Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2011

LAVORO: MESSINA (UGL), SIAMO VICINI AL COMITATO EX CORSISTI CIAPI, LOTTEREMO PER LORO

Procede il sit-in di protesta all’Ars, organizzato dal Comitato ex corsisti Ciapi., i quali richiedono al Governo Regionale la loro stabilizzazione. Stamane, è intervenuto al sit-in Giuseppe Messina, Responsabile regionale del dipartimento politiche economiche e formative Ugl Sicilia, il quale ha dichiarato “ questa vicenda sa di incredibile, più di 400 lavoratori rischiano di essere tagliati fuori dalla finanziaria regionale , infatti stiamo seguendo in tempo reale la seduta dell'Ars sull'esame della Finanziaria, la politica non deve perdere di vista la loro necessità di stabilizzare non solo il lavoro, ma anche il futuro delle loro famiglie, dopo 10 anni di promesse, adesso non più mantenute ". Inoltre conclude Messina – siano anche al fianco dei 14 operatori dell'Ente di formazione professionale Cefop, che da due giorni occupano il tetto della sede dell'assessorato regionale, in via Ausonia, a Palermo i quali hanno iniziato lo sciopero della fame, chiediamo forte…

IGIENE AMBIENTALE : GIBILISCO (UGL) , PER GLI ATO SIAMO AL RUSH FINALE

Il 5 di maggio si terrà a Palermo presso l’Assessorato dell’Energia e dei Servizi di Pubblica Utilità,  un incontro con i sindacati di categoria  per discutere del riordino degli ATO in Sicilia. Il percorso – dichiara Silvano Gibilisco,  Segretario Regionale in Sicilia dell’Ugl Igiene Ambientale - è iniziato quasi un anno e mezzo fa, per cercare di far rientrare i debiti e gli spreghi da parte dei comuni e dalle aziende del settore. L’Ugl – spiega il sindacalista - presenterà, un documento di proposta, dove andremo a tracciare dettagliatamente i passaggi e le modalità di applicazione per il personale impiegato nel settore, tutte le speranze dei lavoratori sono rivolte al riordino del settore, noi non accetteremo accordi preconfezionati, valuteremo le proposte con obbiettività e serietà, il tutto, sempre, nell’interesse della dignità e dei valori di tutti i lavoratori.

LAVORO: COMITATO EX CORSISTI CIAPI, DOMANI SIT-IN DI PROTESTA, FASOLA (UGL) VOGLIAMO CERTEZZE

A causa della mancata stabilizzazione, gli ex corsisti del CIAPI, formeranno   un  sit-in sabato 30 Aprile dalle 10,00 in poi davanti all’Ars, per protestare contro questa  ingiustizia che si protrae da anni.
Lo dichiara Franco Fasola, Capo Struttura Ugl Sicilia, il quale spiega "il  percorso professionale  di questi lavoratori, ben oltre  400 persone   fra  le quali si annoverano molte donne, qualificati come operatori  sociosanitari, equiparati ai lavoratori lsu (d.l.468 del 1 Dicembre 1997), vede l’inserimento in organici non pertinenti alle loro competenze, apprezzate dai dirigenti sanitari delle ASP,  in cui essi  espletavano le loro funzioni".
"Un anno fa,  - dice Fasola  - era giunta una speranza dal Presidente Lombardo, il quale sosteneva che era necessario porre un rimedio alla situazione di instabilità, sebbene le parole del Presidente preannunciavano una svolta sempre nello stesso anno, furono esclusi dalla Finanziaria  2010, poi il ddl 561 approvato in Commiss…

FORMAZIONE : CONDORELLI (UGL), ADESSO IL GOVERNO SICILIANO CI ASCOLTI

“La riuscita manifestazione di protesta dei lavoratori del settore formativo ed il relativo sciopero proclamato, dalla Ugl congiuntamente alla Uil , deve fare riflettere una volta e per tutte seriamente il Governo Regionale”. Lo sostiene Giovanni Condorelli, Segretario Generale dell’Ugl Sicilia per il quale “adesso è il momento di riprendere il tavolo di discussione con Ugl e Uil, noi non abbiamo firmato l’accordo già siglato da Cgil e Cisl e non avalleremo la progressiva distruzione del sistema formativo regionale e delle tutele previste dal quadro normativo regionale e preannunciamo che nei giorni 29 e 30 aprile, lanceremo altre forme di protesta con dei sit-in a piazza del Parlamento dalle ore 9,00 alle 20,00, per sostenere durante il dibattito sulla finanziaria, gli emendamenti approntati da Uil scuola e Ugl scuola, alternativi a quelli del governo”.

