Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2019

In Sicilia il primo di maggio l’UGL fa tappa a Palermo con la manifestazione sulla sicurezza #lavorarepervivere

Dopo la grande attenzione che ha ricevuto l’istallazione delle sagome bianche dello scorso anno in Piazza San Silvestro a Roma, e che è stato ripetuto il 23 giugno 2018 in Piazza del Duomo a Milano, il 7 e 8 agosto a Marcinelle, il 24 novembre a Piazza del Plebiscito a Napoli e il 30 marzo di quest’anno in Piazza Santa Croce di Firenze, il ciclo delle manifestazioni sulla sicurezza dei luoghi di lavoro, denominato #lavorarepervivere terrà una tappa conclusiva con una ulteriore esposizione in Piazza Ruggero Settimo ( Piazza Politeama),  nel cuore del centro storico di Palermo per il primo maggio. Quest’anno, avendo registrato un aumento di oltre il l0% dei decessi sui luoghi di lavoro, le sagome bianche saranno 1029 (come lo scorso anno) alle quali saranno aggiunte 104 sagome rosse per rendere plasticamente visibile la drammatica differenzatra il 2018 e il 2019. Anche per quest’anno, l’UGL non mobiliterà i propri quadri sindacali, e rinuncerà al classico comizio e corteo,…

A Palermo dopo le festività la città invasa dall’immondizia, Fasola (UGL): “Un bel bigliettino da visita da parte dell'amministrazione, ma necessita anche maggior senso civico”

“Un risveglio all’insegna dell’immondizia dopo le festività appena trascorse , è quanto emerge da numerose segnalazioni pervenuteci in queste ore”.  A dichiararlo è Franco Fasola, Segretario dell’Ugl di Palermo.  “Continuiamo a dare il nostro bigliettino da visita ai turisti, evidentemente qualcosa non ha funzionato come spesso accade nell’organizzazione comunale della raccolta dei rifiuti, intanto la Rap la società di servizio che ne cura il servizio si fa per dire, si scusa con la cittadinanza, intanto ci colpisce il senso civico di alcuni cittadini preoccupati, i quali ci segnalano interi cumuli di sacchi di immondizia come dimostra una delle testimonianze fotografiche pervenuteci “.  “Siamo alle solite - conclude Fasola - dobbiamo esser vigili nei confronti di un’amministrazione comunale spesso assente, e con un maggior senso civico”.

Birgi. Ugl, al lavoro col Governo Musumeci su futuro scalo aeroportuale

A differenza del predecessore, il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, ha le idee chiare sul futuro dello scalo aeroportuale di Birgi, così come conosce perfettamente l’economia trapanese e le potenzialità di sviluppo. E’ davvero singolare che il vertice locale di una organizzazione sindacale, che ha avuto la possibilità di interloquire per cinque anni con l’ex governatore Crocetta, non si sia accorto delle condizioni in cui è stato ridotto lo scalo marsalese, senza un vettore e con il buco di bilancio lasciato e già ripianato dal governo attuale. A dichiararlo Giuseppe Messina, Segretario regionale Ugl, intervenendo sulle polemiche intorno al futuro dell’aeroporto di Birgi. Il contesto politico è cambiato – precisa - se prima non credevamo alle promesse del governo Crocetta, oggi siamo consapevoli che l’esecutivo Musumeci, tra mille difficoltà finanziarie ereditate dal precedente governo, ha la ricetta giusta per il rilancio del territorio. Fusione con Gesap o con Sac…

Carabinieri. Virzì (UGL) : “Una vita vale il mondo intero”

“Una vita umana vale il mondo intero, sono queste le belle parole della Benemerita dedicate al Maresciallo maggiore Vincenzo Carlo Di Gennaro che voglio ricordare ed esternare a voi tutti tramite l’UGL, sempre vicina e sensibile all’operato vitale ed indispensabile delle Forze dell ‘Ordine”.
A dichiararlo in una breve nota è il Portavoce dell’UGL in Sicilia, Filippo Virzì a seguito dell’uccisione di Vincenzo Carlo Di Gennaro, maresciallo Vicecomandante della stazione locale e del ferimento del Carabiniere Pasquale Casertano, ferito a un braccio e a un fianco, il quale ha ricevuto la visita del Comandante Generale dell’Arma Giovanni Nistri, presso l’ospedale di San Giovanni Rotondo sincerandosi delle sue condizioni di salute.
“Da Carabiniere in congedo so che significa fare un posto di blocco e quanto la propria vita sia legata ad eventi inaspettati, il Maresciallo maggiore Vincenzo Carlo Di Gennaro, morendo in servizio nella piazza di Cagnano Varano in provincia di Foggia, i…

