità d’ossigeno di cui i tessuti e gli organi…

FP SICILIA:" LEGGE 19/2010, FIRMATO DECRETO RIPARTIZIONE 4 MILIONI

Ripartiti i 4 milioni di euro di cui alla L.r. 19 del 17agosto 2010 ad integrazione della voce A - Costi Diretti dell'Allegato n.1 del Decreto assessoriale 680 del 10/03/2010 in favore degli Enti gestori ove insistono lavoratori rientrati dsl progetto Co.Or.Ap. Al maggior onere derivante da quanto disposto dall'art.1 del D.A. 4103 del 5 novembre, a firma dell'assessore Centorrino, si fara' fronte assumendo apposito impegno sul Capitolo 717910 del bilancio della Regione Siciliana. Il D.a. sara' trasmesso, nei prossimi giorni, alla Ragioneria Centrale dell'Istruzione e Formazione professionale per la registrazione ed alla GURS per la pubblicazione e notifica ai sensi dell'art.9 della L.r. 10/1991. Sono 13 gli Enti formativi destinatari di una quota proporzionale del finanziamento:
Anapia € 80.833,09 Anfe € 383.818,35 Aram € 1.212.121,20 Cipac € 40.404,04 Cefop € 1.656.565,60 Unci. € 181.810,19 Cesifop € 20.204,03 Centro Studi e Ricerche€ 20.192,02 Ecap Pa € 80.748,07 En…

UGL METALMECCANICI: INDOTTO FIAT TERMINI, FRONTE UNICO PER SALVARE IL SALVABILE

A seguito dell’odierno incontro sulla vicenda dell’indotto Fiat di Termini Imerese, tenutosi presso la sede della Presidenza di Palazzo d’Orleans, tra le OO.SS, Confindustria Palermo ed il Presidente del Comitato regionale per il lavoro, l’occupazione e le politiche sociali, Salvatore Ciaciolo, si è dibattuto sulle possibili soluzioni per scongiurare la chiusura delle attività collegate allo stabilimento Fiat.
Consideriamo positivo risultato dell’incontro di oggi avvenuto presso il Palazzo del Governo della Regione Siciliana, in quanto va nella direzione da noi auspicata, purchè dalle parole si passi realmente ai fatti è quanto dichiara Luca Vecchio - Segretario Regionale Metalmeccanici - al fine di evitare ulteriore ritardi nell’agenda di governo regionale che già da tempo sta procurando gravi danni ai lavoratori siciliani. Nelle more che FIAT presenti il piano industriale continua Vecchio, riteniamo che l’istituzione di una “regia” composta da parti sociali ed istituzioni possa servir…

CANCELLATO IL DIRITTO ALLO STUDIO

In Sicilia, terra di banditi e poeti, accade anche l'inverosimile: una folle rincorsa per distruggere un servizio, annientare i lavoratori, scoraggiare gli alunni, gettare nello sconforto senza speranza le famiglie, "Cui Prodest".
Continua la denuncia pubblica da parte dei centri salesiani di Catania e di tutta la Sicilia per il mancato avvio dei nuovi percorsi dell'obbligo formativo, disciplinati da leggi nazionali e immobilizzati dal Governo regionale.
Dopo l'emanazione dell'attesa riforma nazionale, l'Ugl Scuola aveva salutato con favore un intervento normativo regionale; ma da tempo si attendono i decreti attuativi per dare corso, e siamo a novembre, ai primi anni dei percorsi triennali dell'obbligo di istruzione e formazione.
Che manchi la programmazione e l'esecuzione di un progetto organico di omogeneizzazione del settore della pubblica istruzione in Sicilia e' qualcosa di incredibile, se si pensa che l'ambito e' entrato a regime d…

BASE MILITARE SIGONELLA: L'UGL DENUNCIA L'ILLEGITTIMITA' DEI LICENZIAMENTI

L'Ugl Sicilia scende in campo a tutela dei lavoratori civili della Base militare di Sigonella, con  una lettera indirizzata al Presidente della Regione Sicilia  Lombardo ed al Ministro per la pubblica amministrazione e innovazione Brunetta,  esprimendo la propria amarezza per l’ennesima beffa perpetrata a danno di lavoratori siciliani, ritrovatisi licenziati nel silenzio e nell’indifferenza delle Istituzioni nazionali e regionali. "I lavoratori  civili della Base di  Sigonella" ,  dichiara Giovanni Condorelli Segretario Generale dell'Ugl Sicilia" sono stati destinatari di  lettere unilaterali di licenziamento, nonostante la legislazione vigente preveda che in tali casi lo Stato Italiano intervenga per provvedere all’attivazione di misure di ricollocazione, in attuazione di quanto previsto dalla legge n.98 del 9 marzo 1971 e s.m.i., in favore del personale dipendente da organismi militari operanti nel territorio nazionale nell’ambito della Comunità Atlantica"…

PROGETTO AL-KHANTARA...INTEGRAZIONE SICURA - APERTURA SPORTELLI DI INFORMAZIONE E ORIENTAMENTO

Come ben saprete il Sei Ugl è  partner  in Sicilia delle attività previste dal progetto “Al-Khantara…integrazione  sicura”,  approvato dal Ministero dell’Interno a valere sul PON Sicurezza per lo sviluppo 2007-2013. A tal proposito  si comunica l’imminente apertura degli "Sportelli di Informazione e Orientamento" finalizzati a facilitare l’inserimento degli stranieri nel mercato del lavoro regolare e a promuovere la tutela dei loro diritti. Le attività degli sportelli saranno dedicate specificatamente alle esigenze lavorative degli immigrati e destinate a favorire l’incontro della domanda e offerta di lavoro sui territori di appartenenza.   Per maggiori dettagli (sedi, principali servizi e orari di apertura) vi invitiamo a consultare la locandina 8a fianco), disponibile anche in inglese e francese. Sei Ugl Sicilia Sei Ugl Palermo


UGL SICILIA: "IN ATTESA DI RISCONTI DEL LOMBARDO QUATER”

PALERMO (ITALPRESS) – “Stiamo vivendo un momento di forte paralisi e grande difficolta’, in parte dovuta al momento politico che la Sicilia sta attraversando siamo delusi dalla politica del presidente Raffaele Lombardo, non abbiamo nella Regione un’interlocutore valido. Quattro governi in due anni, giunte che cambiano, cosi’ non si puo’ iniziare nessun tipo di percorso o di progetto”. A dirlo il segretario generale dell’Ugl Sicilia, Giovanni Condorelli, nel corso di un forum nella redazione dell’agenzia ITALPRESS. Di “buon risultato sul fronte amministrativo” Condorelli parla, invece, a proposito della riforma del sistema sanitario dall’assessore regionale Massimo Russo, facendo particolare riferimento alla ricollocazione dei 3.300 dipendenti dell’ex 118 nella Seus. Un atto che il segretario Ugl giudica “importante, che ha risolto un problema che altrimenti avrebbe avuto delle pesanti ripercussioni sociali”. Ma i nodi da affrontare per sindacati e politica sono tanti, a partire dal si…