FORMAZIONE: UGL SCUOLA E UIL SCUOLA , NO SECCO ALLA POLITICA DEL GOVERNO REGIONALE, DOMANI A PALERMO MANIFESTAZIONE DI PROTESTA

Ugl e Uil Scuola Sicilia esprimono, in una  nota congiunta, "un no secco alla politica del Governo regionale  riferita al settore formativo" e promuovono per domani, a Palermo,  una manifestazione di protesta.
 L'appuntamento e' alle 10 in  Piazza delle Croci, da dove si muovera' un corteo che  attraversera' via Liberta', via Ruggero Settimo, via Maqueda,  corso Vittorio Emanuele e si dirigera' in piazza Indipendenza,  davanti alla sede della Presidenza della Regione siciliana.
Ugl e Uil Scuola Sicilia contestano "i pesanti tagli ai capitoli  di spesa della Formazione professionale, la creazione di 2.500  esuberi nel corso dell'anno 2011 e le 450 nuove assunzioni, e la  progressiva distruzione del sistema formativo regionale e delle  tutele previste dal quadro normativo regionale".
Inoltre,  rivendicano "l'immediato pagamento delle retribuzioni, correnti e  pregresse, ai lavoratori che vivono una situazione di gravissima  indig…

CARCERI: CONDORELLI (UGL), POSITIVO IL PROTOCOLLO, MA E’ SOLO UN PRIMO PASSO

"Riteniamo positiva la sottoscrizionedell'accordo interregionale riguardante anche la Sicilia". Lo ha detto il segretario generale dell'Ugl Sicilia, Giovanni Condorelli, in riferimento alla firma dell'accordo interregionale sottoscritto dal ministro della Giustizia Angelino Alfano.
"Urge - ha aggiunto Condorelli - un serio confronto con il Governo nazionale, cosi' come fortemente richiesto e auspicato dalla nostra organizzazione sindacale. Siamo d'accordo al reinserimento sociale dei detenuti, ma non dimentichiamoci come piu' volte da noi denunciato dei diritti dei lavoratori della Polizia penitenziaria, vessati da condizioni di lavoro inaccettabili".

UGL SCUOLA: A VITTORIA SEMINARIO REGIONALE DI FORMAZIONE

Si è concluso il seminario Regionale di Formazione della UGL-SCUOLA, che si è svolto a Vittoria presso l’Istituto Tecnico Commerciale per Geometri, avente come tema centrale “ la riforma Brunetta “. Questo seminario era rivolto ai Dirigenti scolastici ai Direttori, agli Ass.ti Amministrativi e Tecnici nonché ai Collaboratori scolastici di tutta la Provincia di Ragusa.I lavori sono stati introdotti dal Segretario della UTL Paolo Nativo e da Annamaria Mazza, Segretaria Provinciale della UGL-Scuola. L’avvocato Salvatore Carpino ha relazionato sulle novità introdotte dalla “ riforma Brunetta “ ed in particolare sul Codice di comportamento - sanzioni disciplinari e relativa impugnazione. Considerata l’importanza del tema trattato, vi è stata un’ampia platea dipartecipanti, che hanno posto parecchi quesiti nel corso dei numerosi interventi.A tutti i partecipanti verrà rilasciato l’attestato di partecipazione. Ampia soddisfazione viene espressa dal dott. Francesco Messina vice Segretario Reg…

CONDORELLI (UGL):GIOVANI SERVE UN CULTURA DEL LAVORO E NON DELLO SFRUTTAMENTO!

E’ quanto mai arduo, poter spiegare tutta la dimensione della fenomenologia distorta   delle forme attuali di lavoro, anche se potrebbe essere giustificata da un esigenza di flessibilità aziendale e l’assenza di politiche attive del lavoro.
Inizia così la disamina del – Segretario Confederale UGL  Giovanni Condorelli -  di fronte ad una generazione così precarizzata,  corre l’obbligo di spiegare  i motivi che hanno intrappolato i giovani in questa dimensione: il corso degli anni ha fatto si che questi nuovi strumenti (lavoro a progetto, part- time a tempo parziale etc) si siano collaudati per lo sfruttamento -  oseremo dire – quasi legale della forza lavoro. Non è avvenuta la massimizzazione della flessicurezza, che  aveva l’arduo compito di ridisegnare le relazioni industriali e alzare i relativi tassi di occupazione. Se esercitata – continua il Segretario - come metodo distorsivo nel mercato del lavoro, si continuerà ad avere lavoratori non sindacalizzati e né qualificati, perché sino…

