Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2015

SINDACATO: CONDORELLI (UGL), “LA RICONFERMA DI CAPONE SICUREZZA DI CONTINUITA’ E STABILITA’ ”

“Con l’hashtag ‘unnuovosolestapersorgere’, abbiamo voluto accogliere  in Sicilia l’elezione e la riconferma, di Francesco Paolo Capone, a Segretario Generale dell’Ugl,   per dare il senso di un chiaro  segnale di continuità e di stabilità nella conduzione della gloriosa ex Cisnal, adesso Ugl, quarta confederazione italiana”. Così ha dichiarato, Giovanni Condorelli,  Segretario Confederale dell’Ugl  con delega alle politiche per il Mezzogiorno. “Malgrado l’opposizione esterna fine e se stessa,  di uno sparuto gruppo di ex sindacalisti dissidenti della nostra organizzazione, non ci siamo mai fermati  - aggiunge Condorelli – siamo stati sempre presenti sul territorio al fianco dei lavoratori e delle fasce sociali più deboli”.
“Nel solco della legalità e della giustizia -  conclude il sindacalista – il  Consiglio Nazionale, così come previsto dall’ordinanza del Giudice Cecilia Bernardo, con la  maggioranza necessaria dei due terzi degli aventi diritto, 136 su 190 delegati da tutta Italia, qu…

IL CONSIGLIO NAZIONALE ELEGGE PAOLO CAPONE SEGRETARIO GENERALE DELL’UGL

Finisce la querelle interna all’Ugl
Oggi 29 agosto si è svolto a Roma, presso la sede di via Botteghe Oscure n. 54, la riunione del Consiglio Nazionale dell’UGL che fa seguito all’ordinanza del Giudice Cecilia Bernardo del 6 agosto che aveva sospeso dalla carica di Segretario Generale Paolo Francesco Capone. Con il Consiglio Nazionale di oggi l’UGL ha ritrovato l’unità interna: la candidatura di Paolo Francesco Capone ha avuto il sostegno di 24 federazioni nazionali e di diverse altre strutture nazionali che rappresentano più del 90% dell’organizzazione. Capone ha ottenuto 136 voti, rispetto al quorum fissato dal giudice a 127 e corrispondente ai due terzi del Consiglio Nazionale. Paolo Francesco Capone, appena eletto, ha dichiarato: “Ringrazio la classe dirigente dell’UGL per la determinazione e la responsabilità dimostrata. Oggi si apre una nuova fase che vedrà l’UGL sempre più protagonista e presente nel difendere i diritti dei lavoratori. Nel mese di agosto l’UGL è stata in prima …

AUTOGRILL FALCONE BORSELLINO : L’UGL PROCLAMA A PALERMO LO STATO DI AGITAZIONE

“La motivazione che ci ha portato ad avviare lo stato di agitazione e l’ avviamento procedure di raffreddamento del personale Autogrill ‘ Aeroporto Falcone Borsellino’ è la mancanza di interlocuzione aziendale al fine di relazionarsi con le nostre RSA, per concordare e condividere possibili percorsi risolutivi”. A dichiararlo in una nota sono Domenico De Cosimo, Coordinatore Aeroportuale Falcone Borsellino, e Crocetta Tona, Responsabile Provinciale dell’Ugl Terziario. “I lavoratori con sacrificio e piena coscienza – spiega la nota - hanno sopportato mesi di gravi disagi con pesanti ripercussioni anche sul loro stato di salute, visto i numeri dei passeggeri che hanno transitato sullo scalo palermitano, per l'esattezza 555.427 le presenze.

IMMIGRAZIONE: SEI UGL SICILIA, “E’ CRISI UMANITARIA”

“La Sicilia è un microcosmo di una crisi umanitaria senza precedenti che sta investendo tutta l’Europa,  tremila migranti soccorsi nelle ultime ore,  ventimila  profughi in arrivo dal Nord Africa, è un esodo biblico”. A dichiararlo con una nota  è il Sei (Sindacato Emigrati Immigrati)  Ugl Sicilia, dal blog ufficiale regionale del sindacato confederale. “Lo abbiamo dichiarato sensibilmente più volte -  si legge nella nota - le sorti di questa povera gente è tracciata da una scia di sangue, sono migranti in fuga dall’inferno, che seppur ben accolti da un apparato umanitario  in Sicilia sempre presente ed encomiabile per l’impegno profuso nei luoghi dello sbarco di concerto con le Forze dell’Ordine non basta, è una soluzione transitoria, in quanto non hanno nè futuro, nè certezze”. “E’ un dramma nel dramma - spiega la nota -  ben tremila  minori provenienti  dalla Libia  disperati e senza tutele, gli adulti preda della malavita,  le donne umiliate a abusate, di certo elementi che fanno un…