Contrattualizzazione in RESAIS personale del Bacino ex PIP

Nella giornata di venerdì 12 aprile, presso la sede del Dipartimento Regionale del Lavoro si è tenuto il confronto fra i sindacati Ugl, Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltucs Uil, Alba, Alpi, Asud, Cisal, Confintesa ed Ursas e la Dott.ssa Garoffolo Dirigente del Dipartimento Regionale de Lavoro, la Dott.ssa Capo di Gabinetto dell'Assessore all'Economia, i DDRR Pizzo e Palma del Gabinetto dell'Assessore al Lavoro e l'Avv. Ventimiglia Presidente della società partecipata regionale RESAIS.  Dopo un serrato confronto, si è pervenuti alla sottoscrizione congiunta del cronoprogramma amministrativo da concludersi nel termine perentorio del prossimo 30 aprile.  Pertanto, definito il necessario iter burocratico, a partire dai primi giorni di maggio, la società RESAIS convocherà i lavoratori interessati alla misura presso il CPI di Palermo per apporre le giuste firme, utili all'assunzione del Personale nei ranghi dei dipendenti della RESAIS.  Questo è quanto si legge in una n…

Aeroporto di Pantelleria. Per l’UGL criticità operative da affrontare e risolvere tempestivamente

Presso l’aeroporto di Pantelleria, si è tenuto nei giorni scorsi un incontro tra la Segreteria Regionale UGL Trasporto Aereo rappresentata dal Segretario Regionale Domenico De Cosimo , dal coordinatore Isole Minori Giovanni Federico Tremarco , la R.S.A. Jean Battiste Rizzo ,e l’Amministratore Delegato della G.A.P. Società di gestione dello scalo Mariano Rodo.  “Si è trattato di un proficuo scambio di opinioni e valutazioni tra le parti, dichiara - De Cosimo - a breve le Segreterie saranno convocate , alla luce della prossima Summer 2019”
L’UGL ha incontrato anche i lavoratori in assemblea aeroportuali, per affrontare le criticità relative all’infrastruttura, quali ad esempio le infiltrazioni di acqua piovana che sgocciola dal tetto dell’aerostazione e i malfunzionamenti del BHS (nastro bagagli).  Sull’argomento il Segretario Regionale De Cosimo è intervenuto assicurando un intervento da parte della segreteria regionale e nazionale per chiedere all’Enac di attivarsi per la soluz…

Vigili Urbani Palermo. L’UGL difende i diritti dei lavoratori, e denuncia le violazioni del Comando di via Dogali

Continua il malessere al Comando dei Vigili Urbani da parte dei sindacati di categoria, per violazioni e vessazioni nei confronti dei lavoratori.
Pugno duro dell’UGL FNA che interviene per voce del suo Segretario regionale per la Sicilia, Ernesto Lo Verso, che denuncia una delle tante violazioni perpetrate in questi ultimi tempi al Comando ed in particolare adesso nei confronti di un agente in forza al corpo di Polizia Municipale del capoluogo, che nei giorni scorsi si è imbattuto nel numero due di via Dogali Luigi Galatioto, il quale ha fatto presente al lavoratore che avrebbe palesemente disatteso prescrizioni e limitazioni al servizio del medico competente a seguito di accertamenti ai sensi dell’articolo 41 del d.lgs 81/08.
“In realtà si apprende - spiega Lo Verso - che il Comandante Gabriele Marchese, nella qualità di datore di lavoro, avesse già opportunamente esortato il suo vice Galatioto all’osservanza del giudizio sanitario disposto in favore del dipendente, ma nonostante ci…

Mafia Nigeriana a Ballarò, Fasola (UGL): “Complimenti alla Polizia, ma fenomeno sottostimato”

“Voglio congratularmi con gli uomini della Squadra Mobile della Polizia e con la Direzione distrettuale antimafia di Palermo per avere sfruttato l’utile ed indispensabile strumento de “pentiti” il quale ha consentito di potere effettuare l’operazione messa a punto contro la mafia nigeriana del capoluogo regionale”. A dichiararlo è Franco Fasola,Segretario responsabile dell’UGL di Palermo. “La mafia africana è un fenomeno spesso sottostimato - conclude Fasola - le sue pratiche di sottomissione sono di una crudeltà inaudita fra riti e superstizione estrema, così viene alimentato un mercato della prostituzione e della droga in forte crescita, in particolare in quartieri popolari come Ballarò dove le condizioni di vita sfavorevoli, favoriscono fra le persone più deboli e indifese fenomeni di sfruttamento e a delinquere”.