UGL: IL CONTRATTO UNICO DEL LAVORO :LE RAGIONI DEL SI E LE RAGIONI DEL NO

La  pluralità delle proposte per ridurre l’eccessiva instabilità dei rapporti di lavoro, rischiano di tenere in ostaggio di una architettura giuslavorista rigida, un numero notevole di lavoratori. L’ipotesi di un contratto unico del lavoro dovrebbe  prevedere  una maggiore protezione del lavoro, nonché la continuità dello stesso: sulla scorta dei dati sui lavoratori  precari nel 2010 si registrano in Sicilia, 350.312 contratti a termine pari al  24,4%, mentre su base nazionale si contano 3.941,420 contrattisti pari al 17,2%, i dati confermano che la presenza di forme contrattuali atipiche sono in aumento. L’evoluzione del contratto unico di Boeri e Garibaldi,  proposta dal Senatore Pietro Ichino , sarebbe sostanzialmente una deroga all’art 18 dello Statuto dei lavoratori, e una tipologia contrattuale a termine, perché, nella fattispecie prevede: la stipula di un contratto a tempo indeterminato; la prova del candidato della durata di 6mesi; un periodo di inserimento, nel quale sarà possi…

CONDORELLI (UGL) : FIRMATO ACCORDO PER CIG, BUONE LE PREMESSE PER CONSOLIDARE SINERGIE SULLA FORMAZIONE PROFESSIONALE

E’ stato siglato il21/4 l’accordo quadro per l’erogazione degli ammortizzatori sociali in deroga, che stabilisce le modalita' di accesso dei lavoratori a questi provvedimenti di sostegno, il quale giunge all'indomani dell'accordo Stato-Regioni sull'argomento, una risposta alle istanze dei lavoratori in attesa delle spettanzeprevidenziali. Il Segretario Generale Ugl in Sicilia, Giovanni Condorelli , si ritiene soddisfatto dell’intesa raggiunta con le parti sociali e politiche presenti alla stipula dell’accordo; nel dettaglio si prevede di utilizzare le risorse del Ministero, le quali almeno per il 5% saranno destinate ai lavoratori dipendenti presso delle imprese sottoposte a sequestro giudiziario o confisca per fatti connessi a delle attività delittuose, ed inoltre per esitare le sommeda corrispondere sarà attività una procedura informatica. L’accordo siglato e' un accordo importante – aggiunge Condorelli – siamo coscienti che le risorse non basteranno a soddisfare i…

CONDORELLI (UGL): LA CONTROPARTITA DOPO LA CRISI: LA PROGETTUALITÀ E LA DIVERSIFICAZIONE INDUSTRIALE

Gli ultimi aggiornamenti sullo scenario industriale, esplicitano i sentori di una ricomposizione dell’economia siciliana. Il quadro economico e industriale già evidenziato in precedenza – dichiara in una nota il Segretario Confederale UGL in Sicilia, Giovanni Condorelli – ha subito un contraccolpo per la causa-effetto dovuta alla  flessione congiunturale, e l’effetto dell’emigrazione delle industrie verso i paesi economicamente più vantaggiose.
La contropartita si gioca adesso su un cambiamento strutturale dell’economia regionale, alla quale spetta il maggior sforzo, auspicando maggiori  investimenti delle PMI, e nel contempo ad un maggior potere d’acquisto delle famiglie.  Una nota di positività arriva dall’indagine annuale di Unioncamere e Medio Banca sulle Medie Imprese Italiane, presentata stamani a Roma; il registro camerale censisce 4.030 imprese che hanno retto l’urto della crisi: calo del fatturato  - 16,3%, delle esportazioni – 18,4%, e del valore aggiunto – 9, 1%. Mentre  240 …

LAVORO: GALIOTO (UGL), DA SIRACUSA UN GRIDO D’ALLARME , “PER IL LAVORO CHE NON C’E’”

L’Unione Territoriale del Lavoro dell’Ugl di Siracusa lancia un grido d’allarme riguardante il territorio siracusano per la grave situazione economica e sociale ed il silenzio della Regione e della classe politica locale.
Un grido d’allarme che per l’Ugl , hanno dichiarato congiuntamente il Segretario Territoriale Antonio Galioto, insieme a Salvo Cappellani, responsabile organizzativo e Francesco Spada , responsabile amministrativo, “sfocerà nella manifestazione del 28 maggio a Palermo, dove verrà posto all’attenzione dell’opinione pubblica ed al governo regionale tutte le problematiche inerenti “ Per il lavoro che non c’è”.
Per Galioto “le notevoli ripercussioni economiche e sociali che la crisi riflette sul territorio provinciale e regionale, sono dovuta principalmente all’insensibilità manifesta di una classe politica, lontana dai cittadini e soprattutto dai lavoratori, che invece devono essere tutelati e garantiti nel proprio lavoro”.
Un esempio per tutti conclude il sindacalist…