CAPORALATO: CONDORELLI (UGL), “TROPPI FATTORI OSTATIVI PER L’AFFERMAZIONE DELLA LEGALITÀ”

“L’assenza di controlli, di mezzi idonei, di strumenti, più il mancato controllo del territorio per  insufficienza cronica d’organico  delle forze dell’ordine, pur essendo encomiabile il loro impegno e sacrificio,   costituiscono degli elementi ostativi al mantenimento della legalità nel mondo del lavoro agricolo in genere,  ed in particolare  per la tutela dei diritti delle lavoratrici e dei lavoratori agricoli impegnati nei campi”.  A dichiararlo è Giovanni Condorelli,Segretario Confederale dell’Ugl  con delega alle politiche per il Mezzogiorno. L’iniziativa dell’Ugl Nazionale in Puglia, vicina ai lavoratori ‘invisibili’ impegnati in condizioni proibitive nei campi, - aggiunge Condorelli -  è  anche la conferma di una classe dirigente dell’Ugl virtuosa,  e di una leadership indiscussa che fa capo al Segretario Generale,  Paolo Capone.   “La lotta all’illegalità in particolare in Sicilia, regione sulla quale siamo intervenuti ripetutamente,  -  conclude Condorelli -  si fa con i fatti …

LAVORO: ARENA (UGL), CONDIVIDIAMO ISTITUZIONE TASK FORCE REGIONE SICILIA CONTRO IL LAVORO NERO NELLE CAMPAGNE

“Condividiamo l’iniziativa dell’Assessore regionale  all’agricoltura  in Sicilia, Rosaria Barresi,  di una Task Force contro il lavoro nero nelle campagne ed il piano  di affiancare gli agenti forestali agli ispettori incaricati di controllare il territorio, il tutto per verificare che non ci sia un uso di operai che lavorano in nero o sfruttati dal fenomeno del caporalato in agricoltura. Negli ultimi anni abbiamo notato un aumento di caporali, soprattutto durante le grandi raccolte , ma non è tutto, dalle parole dobbiamo passare ai fatti così come già denunciato dall’Ugl Sicilia contro l’inerzia della politica isolana, dietro alle arance, ai pomodori, all'uva che arrivano sulle nostre tavole, spesso, si nascondono condizioni di semi schiavitù, una guerra tra poveri per una manciata di euro”. Così Franco Arena, Segretario regionale dell’Ugl Agricoli  Forestali e Pesca in Sicilia, a seguito della morte di Paola Clemente in Puglia, dopo la quale grazie all’Ugl nazionale si sono riacce…

#ILSILENZIOUCCIDE, L’HASHTAG DELL’UGL DIVENTA VIRALE IN RETE

“#ilsilenziouccide: questo l’hashtag diventato virale in rete,  grazie alla cross multimedialità messa in campo nei social dall’Ugl Nazionale,  per la  mobilitazione  partita da Bari al fine di chiedere al governo di mettere finalmente in atto azioni concrete contro lo sfruttamento di lavoratrici e lavoratori agricoli nei campi”. Questo è quanto si legge in una nota diramata sul blog ufficiale dell’Ugl Sicilia, la quale aggiunge “è giunto il momento  di accendere i riflettori una volta e per tutte su questa tremenda piaga del mondo del lavoro, il ‘caporalato’,  che investe tutta l’Italia, ed in particolar modo il sud”. “Il  sindacato  Ugl  - spiega la nota dell’Ugl Sicilia -  si sta dimostrando sempre più sensibile e vicino ai lavoratori  ‘invisibili’, lo dimostra anche la presenza del nostro Segretario Generale, Paolo Capone, e del Vice Presidente della Commissione Lavoro della Camera dei Deputati, On. Renata Polverini (FI)”, i quali saranno presenti anche per oggi nel corso della mo…

CAPORALATO: FASOLA (UGL), IN AGRICOLTURA A TRAPANI, INVESTIRE SUL PERSONALE ISPETTIVO

“Plauso all'operato delle forze ai carabinieri che a Trapani hanno intensificato i controlli finalizzati all'individuazione di caporali in agricoltura e all'emersione del lavoro nero impiegato sui territori ri di Calatafimi, Petrosino e Mazara del Vallo”. Lo dichiara Franco Fasola, Responsabile dell’Unione Territoriale del Lavoro di Trapani  del sindacato UGL, il quale ha aggiunto,  “  il fenomeno potrebbe essere arginato se soltanto si facesse sistema tra tutte le istituzioni deputate a loro volta a garantire la legalità,  tra queste la regione dovrebbe investire sul personale ispettivo e creare una banca dati con una blaklist delle aziende che non rispettano le regole, non a caso il nostro sindacato si sta mobilitando sul territorio nazionale, con un campagna di sensibilizzazione e prevenzione sul  tema dello sfruttamento dei lavoratori agricoli italiani ed extracomunitar, la cui cui parola d'ordine sara' #ilsilenziouccide".

