Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2015

NUOVE NOMINE, MESSINA NEO REGGENTE DELL’UGL IN SICILIA

La  Segreteria Generale Confederale dell’Ugl , ha designato quale nuovo reggente dell’Unione regionale per la Sicilia, Giuseppe  Messina, già Segretario Regionale Agroalimentare.


PEDONALIZZAZIONE CENTRO STORICO: “A PALERMO - VIRZI’ (UGL) - , RESIDENTI COMMERCIANTI E LAVORATORI ESASPERATI , L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE CONTESTATA , UN MOTIVO CI SARA’ ”

Il 27 marzo si è tenuta un’animata assemblea cittadina presso la Biblioteca Centrale della Regione Siciliana di Palermo, organizzata dal “Movimento Nuovo Senso Civico” dal tema : “per una pedonalizzazione partecipata del centro storico di Palermo”. Nel corso dell’incontro si è discusso alla presenza del Sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, dell’Assessore alla Mobilità, Giusto Catania e del rappresentante Unesco per la Sicilia, Aurelio Angelini, del progetto dell’amministrazione comunale della pedonalizzazione del tratto di Corso Vittorio Emanuele ai Quattro Canti, che dovrebbe scattare a giugno 2015. “Accogliamo positivamente - dichiara Filippo Virzì, Responsabile dell’Ufficio Stampa dell’Ugl in Sicilia, la volontà di condividere da parte del Comune di Palermo, un percorso congiuntamente a tutte le associazioni, le forze sociali, i residenti e i commercianti, che porti alla stesura di un piano di mobilità che tuteli il patrimonio e la vivibilità del cittadino, oggi di fatto seriamente c…

“LA PASION DE CRISTO”, VIRZI’ (UGL), A PALERMO “LA VIA CRUCIS” DI BOTERO, IN UNA CITTA’ ASSETATA DI CULTURA E ARTE

“Accogliamo con grande gioia l’arrivo a Palermo de “La Via Crucis”,  con i dipinti e i  disegni di Fernando Botero,  in una città assetata di cultura e arte”. A dichiararlo è  Filippo Virzì,  Responsabile Ufficio Stampa dell’Ugl in Sicilia che aggiunge,  “nelle forme grasse e ironiche, Botero attualizza l'umanizzazione del divino e la prevaricazione del potere,  Palermo, città ricca di storia e cultura,  accoglie “La Pasion de Cristo”, presso le incantevoli  Sale di Duca di Montalto del Palazzo Reale, unica tappa italiana, e pertanto, sicura meta fino al 21 giugno per gli amanti della magnifica arte di Botero”. (v.c.)
PA. 22.03.2015

SVILUPPO ITALIA SICILIA: PER I SINDACATI, NON È PIÙ IL TEMPO DELL'ATTESA E DELLA MEDIAZIONE, MA DEI FATTI CONCRETI!

STRAGE TUNISI: VIRZI’ (SEI UGL), ESPRIMIAMO VICINANZA ALLA NUMEROSA COMUNITA’ TUNISINA PRESENTE IN SICILIA

“Quarantamila in Sicilia, tremila solo a Palermo, esprimiamo vicinanza alla numerosissima comunità tunisina presente nella nostra isola, per il vile attentato terroristico perpetrato al museo Bardo di Tunisi”, a dichiararlo è Filippo Virzì, Coordinatore Regionale del Sei - Sindacato Emigrati Immigrati dell’Ugl in Sicilia.  “Le affiliazioni dell'Isis sono arrivate alle nostre porte, - aggiunge Virzì - il mediterraneo con la Sicilia, rappresentano per l’Isis un ponte verso l’Europa intera, le cellule terroristiche oramai sono presenti dovunque, l'Europa deve prendere coscienza della pericolosità del fenomeno terroristico in atto, di quest'ultimo attentato, contro la pacifica popolazione tunisina, e contro i turisti provenienti da tutto il mondo, costituisce un colpo al cuore di noi tutti”.  “La primavera tunisina, si è tinta di sangue, e le ricadute sul turismo della Tunisia stessa, risorsa primaria dell’economia nazionale, saranno devastanti, - conclude Virzì - ma la rinasci…