CONDORELLI (UGL) : LA “SUSSIDIARIETÀ” ALLA BASE DELLA RIFORMA SULLA FORMAZIONE PROFESSIONALE

L’impianto concettuale fondato sulla “sussidiarietà” nel campo della formazione professionale rivaluta l’assetto mutuatario vigente, il quale risponde in ritardo ai fabbisogni professionali richieste nel mercato del lavoro. La formazione professionale in Sicilia non rientra negli standard nazionali e comunitari – dichiara in una nota il Segretario Confederale dell’Ugl  – il giusto equilibrio si trova nella combinazione altamente qualificata fra competenze acquisite e occupazione. Un contribuito  - aggiunge Condorelli - per arrivare a tali livelli ci giunge dal Rapporto sulla sussidiarietà, istruzione e formazione 2010, curato dalla Fondazione Sussidiarietà, con il quale concordiamo che il processo di riforma della formazione è tutt’oggi in discussione per la sua continua evoluzione, la sussidiarietà intesa nel rapporto conduce al centro del sistema educativo il disagio del giovane - aspetto non trascurabile  per  l’elevato  tasso di dispersione scolastica -dovuta ad un forte senso di sc…

CONDORELLI (UGL): LA COMPETITIVITÀ PER ARGINARE LA DELOCALIZZAZIONE DELLE PMI SICILIANE

Il reale stato economico – sociale tra il  Nord e  il Sud presenta un dualismo che penalizza  negativamente le regioni meridionali ; gli interventi effettuati non sono serviti ad una crescita regionale ed hanno frammentato di più economicamente le macro aree prese in esame.
Stiamo percorrendo una strada  – dichiara in una nota  il Segretario Confederale dell’Ugl, Giovanni Condorelli –  che  porterà alla desertificazione industriale: se non si esce dalla logica regionalistica, non ci sarà l’integrazione con il resto del Paese. Le aziende preferiscono trasferirsi verso altri tessuti produttivi, i quali offrono minori costi di produzioni, salariali e fiscali; il fenomeno va ricondotto alle ricerche da parte degli industriali di condizioni favorevoli per le attività di impresa, come l’outsourcing di R&S e la logistica  verso l’Est Europa o il Medio Oriente. Ecco quali sono le priorità – dichiara il sindacalista - che  il  governo regionale deve presentare al governo centrale per un confr…

IGIENE AMBIENTALE: CATANIA, CONCLUSA LA VERTENZA PULIZIERI SCOLASTICI

La Segreteria Regionale e la Seg. Prov. Ugl Igiene. Amb. di Catania esprimono soddisfazione per come si è conclusa la vertenza pulizieri scolastici , che si è tenuta presso la Prefettura di Catania. Finalmente dopo tante promesse fatte e non mantenute, tante riunioni e tante manifestazioni di dissenso, dove tutti gli operatori hanno espresso la loro rabbia non accettando un lavoro di poche ore settimanali con che avrebbe avuto gravissime ripercussioni economiche per i loro nuclei familiari. “Parlare di dissesto sociale ed economico, dichiara Silvano Gibilisco – Segretario regionale della Federazione- sarebbe riduttivo, tutte le speranze degli operatori erano quelle di poter continuare con la nuova azienda mantenendo lo stesso status, una voce a parte la meritano, in particolare, tutti gli operatori della Catania Multiservizi, i quali dopo averla vista nascere e crescere, adesso loro malgrado sono costretti a lavorare presso la Ditta aggiudicatrice dell’appalto, la Dussmann. La UGL ins…

INVITO

CARCERI : D’ANTONI (UGL), NOI DENUNCEREMO IL DRAMMA DELLE CARCERI

E’ del 15 aprile il più recente intervento della polizia penitenziaria, ormai giornalmente impegnata in prima linea contro questo “fenomeno” che da gennaio 2011 ad oggi ha visto circa 250 tentati suicidi. I detenuti sottratti a morte certa, da parte della Polizia Penitenziaria - ha dichiarato in una nota Francesco D’Antoni Segretario Regionale dell’Ugl Polizia Penitenziaria- , nello stesso periodo, sono circa 60, 18 i suicidi di detenuti in cella, 2 i suicidi di agenti penitenziari, sono dati – conclude D’Antoni - che danno il senso reale della gravità di tutto quel che sta accadendo sotto gli occhi di tutti nel mondo delle carceri italiane, motivo per cui, la nostra organizzazione, denuncerà senza mezzi termini, il dramma delle carceri nazionali su tutti i livelli di interlocuzione sindacale sia regionale, che nazionale” .