CAPORALATO: MAZZEO (UGL), ANCHE A CATANIA E' UNA PRATICA VERGOGNOSA

Sulla vicenda riguardante i trentasette lavoratori in nero scoperti dai carabinieri del Nucleo ispettorato del Lavoro e del Comando provinciale di Catania che hanno intensificato i controlli finalizzati al contrasto del "caporalato", insieme agli Ispettori del Lavoro civili e su impulso del Direttore territoriale del Lavoro, nei comuni di Catania, Caltagirone, Mazzarrone, Giarre e Fiumefreddo è intervenuto, Carmelo Mazzeo,  Responsabile  dell’Unione Territoriale del Lavoro di Catania del sindacato UGL, che ha dichiarato,  “purtroppo è da tanto tempo che abbiamo denunciato questa pratica illegale e vergognosa. Abbiamo  attenzionato le autorità competenti, malgrado ciò, è continuato questo sporco commercio di uomini sottopagati e sfruttati da persone senza scrupoli". “Vogliamo  - conclude Mazzeo -  ringraziare le forze dell'ordine per l'impegno profuso negli ultimi tempi, per debellare questa pratica ignobile, che investe il mondo del lavoro".

LAVORO: L’UGL TRASPORTO AEREO INTERVIENE A TUTELA DELLA SICUREZZA DEI LAVORATORI DI GH-PALERMO

In riferimento ad alcune  problematiche inerenti la sicurezza nei luoghi di lavoro ,   si registra in Sicilia l’intervento dell’Ugl Trasporto Aereo nei confronti dell’azienda GH – Palermo, per  esaminare ed approfonditamente gli impatti che stanno producendo rischi  ai lavoratori coinvolti. “A seguito di numerose segnalazioni ricevute -  si legge in una nota diramata dal Responsabile della Sicurezza Aziendale Ugl T.A. Giuseppe Baglione,  - da parte di Gh –Palermo, appare evidente che in talune fasi risulta assai difficoltoso se non impossibile ottemperare in completa sicurezza, come previsto dalle Autorità preposte”. “A tal proposito -  conclude la nota -  l’Ugl T.A.,  onde scongiurare gravi ricadute sulle lavoratrici e sui lavoratori,  richiede un urgente incontro con lo scopo di valutare opportuni interventi volti alla salvaguardia della sicurezza del personale , e al rispetto delle normative in essere”.

LAVORO NERO: ANCHE L’UGL SICILIA SOLIDALE ALLA MOBILITAZIONE NAZIONALE DEL SINDACATO, CONDORELLI, “NOI FAREMO LA NOSTRA PARTE”

“Lo sfruttamento dei lavoratori agricoli italiani ed extracomunitari è una drammatica realtàanche in Sicilia”. A dichiararlo è Giovanni Condorelli, Segretario Confederale dell’Ugl  con delega alle politiche per il Mezzogiorno,  che spiega, “l’iniziativa encomiabile dell’Ugl Nazionale in programma il 22 e il 23 agosto nei prossimi giorni nelle province di Bari e Foggia, vicina ai lavoratori  indifesi e quindi vulnerabili, dopo i recenti accadimenti nelle province di Bari e Foggia,  ci trova solidali e pronti a scendere in campo anche in Sicilia, dove il lavoro agricolo in nero, rappresenta una triste piaga in particolare nella Sicilia orientale, in quei territori a forte vocazione agricola, come nel ragusano e nel vittoriese, dove nelle serre sono impiegati lavoratori spesso clandestini e non registrati, dove la qualità, le condizioni  e la legalità del lavoro sono fattori quasi  inesistenti, quindi invisibili al sistema Inps e Inail e quindi allo Stato e alle Regioni”.  “Accenderemo i …

MAZARA DEL VALLO, L’UGL VICINA NELLA PROTESTA DEI LAVORATORI DELLA BELICE AMBIENTE SPA

Sulla protesta dei lavoratori della Belice Ambiente SpA a Mazara del Vallo,  interviene il sindacato Ugl,  esprimendo solidarietà ai lavoratori, per il grave disagio economico in cui si trovano a causa della  mancata riscossione dello stipendio da circa 5 mesi.
Nella nota congiunta dell’Utl/Ugl di Trapani e dell’Ugl Sicilia, si legge che “ci si auspica il passaggio urgente dalla Belice Ambiente SpA alla SRR, per garantire un servizio migliore ed una tranquillità economica ai dipendenti”. “La pesante protesta davanti il municipio di Mazara del Vallo,  per via di arretrati nel pagamento   - conclude la nota - ,  è conseguenza del fatto che il Comune non può più pagare,  perché ha ricevuto circa 5 milioni di pignoramenti dai fornitori della Belice Ambiente, pertanto urge una tempestiva soluzione”.