LAVORO: MONACO (UGL), IL 20 MARZO I LAVORATORI DELLA REGIONE SICILIANA IN SCIOPERO, E’ ORAMAI SOLO CAOS SULLA PELLE DI CHI LAVORA

“Se i tagli lineari voluti dall’Assessore al Bilancio della Regione Siciliana, Baccei, voluto da Renzi, servissero ad arginare i mali della Sicilia,  o se i tagli ai permessi sindacali risolvessero o solo affrontassero i problemi di sviluppo dell’isola, o la revisione previdenziale con carattere retroattivo solo affrontasse i macroscopici problemi del Bilancio della Sicilia, i dipendenti della Regione Siciliana forse accetterebbero con maggiore disponibilità i tagli alla carne viva che un inesistente Crocetta vorrebbe imporre ai propri dipendenti”. Lo dichiara dal blog ufficiale dell’Ugl Sicilia, “Ugl Sicilia Notizie”, Giuseppe Monaco, Segretario Generale dell’Ugl Sicilia. “I problemi   - aggiunge Monaco -  della chiusura domenicale dei musei Siciliani e le ataviche carenze del personale custode tanto care al sottosegretario Faraone,  non si risolvono tagliando indiscriminatamente, provocando così solo malcontento, non affrontando mai con senso della realtà nessuno dei veri problemi de…

RSU: PICCIONE (UGL), “NEL PUBBLICO IMPIEGO, RIAFFERMAZIONE IN SICILIA DEL NOSTRO SINDACATO, INCREMENTO DEL 20%”

"I risultati degli spogli elettorali hanno visto la riaffermazione della UGL-INTESA FP”. Questo quanto dichiarato dal Segretario Regione Sicilia Giuseppe Piccione, all'indomani degli scrutini. Per Piccione,  “nonostante la fiducia nei sindacati, soprattutto nel pubblico impiego, abbia un trend negativo, la UGL-INTESA FP ha riscosso consensi maggiori rispetto alla tornata del 2012, con un incremento di circa il 20% in più sul territorio regionale”. “Al grande gruppo siciliano e a tutti i coloro che hanno voluto e vogliono dar forza al nostro progetto di rinnovamento - continua Piccione - il mio personale ringraziamento e la promessa di una continua presenza della UGL-INTESA FP in ogni Territorio, in ogni Amministrazione, in ogni Ufficio”. “Adesso  - conclude il Segretario - solo qualche giorno di pausa per tutti, per poi ricominciare insieme ai colleghi iscritti e non, a mettere in campo con i riconfermati e i nuovi eletti, il nostro progetto di una PA #alpassoconitempi fatta di #…

IMMIGRAZIONE: VIRZI’ (SEI UGL), "UN MILIONE DI CLANDESTINI IN ARRIVO, TEMIAMO PER L’IMPATTO DEVASTANTE SULLA SICILIA"

Apprendiamo dall’ANSA che l'Italia potrebbe essere invasa da un esercito di 500 mila o anche di un milione di clandestini che arriveranno dalle coste libiche controllate dai terroristi islamici, dichiara Filippo Virzì, Coordinatore Regionale del Sei Ugl Sicilia, il Sindacato degli Emigrati e Immigrati. "Nel 2015 dobbiamo essere preparati ad affrontare una situazione più difficile dello scorso anno", così il direttore esecutivo di Frontex , Fabrice Leggeri in un'intervista all'ANSA. "A seconda delle fonti - spiega - ci viene segnalato che ci sono tra i 500mila ed un milione di migranti pronti a partire dalla Libia". Sul ruolo dei terroristi islamici Leggeri ha detto: "Dobbiamo essere coscienti dei rischi. Ad ora non ho prove per dire che hanno la situazione dell'immigrazione illegale sotto controllo. Ma dobbiamo stare attenti. Abbiamo prove - ha aggiunto - che i migranti sono stati forzati a salire sulle imbarcazioni con le armi. Non ho niente per …