FORMAZIONE PROFESSIONALE: CENTORRINO SMANTELLA LA LEGGE 24/76

Dalla lettura degli articoli pubblicati, nei gironi scorsi, sui quotidiani in merito al confronto su bilancio e finanziaria, poco e niente é emerso sul buco dei capitoli riguardanti la formazione professione (piano, fondo di garanzia) e sulle fonti finanziarie utili per il reperimento delle risorse necessarie. Pare che sia stato depositato un emendamento del Governo regionale che apposterebbe 20 milioni di euro sul fondo di garanzia. Se dovesse rispondere a verità, quale chiave di lettura dare? Secondo Ugl l'eventuale appostamento sarebbe in linea con precisa volontà dell'Assessore Centorrino di applicare - da subito - il parametro unico a 135 per produrre chiari effetti: esuberi (circa 2.500) e trasferimento di 19 milioni di euro verso gli Enti sotto il parametro 135 al fine di liberalizzare nuove assunzioni , magari filtrate dal Società Interinali di dubbia proprietà, in barba ad ogni sforzo prodotto negli ultimi mesi da alcune OO.SS. responsabili e dallo stesso Governo (Deli…

CARCERI: D’ANTONI (UGL), AGRIGENTO AL COLLASSO

Sovraffollamento nella casa circondariale di Agrigento, carenza di fondi e conseguente ridimensionamento delle indennità, mezzi di trasporto non idonei, assenza di pari opportunità tra il personale, scarsa attenzione allo sviluppo professionale, mancanza di tranquillità sui luoghi di lavoro e non rispetto degli accordi raggiunti tra le OO.SS. e la direzione, sono queste le principali motivazioni che hanno indotto i sindacati Ugl P.P., S.A.P.Pe, OSAPP, UIL PA, CISL FNS, CNPP ad organizzare una manifestazione di protesta che si è tenuta in data odierna ad Agrigento. Per Francesco D’Antoni segretario regionale dell’Ugl Polizia Penitenziaria “le condizioni di estremo disagio che il personale vive presso la struttura agrigentina sono giunte al limite, da tempo i sindacati chiedono con forza alle istituzioni di prestare attenzione al clima di invivibilità che caratterizza le carceri siciliane e le consequenziali difficoltà con le quali la Polizia Penitenziaria opera quotidianamente”. Per l’e…

GOVERNO: CONDORELLI (UGL), NOMINA MUSUMECI, UN VALORE AGGIUNTO PER LA SICILIA

“Vogliamo manifestare le nostre congratulazioni all’On. Nello Musumeci per la sua nomina a Sottosegretario al Lavoro”. Lo ha dichiarato il Segretario Generale dell’Ugl Sicilia Giovanni Condorelli, spiegando “il nostro favore giunge anzitutto per un uomo siciliano, proprio come noi, il quale avrà il dovere di rappresentare con rigore le esigenze della nostra isola”.


CONDORELLI UGL: “ SEGNALE POSITIVO DAL MINISTERO DELLA GIOVENTÙ, ARRIVA IL BANDO AZIONE PROVINCIE E GIOVANI ”.

Le Politiche giovanili a sostegno  dell’ occupazione, dell’innovazione , della sicurezza, della salute, della cultura digitale e delle nuove tecnologie, sono gli obiettivi contenuti nella  IV Edizione del Bando “Azione Provincie e Giovani”, siglato dal Dipartimento della Gioventù della Presidenza del Consiglio e l’Unione Province d’Italia.
Creare una filiera efficiente che permetta di raggiungere i migliori risultati coinvolgendo i giovani sul territorio – commenta il Ministro della Gioventù Giorgia Meloni – il bando darà l’opportunità ai giovani di essere protagonisti del territorio. Una misura di politica attiva grazie al supporto attivo dell’ UPI, che svolgerà le funzioni di gestione, ricezione, monitoraggio e stato di avanzamento dei progetti. Il Fondo per le politiche giovanile ha stanziato euro 2.600,00 per le proposte progettuali in ambiti specifici e trasversali: sostenibilità ambientale e lotta ai cambiamenti climatici, sicurezza e salute, lavoro, orientamento e formazione, la p…