SVILUPPO ITALIA SICILIA: L’UGL INTERVIENE PER GARANTIRE LA LEGALITA’ NELLE SOCIETA’ PARTECIPATE

L’Ugl Credito Sicilia interviene tramite il suo Ufficio Legale diffidando  il Consiglio di Amministrazione ed il Collegio Sindacale di Sviluppo Italia Sicilia S.p.A, in quando all’interno della Società non viene effettuata la rotazione del personale che opera in ambiti nei quali è più elevato il rischio di corruzione, in violazione dell’art. 1 co. 4 lett. e) della legge n. 190/2012.  Per l’Ugl Credito, come già segnalato con comunicazione del 15 giugno, le vigenti disposizioni organizzative da SIS  adottate concentrano in un unico soggetto il potere di valutazione delle iniziative, di erogazione delle agevolazioni e di controllo. E’ dunque obbligatorio per legge  sostiene l’Ugl,  che la Società ponga in essere delle nuove disposizioni organizzative finalizzate ad introdurre il criterio della rotazione del personale ed a frammentare virtuosamente la titolarità dei poteri decisionali e di controllo.   "All'interno della società  - spiega in una nota l’Ugl  -, vi è una disposizione…

SINDACATO: L’UGL POLIZIA PENITENZIARIA SICILIA E’ CON PAOLO CAPONE

“Esprimiamo totale appoggio a Paolo Capone”. A dichiararlo è Sebastiano Nardo referente Regionale della Federazione Ugl Polizia Penitenziaria in  Sicilia. Siamo convinti che – afferma Nardo - il prossimo Consiglio Nazionale del  29 agosto, nella sua legittima composizione dei 2/3, offrirà l'occasione  per porre fine a sterili ed inutili polemiche consentendo al nostro  sindacato di rilanciarsi nelle battaglie a favore dei lavoratori e dei pensionati, per la cogestione delle imprese e per essere, ancora una volta  dopo 65 anni, al fianco dei più deboli". Grazie all’uscita di alcuni soggetti, sarà finalmente possibile costruire  in Sicilia una UGL Polizia Penitenziaria 2.0. – questo è quanto dichiara  Sebastiano Nardo che aggiunge: “Siamo anche convinti che con la reggenza  di Alessandro De Pasquale, potrà esserci anche un vero cambiamento e massima trasparenza nella Federazione”.

FORMAZIONE PROFESSIONALE: MASCOLO (UGL SCUOLA), AVVISO 1/2015 VA AGGIUSTATO PER EVITARE CENTINAIA DI LICENZIAMENTI

“Pur apprezzando lo sforzo di metter in carreggiata uno strumento di garanzia del servizio di natura pubblica erogato e di continuità lavorativa, non ci convince il contenuto dell’Avviso 1 del 2015, pubblicato dall’assessorato alla formazione professionale alla vigilia di ferragosto. Non ci convince la ‘ratio’ dell’Avviso che concepito per garantire i lavoratori dell’Albo regionale della Formazione professionale finisce invece per alimentare possibili nuovi licenziamenti”.
A sostenerlo il Segretario Generale di Ugl Scuola, Giuseppe Mascolo, commentando il contenuto del Decreto dirigenziale n. 5639 del 10 agosto 2015  – Avviso pubblico n.1/2015: ‘Interventi in favore della crescita e dell’occupazione’che prevede la presentazione di operazioni formative per il rafforzamento dell’occupabilità della popolazione siciliana in età lavorativa a valere su risorse PO-FSE 2014-2020. Avviso finanziato a valere sul Piano Operativo FSE 2014 – 2020 della Regione Siciliana per un importo complessivo…

ENTI LOCALI. UGL: A RISCHIO STIPENDI LAVORATORI E SERVIZI ESSENZIALI

“A rischio gli stipendi dei lavoratori degli enti locali ed i servizi essenziali ai cittadini”.
È l’allarme lanciato dall’Ugl Sicilia che in una nota sottolinea come il mancato trasferimento delle risorse regionali ai 390 comuni siciliani aggrava ogni giorno di più le finanze comunali. “I comuni siciliani sono ad un passo dal default e impossibilitati a redigere i bilanci di previsione anche dopo la proroga del 30 settembre – si legge nella nota dell’Ugl Sicilia – non avendo ancora ricevuto alcun euro né del fondo ordinario né di quello capitale”. Per l’Ugl Sicilia “La gravissima situazione finanziaria, che pregiudica il sistema di tutele in favore delle fasce deboli della popolazione come disabili, bambini e anziani, fa da contraltare al caos istituzionale che si registra in Sicilia dove il governo regionale insiste con la politica dei rinvii e delle proroghe evidenziando un chiaro affanno nel dialogo con il Governo Renzi”. “La responsabilità per l’emergenza istituzionali è tutta nelle m…

IMMIGRAZIONE: DALL’UGL SICILIANA E DAL SEI UGL SICILIA, UN GRAZIE ALL’ESERCITO DELLA SOLIDARIETA’

“L’esercito della solidarietà fatto di donne e uomini, merita un nostro grande riconoscimento  e ringraziamento, per il loro grande impegno profuso,  anche in occasione delle operazioni di sbarco dalla  nave norvegese  ‘Siem Pilot’ nel porto di Catania,  dei 416 migrantisopravvissuti alla tragedia di sabato scorso al largo delle coste libiche, poi successivamente soccorsi nel Canale di Sicilia. E quanto si legge in una nota congiunta dell’Ugl Sicilia e del Sei (Sindacato Emigrati e Immigrati)  Sicilia,  pubblicata sul blog “Ugl Sicilia Notizie”. “Ma il nostro pensiero va  alle 49 vittime dell’ennesima tragedia annunciata - conclude la nota -  assistiamo ancora una volta inermi  ad una infinita scia di sangue, che urge di una reale soluzione politica internazionale”.

COMUNE DI PALERMO : GAMBINO (UGL), “BENE I CONTI DELLE AZIENDE? ALLORA IL COMUNE SBLOCCHI I VINCOLI CHE RINNOVATI DI ANNO IN ANNO TENGONO IMBRIGLIATE LE PARTECIPATE IN ATTIVO”

“Bene i conti delle Aziende? Allora il Comune sblocchi i vincoli che, con la delibera del Commissario Latella, rinnovati di anno in anno tengono imbrigliate le Partecipate in attivo. Da anni si costringono le Aziende anche le virtuose ad estremi risparmi”. Questo è quanto di legge in una nota diramata a firma di Margherita Gambino,  Segretario Provinciale Federazione Energia di Palermo,  la quale procede spiegando “in special modo AMAP E AMG, Aziende a grande  vocazione industriale, non hanno potuto adeguare i livelli dei lavoratori che negli anni hanno sostituito dipendenti posti in quiescenza. Tutto ciò ha generato malumori e numerosissimi contenziosi che graveranno sulle casse delle partecipate, per il riconoscimento delle mansioni effettivamente svolte dai dipendenti e non ufficialmente riconosciute. In ultimo si registrano vari ricorsi presentati in Tribunale  per i quali le Società hanno deciso di andare a transazione, creando così maggiore agitazione nei dipendenti che non possono…

SINDACATO: LEVATA DI SCUDI IN SICILIA DELLE FEDERAZIONI REGIONALI DELL’UGL, AL FIANCO DI CAPONE

“La Federazioni regionali dell’Ugl  del  settore Credito, Terziario, Agroalimentare, Chimici, Sanità, Telecomunicazioni, Sicurezza Civile  e Federazione delle Autonomie, esprimono il loro disappunto  - si legge in una nota congiunta pubblicata sul blog ufficiale  ‘Ugl Sicilia Notizie’ -  e stigmatizzano con forza  quanto appreso solo dai mass media, su quanto attuato da un gruppo di ex iscritti ed espulsi  dell’Ugl, i quali riunendosi in noto albergo romano,  hanno eletto illegittimamente il 10 di agosto un nuovo Segretario Generale,  provocando un danno di immagine ed il caos più assoluto al sindacato di via delle Botteghe Oscure”. “Il Segretario Generale -  spiega la nota -   può essere eletto solo secondo le modalità previste dallo Statuto, dal Consiglio Nazionale Ugl e con i quorum previsti,  così come tra l’altro  rideterminato  dalla recente sentenza del 6 agosto a firma  del giudice Garri del Tribunale di Roma”. “Ed è proprio da questa sentenza che si riparte per ripristinare def…

UGL: IL 29 AGOSTO SI CELEBRERÀ IL CONSIGLIO NAZIONALE PER PORRE FINE ALLE AZIONI ILLEGITTIME DI POCHI EX ISCRITTI

L’Ugl Sicilia interviene ancora una volta, in merito a dichiarazioni rilasciate in queste ultime ore da ex iscritti, per fare chiarezza su quanto asserito da soggetti già espulsi dall’UGL per violazioni statutarie. “A seguito di una recente sentenza del Tribunale di Roma, - per l’Ugl Sicilia - la Confederazione si è già adoperata nel rispetto del dispositivo e secondo le norme statutarie, convocando per il 29 agosto prossimo una nuova assemblea con due terzi, tra l’altro già acquisiti, dei componenti del Consiglio Nazionale”. “Il 90 per cento dei dirigenti sindacali dell’Ugl è per Capone - chiarisce la nota dell’Ugl Sicilia - il quale ha dimostrato e continua a dimostrare di esser il giusto riferimento per l’intera comunità umana fatta di lavoratori e seri dirigenti sindacali e la bellissima iniziativa nazionale dedicata ai pensionati d’Italia, ed in particolare in Sicilia, né è la piena testimonianza, dove l’Ugl è stata ancora una volta protagonista al fianco dei più deboli per le gius…