FP: MANCA INTESA SU ACCORDO QUADRO BUONA FORMAZIONE

Sui contenuti dell'accordo quadro sottoposto stamane dall'Assessore Centorrino unitamente al Dirigente Generale Albert abbiamo espresso la nostra contrarietà alla sottoscrizione almeno fino a quando alcune parti non vengano sanate. In particolare, abbiamo rilevato l'aperta violazione della Delibera di giunta n.350 del 4 ottobre 2010 laddove all'art. 4 si traccia il percorso per l'utilizzazione del personale eventualmente posto in esubero dagli Enti a seguito dell'introduzione del parametro unico a 135. Sul parametro unico abbiamo fortemente sottolineato la necessità che venga introdotto con gradualità, entro due anni, per attenuare gli effetti devastanti sul mantenimento dei posti di lavoro. non un solo strumento certo ed attuabile è contenuto nell'accordo quadro in riferimento alla copertura delle retribuzioni dei lavoratori posti in mobilità. In riferimento al DURC, abbiamo contestato la rigidità dell'A.A. e chiesto al Presidente Lombardo di approfondi…

CARCERI: D'ANTONI (UGL), LE CARCERI SICILIANE SONO DELLE POLVERIERE


 "Lo diciamo con fermezza e grande preoccupazione, il fenomeno carceri in Sicilia sta implodendo".
E' l'allarme lanciato dal Segretario Regionale dell'Ugl Polizia Penitenziaria, Francesco D'Antoni.
In particolare continua il sindacalista, " purtoppo il grido d'allarme sulla carenza d’organico, il sovraffollamento e l'obsolescenza delle strutture carcerarie, più volte da noi denunciato, anche al cospetto del Prefetto di Palermo, durante la recente manifestazione regionale di protesta, è caduto nel vuoto".
La scia di sangue tra detenuti e agenti - osserva Giovanni Condorelli Segretario Generale dell'Ugl Sicilia - , ultimo dei quali quello dell'assistente capo della Polizia Peniteziaria in servizio a Caltagirone, è emblematico, urge un serio confronto con il Governo Nazionale, così come fortemente richiesto e auspicato dalla nostra Segreteria Generale".

IN PARLAMENTO SI DISCUTE SUL DISEGNO DI LEGGE SULLA DOPPIA PREFERENZA DI GENERE

La Responsabile del Dipartimento Pari Opportunità per tutti di UGL Sicilia – Gianna Dimartino-comunica che ilConsiglio dei Ministri ha datoil via libera al disegno di legge presentato dal Ministro per le Pari Opportunità, Mara Carfagna, per l'introduzione della cosiddetta ''doppia preferenza di genere'' per le elezioni Comunali. Con il disegno di legge si potranno esprimere due preferenze - e non soltanto una – nel caso si decida di votare una donna oltre che un uomo, o viceversa. “Speriamo stavolta di non subire un'altra delusione-afferma GiannaDimartino- visto che all'ARS,qualche settimana fa, abbiamo assistito con amarezza alla clamorosa bocciatura della doppia preferenza di genere,tradendo così ogni speranza di democrazia paritaria e di un avvicinamento delle donne alla politica, a partire dalle Amministrazioni comunali, più vicine ai cittadini”, Il testo normativo prevede inoltre l'obbligo per le amministrazioni di dare adeguata rappresentanza alle …

IGIENE AMBIENTALE: GILIBILISCO (UGL), SODDISFAZIONE INTESA ATO AG 2

“ Riprende la raccolta dei rifiuti nei comuni dell’ATO AG2, grazie all’intervento congiunto della regione, del prefetto di Agrigento e delle organizzazione sindacali organismi che hanno siglato un accordo , che prevede il pagamento delle mensilità arretrate al personale che svolge il servizio. Questo è quanto dichiarato in una nota da Silvano Gibilisco Seg. Reg. Ig. Amb. UGL Sicilia  che ha aggiunto, “gli addetti alla raccolta riprendono, quindi, a lavorare, la Regione ha supportato e supporterà l’Ato con l’adozione di tutti i provvedimenti necessari a risolvere il problema della collettività dell’area di riferimento dell’Ato e non di singoli come richiesto da alcuni sindaci, ciò in piena sintonia con la normativa e con l’interesse sia dei lavoratori e dell’intero territorio”. “Ribadiamo – conclude Gibilisco - che i tentativi di fuga in avanti di alcuni comuni sono stati da noi bloccati per non arrecare pregiudizi a tutti i lavoratori che pretendevano solo di essere pagati per il lavo…