MECCANIZZAZIONE AGRICOLA ESA. UGL: “BASTA CON RITARDI E SOSPENSIONE DAL LAVORO. SERVE UNA RIFORMA DEL COMPARTO E L’IMMEDIATO RIENTRO DEGLI OPERAI

“La sospensione del rapporto di lavoro degli operai della meccanizzazione su provvedimento dei vertici dell’Esa, condivisi con l’assessore all’agricoltura, Rosalia Barresi e con il collega assessore al territorio e ambiente, Maurizio Croce, è un fatto grave e pretestuoso posto in essere senza aver avvisato la nostra organizzazione Sindacale confederale”. A dichiararlo il segretario regionale di Ugl Agricoli, Forestali e Pesca della Sicilia, Franco Arena (nella foto), a margine dell’incontro con il responsabile dell’ufficio personale dell’Esa a Palermo. Incontro seguito all’auto convocazione dei lavoratori iscritti all’Ugl in risposta al provvedimento di sospensione dal lavoro degli operai della meccanizzazione. “A tal proposito abbiamo chiesto – prosegue il segretario regionale di categoria – la revoca immediata del provvedimento di sospensione  motivandola che non è stata concordata con Ugl e neanche comunicata alla nostra Organizzazione Sindacale Confederale”. “Abbiamo chiesto che …

RIFIUTI: DALL'UGL SICILIA, "BASTA TEATRINO, IL PD TROVI IMMEDIATE SOLUZIONI"

L'Ugl Sicilia esprime apprezzamento per l'approvazione all'Ars della legge regionale per la gestione pubblica dell'acqua, ponendo fine al regime privatistico che più di una perplessità aveva generato nell'opinione pubblica. Questo è quanto si legge in una nota diramata dalla confederazione siciliana la quale aggiunge, "stessa cosa non può dirsi per il comparto dei rifiuti che in regime di continue proroghe resta a gestione privtistica di pochi che continuano ad ottenere autorizzazioni per lo smaltimento. Non è un caso che il governo Renzi ha commissariato la Sicilia sancendo il definitivo fallimento dell'esecutivo Crocetta in tema di ciclo dei rifiuti". "Il fuoco amico - procede la nota - che abbatte un governatore ormai alla frutta e riapre lo scontro in seno al Partito Democratico siciliano presente massicciamente nella giunta del presidente Crocetta. Il tema dei rifiuti va a braccetto con l'emergenza occupazionale da un lato e con la puli…

RIFIUTI. UGL: EMENDAMENTO RITIRATO, RESTA IL CAOS. GOVERNO E ARS PERDONO OCCASIONE PER SUPERARE EMPASSE ALIMENTANDO ULTERIORE EMERGENZA SOCIALE

“Sull’emendamento del Governo regionale a firma dell’assessore all’energia, Vania Contraffatto, sostenuto anche da  Forza Italia con il parlamentare Vincenzo Figuccia, che avrebbe accelerato il rientro al lavoro dei dipendenti ex Ato attraverso l’approvazione in seno alle SRR delle dotazioni organiche ancora una volta il Parlamento regionale ha perduto una grande occasione e la politica siciliana ne esce sconfitta e con una credibilità che scema ogni giorno di più allontanando il cittadino dalle istituzioni”. A commentarlo Alessandro Franchina, componente del direttivo provinciale della Federazione Igiene ambientale di Ugl di Palermo, a margine del sitin di ieri in piazza del Parlamento, davanti l’ARS, organizzato da UGL, che ha visto un centinaio di lavoratori dell'ex Ato PA 2 Alto Belice Ambiente e del Coinres ex Temporary, licenziati ormai da due anni, manifestare, nonostante il temporale abbattutosi sul capoluogo siciliano, a sostegno dell’emendamento che avrebbe garantito un r…

SINDACATO: UGL SICILIA, ADESSO SI RIPARTE, ALLA LUCE DEI FATTI UN MOTIVO IN PIU’ PER RITORNARE PIU’ CONSAPEVOLI DI PRIMA

L’Ugl Sicilia interviene su una notizia diramata in queste ultime ore, relativa ad una riunione non autorizzata e quindi illegittima, tenutasi a Roma, su iniziativa di alcuni soggetti non organici al sindacato nazionale Ugl, finalizzata all’elezione di un nuovo Segretario Generale. “A seguito di una recente sentenza del Tribunale di Roma, - per l’Ugl Sicilia - la confederazione si sta adoperando nel rispetto del dispositivo, nel convocare una nuova assemblea con due terzi tra l’altro già acquisiti, dei componenti del Consiglio Nazionale”.
“Il 90% dei dirigenti sindacali dell’Ugl è per Capone, - conclude la nota dell’Ugl Sicilia - il quale ha dimostrato e continua a dimostrare di esser il giusto riferimento per l’intera nostra comunità umana fatta di lavoratori e seri dirigenti sindacali, siamo sereni, e promettiamo a tutti i nostri associati e quadri sindacali, che a stretto giro di boa, riprenderemo ad operare determinati più che mai, non a caso la bellissima iniziativa nazionale dedic…

DALLA MOBILITAZIONE AL RILANCIO: L’UGL NON SI FERMA PER FERIE

Innanzitutto vogliamo ringraziare le centinaia di persone che si sono mobilitate nelle piazze di tutta Italia il 1 e 8 agosto contro il furto del Decreto Renzi-Poletti sulle pensioni e che sono la vera anima militante dell’UGL;èstata la dimostrazione piùlampante di come dirigenti, quadri e militanti della nostra organizzazione desiderano solo tornare in fretta a dedicare tutte le proprie energie a difendere i lavoratori, i disoccupati, i pensionati.Assieme alle richieste dei pensionati che desiderano far valere i propri diritti per come ripristinati dalla Cassazione, in Confederazione sono arrivate anche le firme dei due terzi dei componenti il Consiglio Nazionale per convocare l’Assemblea, come disposto da una recente ordinanza del Tribunale di Roma nella quale ci si chiede, sostanzialmente, di ripetere una delle votazioni – la piùlontana nel tempo – con le quali Paolo Caponeèstato eletto Segretario Generale dell’UGL.Potremmo commentare questa pronuncia -sulla quale stiamo presentan…

#MATTEOGIRATI, GRANDE RISCONTRO PER LA SECONDA TAPPA NAZIONALE ANCHE IN SICILIA

Grande riscontro in Sicilia per la battaglia nazionale dell’Ugl al fianco dei pensionati ‘vittime’ del rimborso sempre più illusorio legato al Decreto Poletti. “#matteogirati”: questa la parola d’ordine dell’Ugl. Dopo il grande   consenso incassato il 1° agosto, sabato 8 agosto si è replicato con assistenza gratuita in 50 piazze per ricorsi su rivalutazione. Il rimborso è una non risposta alla sentenza della Corte Costituzionale sulla rivalutazione delle pensioni, altro segno tangibile dell’ingiusta ed assurda indifferenza del Governo nei confronti di una categoria oggi vulnerabile più che mai. L'Ugl è stata protagonista anche in Sicilia, in particolare a Palermo e Misilmeri, fornendo assistenza gratuita al fine di avviare un ricorso alla magistratura contro il governo che volta le spalle alle categorie più deboli.

#MATTEOGIRATI, LA PAROLA D’ORDINE DELL’UGL A FAVORE DEI PENSIONATI, ANCHE IN SICILIA GRANDE MOBILITAZIONE PER LA SECONDA TAPPA

Continua la battaglia dell’Ugl al fianco dei pensionati ‘vittime’ del rimborso sempre più illusorio legato al Decreto Poletti. “#matteogirati”: questa la parola d’ordine dell’Ugl. Dopo il grande consenso incassato il 1° agosto, domani  si replica con assistenza gratuita in 50 piazze per ricorsi su rivalutazione. Quindi seconda tappa anche in Sicilia.  L’assistenza gratuita sarà destinata a circa 3,7 milioni di pensionati (una platea limitata rispetto all’universo pensionati) che percepiscono un reddito lordo compreso tra tre e sei volte il minimo. Il rimborso è  una non risposta alla sentenza della Corte Costituzionale sulla rivalutazione delle pensioni, altro segno tangibile dell’ingiusta ed assurda indifferenza del Governo nei confronti di una categoria oggi vulnerabile più che mai. L'Ugl  l'8 agosto, allestirà dei gazebo in diverse località siciliane, in particolare dalle ore 10,00 alle 13,00 a Palermo in via Ausonia, a Misilmeri dalle 19,00 all' 01,00 in corso Vittorio Eman…