UGL: GIUSI GAROZZO NOMINATA RESPONSABILE REGIONALE EISET

Il segretario generale dell'Ugl Sicilia  Giovanni Condorelli ha nominato la dirigente sindacale Giusi  Garozzo responsabile regionale dell'Eiset - Ente Italiano Sport  Ecologia Turismo.
Per Condorelli "questa designazione, arricchisce sempre piu' il  nostro modo di far sindacato, giovane, moderno, accanto alle reali  esigenze della gente e rappresentera' sul territorio regionale  siciliano, il punto di riferimento del mondo del lavoro nei settori dello sport, del turismo, dell'ecologia, del tempo libero e del consumo equo e solidale".

IMMIGRAZIONE :VIRZI’ (SEI UGL ), UNA TRAGEDIA ANNUNCIATA

Quanto accaduto nel Canale di Sicilia con 250 vittime, rappresenta una tragedia annunciata”. Lo sostiene Filippo Virzì, Coordinatore Regionale del Sei Ugl (Sindacato Emigrati Immigrati),  a commento della disgrazia abbattutasi sul barcone a largo di Lampedusa ,  con  a bordo 300  clandestini eritrei e somali. Per  Virzì “sembrerebbe quasi che l’allarme clandestini,  riguardasse solo una  parte dell’Italia e  non l’Italia intera e quindi tutta  l’Europa”. "Una speranza per uomini, donne e bambini culminata nella morte" conclude il sindacalista  “una sciagura davvero intollerabile”.

REGIONE:L'UGL SICILIA INCONTRA I VERTICI DELL'ASSESSORATO ALLA FUNZIONE PUBBLICA

In data odierna una delegazione dell'Ugl Sicilia è stata ricevuta dall'Ass. rgionale per le autonomie locali e la Funzione pubblica Caterina Chinnici e dal Dirigente Generale, Giovanni  Bologna. Il confronto si è reso necessario a seguito di alcuni articoli diffusi a mezzo stampa, clamorosamente poi smentiti dalla stessa Aran Sicilia, che dava spacciata  l'Ugl, ai fini della rappresentatività. Malessere e sgomento hanno suscitato tali dichiarazioni tra gli associati Ugl, che vedevano infrangersi la possibilità di essere rappresentati, da chi in tanti anni ha dato loro voce e tutelato i loro interessi. Esprime soddisfazione Giovanni Condorelli, Segretario Generale dell'Ugl Sicilia, il quale ha dichiarato "alla luce dei fatti  l'Amministrazione Regionale si è impegnata ad attenzionare e risolvere la questione sollevata dalla nostra Organizzazione, noi vigileremo sul rispetto della rappresentatività,  che per l'Ugl è decisamente fuori discussione ".

AUTOSTRADE : CONDORELLI (UGL), VERGOGNOSO IMPORRE I PEDAGGI IN SICILIA

“Come può imporre il Governo Nazionale i pedaggi autostradali in Sicilia, dove per passare da un punto all’altro dell’isola occorrono tempi biblici e dove la rete viaria in certi casi è da terzo mondo"? Così il Segretario Generale dell’Ugl Sicilia , Giovanni Condorelli commenta la decisione del Governo di far pagare un pedaggio su alcune tratte siciliane. “La Sicilia - conclude Condorelli - è costretta ancora una volta a subire scelte politiche scellerate e con essa tutti i suoi abitanti, già gravati da condizioni economiche precarie, adesso, ci auspichiamo che le istituzioni regionali  e comunali si impongano congiuntamente alle forze sociali ed imprenditoriali a respingere al mittente questo folle progetto, totalmente  avulso dal contesto della situazione specifica della rete autostradale e stradale siciliana e delle vie alternative (rete ferroviaria) ”.