GH PALERMO SPA. DE COSIMO (UGL): “L’AZIENDA ED I SOCI FACCIANO CHIAREZZA. I LAVORATORI NON POSSONO CONTINUARE A PAGARE

“Sulla vicenda giudiziaria che ha condannato Gh Palermo Spa al pagamento di oltre quattrocento mila euro in favore di sedici dipendenti , le conseguenze non possono ricadere sempre e soltanto sui lavoratori. L’azienda ha fatto sapere che non ha liquidità per sostenere quanto stabilito dal giudice e le ripercussioni potrebbero ricadere tanto per cambiare solo sui lavoratori”. A dichiararlo Domenico De Cosimo, Segretario regionale Trasporto Aereo dell’Ugl, commentando la sentenza, emessa dal Tribunale di Palermo qualche giorno in merito alla vertenza avviata da 16 lavoratori. “Per tale ragione come Ugl Trasporto Aereo – continua il sindacalista - abbiamo già chiesto ai vertici aziendali ed alle società che possiedono partecipazioni azionarie in Gh Palermo Spa un incontro urgente per conoscere le soluzioni che il management aziendale intende perseguire”. “Inoltre per altri 17 dipendenti – commenta De Cosimo - vi è in corso il giudizio pendente davanti al Tribunale il cui esito potrebbe …

FORMAZIONE PROFESSIONALE SICILIA. UGL: “POLITICHE INADEGUATE AFFOSSANO IL SETTORE. URGE PIANO DI RILANCIO”

“Continuiamo a ribadire che il Governo Crocetta ha inflitto un ulteriore colpo di scure alla Formazione professionale siciliana anche a seguito delle politiche formative che certamente non vanno nella giusta direzione”. A dichiararlo il Segretario Generale dell’Ugl Scuola, Giuseppe Mascolo (nella foto a sinistra)  ed il Responsabile regionale dell’Ugl Sicilia, Giuseppe Messina (nella foto a destra), a margine dell’incontro di questa mattina tra Ugl ed il presidente regionale dell’associazione datoriale Forma Sicilia, Paolo Genco. “Gli impegni assunti nel triennio di governo Pd-Crocetta dagli assessori alla Formazione professionale ed al lavoro succedutisi - continuano i due dirigenti sindacali - sono stati disattesi e così facendo si è ulteriormente aggravata una situazione già difficile e complessa per il futuro degli 8 mila lavoratori e per la garanzia del servizio ai siciliani”. “Appare impellente – aggiungono - come il Governo regionale abbia più volte cercato di frantumare l’uni…

UGL: PER IL TRIBUNALE DI ROMA RIVEDERE LE DECADENZE. CAPONE: “PROSEGUIAMO NELL’AZIONE DI LEGALITÀ”

Fonte SiciliaonpressUGL: PER IL TRIBUNALE DI ROMA RIVEDERE LE DECADENZE. CAPONE: “PROSEGUIAMO NELL’AZIONE DI LEGALITÀ” Sulla querelle che ha visto il quarto sindacato confederale italiano lacerarsi in uno scontro giudiziario le cronache raccontano di un ennesimo passaggio che la sparuta minoranza si e’ affrettata a lasciare in pasto a certa stampa. La lotta interna all’UGL comincia con una durissima contrapposizione tra le correnti che si scontrano a Montesilvano in occasione dell’ elezione del nuovo segretario a seguito delle dimissioni di Geremia  Mancini, succeduto a Giovanni Centrella a sua volta investito da un’indagine giudiziaria. Qualche giorno fa il tribunale di Roma ha rimesso in discussione la decadenza dal consiglio nazionale di un gruppo di dirigenti.  In attesa del giudizio definitivo sulla vicenda riportiamo la dichiarazione ufficiale del Segretario generale dell’UGL, Francesco Paolo Capone che rimane in sella alla guida del sindacato. “L’ordinanza odierna ha semplicem…

COMUNE DI PALERMO: UGL, RITARDI NELLA RAZIONALIZZAZIONE SOCIETÀ PARTECIPATE RISCHIA DI PROVOCARE UN ‘TERREMOTO SOCIALE’

“Il processo di razionalizzazione delle società e delle partecipazioni societarie direttamente o indirettamente possedute dal Comune di Palermo finalizzato a ridurne, entro il 31 dicembre 2015, il numero e gli sprechi resta un rebus ed i prossimi mesi non porteranno, con ogni probabilità, nulla di buono per le migliaia di lavoratori dipendenti delle società partecipate visti i tempi allungati dall’amministrazione comunale. Il Piano operativo approvato con determina sindacale n.53, lo scorso 31 marzo, rischia, quindi, di restare lettera morta o peggio ancora di provocare un ‘terremoto sociale’ per l’eventuale perdita di posti di lavoro qualora non condivise le scelte con i lavoratori. A pagare l’immobilismo dell’amministrazione attiva non solo i lavoratori ma anche i cittadini costretti ad una pressione fiscale locale esagerata rispetto ai servizi resi dall’amministrazione comunale”. A dichiararlo Margherita Gambino, Componente dell’Assemblea nazionale dell’Ugl e Segretario provinciale …