CONDORELLI (UGL): LE BUONI PRASSI PER UNA MAGGIORE INCLUSIONE SOCIALE DELLE DONNE

Nella nuova dimensione delle relazioni sindacali è preminente un maggiore controllo sociale sul lavoro delle donne. Non solo più occupazione per le donne, ma concrete politiche a sostegno della maternità, nel pieno rispetto delle pari opportunità tra uomini e donne.
Lo afferma – Giovanni Condorelli, Segretario  Generale Ugl in Sicilia – dopo la firma del nuovo accordo per la conciliazione tra i tempi di cura e di lavoro, siglato dalle parti sociali e dal Ministro Sacconi. Su base nazionale – continua Condorelli – le buone prassi prendono forme concrete, vista la debolezza strutturale dell’ occupazione di genere nel mercato del lavoro e nell’offerta dei servizi a sostegno della maternità. La firma congiunta tra sindacati e Governo, è una risposta alle istanze di tipo contrattuale,  sulla conciliazione tra i tempi di cura della famiglia e il lavoro, per  una maggiore responsabilizzazione da parte dei governi regionali , provinciali e locali sul piano sociale, aumentando la rete di servizi …

CONDORELLI (UGL SICILIA), SOLIDARIETA' ALLA COORDINATRICE PROVINCIALE SEUS

“Quanto accaduto alla Coordinatrice Provinciale del Seus, Elena Grammauta, a seguito degli atti intimidatori subiti nei giorni scorsi, per la nostra organizzazione è  davvero grave, esprimiamo pertanto la nostra solidarietà”.

TURISMO: UGL "BENE DISCUSSIONE SU PROMOZIONE, MA SALVAGUARDARE LAVORO"

"Concordiamo sulla necessita' di una  razionalizzazione e riorganizzazione delle attivita' di promozione economica e turistica dell'Italia all'estero, purche' il personale  dipendente, che ha acquisito competenze linguistiche e  professionalita' elevate, non sia in alcun modo penalizzato da  iniziative di concentrazione di enti o societa'".  È in sintesi il  contenuto del documento presentato oggi dal segretario confederale  dell'Ugl, Giovanni Condorelli, nel corso dell'audizione alla X  Commissione della Camera dei Deputati sulle proposte di legge  recanti 'Misure per la promozione economica e dell'immagine  turistica, commerciale e culturale dell'Italia all'estero'. "Nell'ottica della semplificazione del sistema - spiega il  sindacalista - condividiamo la necessita' di migliorare il coordinamento delle strutture operative, che oggi si occupano di  promuovere l'Italia all'estero sotto profili diversi …

SINDACATO:CONTI (UGL TELECOMUNICAZIONI) IL NOSTRO SINDACATO PREMIATO DAI LAVORATORI PER IL COSTANTE IMPEGNO

"Continuiamo a crescere in termini di consensi sia nel privato che nel pubblico.  Abbiamo  ottenuto un risultato importantissimo alle elezioni dei rappresentanti per il Fondo pensione Telemaco, dove l'Ugl Telecomunicazioni e' passata dal 12.2% del 2008 al 13.7%, con un  aumento di oltre 120 voti". Lo rende noto Giovanni Centrella, Segretario Generale dell'Ugl, spiegando che "questo continuo trend di crescita premia la nostra linea, quella del  sindacato del fare, equidistante dalla politica e sempre presente sui posti di lavoro, dalle  fabbriche agli uffici". Per il Segretario Nazionale dell'Ugl Telecomunicazioni, Stefano Conti, "sia in Telecom che  nei call center continuiamo ad ottenere forti consensi che arrivano soprattutto dai giovani,  dimostrando come il sindacato sia vicino anche a chi attualmente lavora in condizioni di precarietà”. "In particolare - aggiunge - abbiamo ottenuto risultati importanti a Bologna, dove l'Ugl e'…

CONDORELLI (UGL): IMPLEMENTARE L’OCCUPAZIONE DELLE DONNE È LA LEVA PER FAR CRESCERE L’ECONOMIA SICILIANA

Incentivare l’occupazione  delle donne farebbe crescere il P.I.L  nazionale di ben 17 punti percentuali, una stima che dovrebbe essere uno  stimolo per implementare politiche a sostegno del lavoro di genere, alla conciliazione fra tempi di vita e tempi di lavoro, nonchè  il raggiungimento degli Obiettivi di Lisbona.
Questa è l’analisi di - Giovanni Condorelli, Segretario Generale Ugl Sicilia  -  alla luce dei primi dati sulla condizione femminile, all’interno del mercato del lavoro  siciliano nel primo trimestre del 2011.  Questa è soltanto una parte delle criticità in cui versa il mercato del lavoro in Sicilia: i giovani e le donne sono la componente più debole, una situazione che si riverbera sullo stato economico dell’isola, attualmente immobile sulle strategie di sviluppo. Parlare –continua Condorelli-  di occupazione femminile da parte dei decisori politici in sinergia con il sindacato,  fa ben sperare in una soluzione a breve termine; l’azione orizzontale del sindacato riguarda tu…